The Wardrobe approda su Steam

News
Alessandro Niro
Nato il 16 luglio 1988, è stato fin da bambino appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e fumetti. Ex redattore/recensore di varie testate giornalistiche e attualmente titolare di una società Informatica, ha deciso di aprire una propria freepress dedicata al mondo nerd. La passione per quello che fa ed ama, non lo ha mai fermato davanti a niente e nessuno.

Nato il 16 luglio 1988, è stato fin da bambino appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e fumetti. Ex redattore/recensore di varie testate giornalistiche e attualmente titolare di una società Informatica, ha deciso di aprire una propria freepress dedicata al mondo nerd. La passione per quello che fa ed ama, non lo ha mai fermato davanti a niente e nessuno.

Tempo di lettura: 1 minuto

The Wardrobe è un’avventura grafica punta e clicca ispirata ai videogiochi degli anni 90′. Realizzato da un gruppo di ragazzi italiani, uniti sotto il nome di “CINIC Game”, ha riscosso un interesse tale (grazie alla demo) da far terminare la raccolta fondi in pochissimi giorni.

La trama, almeno da quello che traspare dalla demo, è piuttosto semplice: Skinny e Ronald sono amici per la pelle, ma durante un pic-nic Ronald uccide inconsapevolmente il suo migliore amico. Skinny, quindi, diventa letteralmente lo scheletro nell’armadio di Ronald. Da questa piccola vicenda parte la vera storia: all’inizio del gioco Skinny si risveglia nell’armadio dell’amico, che è stato portato in una discarica.

I punti di forza di questo gioco sono tantissimi, a cominciare dalla rottura della quarta parete a opera di Skinny, che in ogni momento si rivolge al giocatore con una battuta o per insultarlo (non in modo troppo pesante, lo scopo non è offendere il giocatore).

Ciò che salta subito all’occhio è la quantità incredibile di citazioni che si possono trovare all’interno del gioco. Ci sono riferimenti a videogiochi, anime, fumetti, libri, film: si potrebbe affermare che il gioco stesso sia un’unica grande citazione.

Gli enigmi sono abbastanza complicati da risolvere, ma nell’insieme il gioco risulta così divertente da non far perdere la pazienza. Il doppiaggio è fatto molto bene, le voci dei vari personaggi sono state rese in modo eccellente, così come la caratterizzazione delle voci.

Oltre a tutti questi aspetti positivi, resta comunque l’ironia la meravigliosa base di The Wardrobe, che strapperà una risata anche ai giocatori più severi. Se non vedete l’ora di provarlo sappiate che il gioco ha ricevuto la Greenlight su Steam e apparirà sullo store Valve nei primi di settembre.

Altri articoli in News

Call of Duty Cold War, le prime tre missioni della Campagna

Giuseppe Licciardi3 Novembre 2020

Control Ultimate Edition, arriva su Switch la versione Cloud

Giuseppe Licciardi28 Ottobre 2020
need for speed hot pursuit

Need For Speed Hot Pursuit Remastered UFFICIALE, ecco il trailer di annuncio

Giuseppe Licciardi5 Ottobre 2020
call of duty warzone

Call of Duty Warzone, ecco le novità della Season 6

Giuseppe Licciardi29 Settembre 2020

Microsoft acquisisce UFFICIALMENTE ZeniMax/Bethesda

Giuseppe Licciardi21 Settembre 2020

Call of Duty Black Ops Cold War, svelato il multiplayer

Giuseppe Licciardi10 Settembre 2020