Xbox Series X non avrà nessuna esclusiva first party al lancio

News
Avatar

Tempo di lettura: 2 minuti

La console next-gen di Microsoft, Xbox Series X, romperà la tradizione non disponendo di titoli esclusivi giocabili solo sul nuovo hardware. Invece, Microsoft si sta appoggiando alla sua strategia Xbox Play Anywhere e supporta pienamente la compatibilità con le versioni precedenti.

Secondo il capo di Microsoft Studios, Matt Booty, che ha parlato con MCV, ha detto che “nei prossimi due anni tutti i nostri giochi saranno disponibili su tutta la nostra famiglia di dispositivi”, ha detto Booty. “Vogliamo assicurarci che anche chi investe in Xbox oggi possa essere sicuro di aver fatto un buon investimento, econ la garanzia di ricevere contenuti ancora per un  bel po”.

Da mesi ormai la società ha reso chiaro di voler rendere tutti i giochi first party riproducibili su Windows 10 nell’ambito dell’iniziativa Xbox Play Anywhere. La compagnia ha anche all’E3, prima della rivelazione ufficiale di Series X e quando la nuova console era conosciuta solo come Project Scarlett, che la sua console di nuova generazione avrebbe goduto di retrcompatibilità con Xbox One.

Ma questa è la prima volta che Microsoft afferma esplicitamente che la sua nuova console non verrà lanciata con una lista dedicata di esclusive, come è stato il caso di quasi tutte le nuove generazioni di console degli ultimi due decenni.

Leggi anche:  Pokémon Go stupisce ancora: il 2019 è stato l'anno del record assoluto

Questo è un po’ un’arma a doppio taglio per Microsoft. Certamente, la retrocompatibilità è ottima per i consumatori che si preoccupano di abbandonare le loro intere librerie quando eseguono l’aggiornamento all’hardware più recente, che è stata una delle principali insidie ​​dell’acquisto di una nuova console nelle generazioni passate.

Il rovescio della medaglia, ovviamente, è che Microsoft non ci ha ancora fornito una motivazione vera e propria per passare a Xbox Series X che, oltre a non disporre di esclusive, sarà persino inferiore a molti PC che disporranno dei medesimi titoli.

Microsoft spera che le impressionanti specifiche di Series X e la sua facilità d’uso rispetto alla piattaforma PC basteranno ad invogliare l’utenza, soprattutto i giocatori che non hanno ancora eseguito l’upgrade a una nuova console dall’originale Xbox One nel 2013. Ma l’approccio attuale dell’azienda per le esclusive e il gioco multipiattaforma potrebbe rendere particolarmente difficile vendere Xbox Series X se possiedi già, per esempio, Xbox One X, rilasciata nel 2017 o un PC da gioco discretamente performante.

NerdPlanet consiglia...
Se invece preferite fare i nostalgici, acquistate PlayStation Classic in sconto cliccando QUI.

 

 

 

Altri articoli in News

Bioshock The Collection (NSW) Recensione, capolavori portatili

Andy Bercaru4 Giugno 2020
dynasty warriors

Dynasty Warriors 9, il titolo si aggiunge alla linea Playstation Hits

Giuseppe Licciardi3 Giugno 2020

Skelattack, il nuovo platform 2D pubblicato da Konami

Giuseppe Licciardi3 Giugno 2020
ps5

PS5, Sony decide di posticipare l’evento dedicato ai giochi

Giuseppe Licciardi1 Giugno 2020

PS5, annunciato nuovo evento dedicato ai giochi

Giuseppe Licciardi29 Maggio 2020

Far Cry 5, gioca gratuitamente al titolo per tutto il fine settimana

Giuseppe Licciardi29 Maggio 2020