The Evil Within 2: scopriamo Union, l’ambientazione del gioco

News
Antonio Salvatore Bosco
Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Appassionato del mondo nerd dalla tenera età di 3 anni quando giocavo a Sonic con il sega master system di mio padre. Amante della scienza e della lettura. Marvel e Disney mi accompagnano ogni giorno da sempre. Pronto a scoprire cose nuove e a farle conoscere agli altri.

Tempo di lettura: 3 minuti

Sappiamo che il nuovo The Evil Within 2 ci trasporterà in un mondo ricco di orrori e dove la morte ci perseguiterà costantemente. Inizialmente però, non era così: la cittadina di Union, l’ambientazione del gioco, doveva essere un luogo idilliaco che poi è diventato una visione distorta di una cittadina americana.

Tutto questo è accaduto perché l’intera cittadina di Union è stata creata nello STEM usando una mente pura e incontaminata come base (o Nucleo): Lily, la figlia di Sebastian Castellanos. Quando Lily scompare nello STEM, il mondo virtuale perde il suo Nucleo e la distruzione ha così inizio. Sarà nostro compito quello di trovare nostra figlia per portarla fuori dallo STEM, prima che il sistema collassi mentre sono al suo interno. Sebastian può ancora vedere i resti della Union originale con case pittoresche allineate, un piccolo ristorante, un’autofficina, una chiesetta…

Il direttore di gioco, John Johanas, spiega:”Le persone inserite nello STEM devono restare attive perché il dispositivo possa funzionarePerciò la Mobius ha optato per un tipico stile americano leggermente dismesso. È per questa ragione che Union non ha un aspetto splendente e immacolato nemmeno prima che inizi a collassare. La necessità di manutenzione è ciò che mantiene le persone nello STEM motivate e attive.

La mente di un bambino

Ma la Mobius non ha pensato solo a questi piccoli dettagli quando ha creato Union. Anche la decisione di usare Lily come Nucleo è basata sugli errori commessi in passato. Union era popolata di persone provenienti dal mondo reale, trasferite nella realtà creata dalla mente di Lily. La Mobius riteneva che solo la mente di un bambino potesse garantire la stabilità di un mondo del genere.

Qualcuno con forti tendenze psicopatiche sarebbe in grado di distorcere il mondo per perseguire i propri scopi e desideriPerciò il Nucleo di questo mondo doveva essere un bambino innocente e la figlia di Sebastian si è dimostrata la candidata ideale.

Quando Lily scompare e il mondo resta senza Nucleo, è lì che il collasso ha inizio e proprio ciò ha spianato la strada a persone come Stefano e Theodore per creare i propri regni distorti usando Union come base.

Trent Haaga, l’autore di The Evil Within 2, chiarisce: “Sebastian dovrà affrontare nemici dalle personalità molto diverse tra loro, ognuno abbastanza potente da influenzare l’intero mondo virtualeSolo individui dalla forte personalità possono ottenere un tale controllo e ognuno di loro desidera acquisire ancora più potere nello STEM.

A caccia di fantasmi

Grazie al comunicatore di Sebastian è possibile approfondire ciò che vi circonda rivivendo gli avvenimenti del passato, anche se ognuno di essi è legato a qualcosa di terribile che Sebastian dovrà combattere o affrontare ricorrendo alle sue abilità strategiche. Gli sviluppatori di Tango hanno voluto inserire nel gioco la quantità giusta di eventi del genere, per costringere i giocatori a non abbassare la guardia e a desiderare di scoprire di più sull’ambiente di gioco.

Shinji Mikami, il produttore esecutivo afferma: “Quando si crea un mondo bisogna disseminare la mappa di eventi, in modo che raggiungendo un certo luogo venga innescata una determinata risposta del mondo di gioco. Quindi bisogna stabilire la quantità perfetta di eventi che generino il giusto livello di tensione per un gioco di questo genere. Non si sa quale sia la quantità giusta finché non si procede con la creazione. Si avvia una serie di cicli in cui si crea qualcosa, si prova, si perfeziona e si ricomincia da capo.

Ogni segnale che potremo captare col comunicatore, ci condurrà a un vento connesso ma ci aiuterà anche a esplorare la zona permettendoci di trovare oggetti e risorse oltre a scoprire vari dettagli su Union.

Ricordiamo che The Evil Within 2 uscirà il prossimo 13 ottobre su Playstation 4, Xbox One e PC.

Altri articoli in News

Call of Duty Cold War, le prime tre missioni della Campagna

Giuseppe Licciardi3 Novembre 2020

Control Ultimate Edition, arriva su Switch la versione Cloud

Giuseppe Licciardi28 Ottobre 2020
need for speed hot pursuit

Need For Speed Hot Pursuit Remastered UFFICIALE, ecco il trailer di annuncio

Giuseppe Licciardi5 Ottobre 2020
call of duty warzone

Call of Duty Warzone, ecco le novità della Season 6

Giuseppe Licciardi29 Settembre 2020

Microsoft acquisisce UFFICIALMENTE ZeniMax/Bethesda

Giuseppe Licciardi21 Settembre 2020

Call of Duty Black Ops Cold War, svelato il multiplayer

Giuseppe Licciardi10 Settembre 2020