The Last of Us Part 2: la situazione dei lavori e il futuro di Naughty Dog

News
Antonio Salvatore Bosco
Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Tempo di lettura: 2 minuti

Tra poche settimane, precisamente il 23 Agosto, potremo mettere le nostre mani su Uncharted: L’Eredità Perduta, nuovo e atteso titolo dei ragazzi di Naughty Dog che contemporaneamente sono a lavoro su un altro attesissimo titolo per Playstation 4, ovvero The Last of Us Part 2.

Nel corso di un’intervista per Daily Star, la responsabile della comunicazione di Naughty Dog, Arne Meyer, ha detto che il titolo non è ancora entrato in fase di produzione. Questo è dovuto sia all’impegno con il nuovo Uncharted sia al fatto che il team sta cercando di definire il futuro dei suoi brand e di decidere su cosa dedicarsi in seguito.

“In questo momento la maggior parte del team si dedicherà completamente a The Last of Us Part 2 una volta che Uncharted: L’Eredità Perduta sarà completato. Dopodiché, proveremo a capire cosa si riserverà il futuro, e vedremo se ci saranno delle risorse disponibili, ma per ora non possiamo fare previsioni”.

Attualmente The Last of Us Part 2 è in fase di pre-produzione, con il team che sta raccogliendo nuove idee e riordinando quelle già certe. I lavori sul titolo sono iniziati presto ma per ora hanno subito pochi progressi. Ricordiamo comunque che i lavori di motion capture sono già iniziati, quindi il team si sta impegnando e il progetto sta andando avanti.

Meyer inoltre spiega: “Un sacco di persone sono passate da The Last of Us ad Uncharted 4, e poi si sono lanciati su Lost Legacy e pensiamo che quelle persone abbiano bisogno di un periodo di riposo. E siccome i lavori su The Last of Us: Part II sono iniziati molto presto il team impiegherà parecchio tempo per decidere cosa fare dopo”.

Arne Meyer inoltre, sempre parlando dei futuri titoli, afferma che il gap temporale di vent’anni che c’è tra il prologo e l’inizio del gioco, possa essere spiegato con un nuovo gioco magari con un giovane Joel come protagonista.

Per ora, quindi, ci sono molte idee e il team è in fase decisionale, noi intanto attendiamo pazienti (ma con una buona dose di hype) l’arrivo di The Last of Us Part 2 o almeno il rilascio di nuove informazioni ufficiali visto che i fan si stanno già sbizzarrendo con teorie sulla trama e sull’ambientazione.

Altri articoli in News

PS5, annunciato nuovo evento dedicato ai giochi

Giuseppe Licciardi29 Maggio 2020

Far Cry 5, gioca gratuitamente al titolo per tutto il fine settimana

Giuseppe Licciardi29 Maggio 2020
arkane studios

Arkane Studios, scarica gratuitamente Arx Fatalis per festeggiare i 20 anni di attività

Giuseppe Licciardi29 Maggio 2020

Playstation Plus, Call of Duty WWII è uno dei prossimi titoli gratuiti

Giuseppe Licciardi25 Maggio 2020
ghost of tsushima

Ghost of Tsushima, il fantasma si mostra in 18 minuti di gameplay

Giuseppe Licciardi14 Maggio 2020

Alpitour chiama e le pagine social dei videogiochi rispondono

Giuseppe Licciardi13 Maggio 2020