Sony: Yoshida lascia la presidenza dei Worldwide Studios

News
Giuseppe Licciardi
Nato con un pad nella mano sinistra e un mouse nella destra. Ancora non si conosce la sua vera provenienza, molti pensano faccia parte di un' antica razza aliena che mira a divulgare il videogioco come arte. Per ora si sa solo che studia per diventare Ingegnere Informatico, ma forse è solo una scusa per mimetizzarsi tra gli essere umani.
@https://twitter.com/Sn0WzX

Nato con un pad nella mano sinistra e un mouse nella destra. Ancora non si conosce la sua vera provenienza, molti pensano faccia parte di un' antica razza aliena che mira a divulgare il videogioco come arte. Per ora si sa solo che studia per diventare Ingegnere Informatico, ma forse è solo una scusa per mimetizzarsi tra gli essere umani.

Tempo di lettura: 2 minuti

In questi giorni, stanno avvenendo tantissimi cambiamenti in casa Sony, Layden che lascia il suo posto ad esempio è uno tra i tanti. Di questa mattina è invece la notizia che anche Shuhei Yoshida lascerà la presidenza dei Worldwide Studios, per fare spazio a Hermen Hulst di Guerrilla Games. Viene reso noto però che Yoshida non lascerà definitivamente il suo post, ma semplicemente cambierà il ruolo da lui coperto. In prima linea si occuperà di stare più a stretto contatto con gli sviluppatori indipendenti. Più precisamente si dedicherà alla “celebrazione degli sviluppatori esterni che stanno creando esperienze nuove ed inaspettate“. In questo senso, Yoshida parlerà direttamente con il nuovo CEO di Playstation Jim Ryan, per applicare nuove strategie per gli sviluppatori indipendenti.

Leggi anche:  Call of Duty Modern Warfare è il gioco più venduto sul Playstation Store

Proprio Jim Ryan ha commentato la notizia, rilasciando una dichiarazione per GameIndusty: “Tutti sanno quanto Shu sia appassionato di giochi indipendenti – sono la linfa vitale dell’industria, rendendo il nostro portfolio di contenuti così speciale per i nostri giocatori. Questa incredibile esperienza creativa merita attenzione, ed un esperto come Shu a PlayStation che si assicuri che l’intera organizzazione di SIE lavori per meglio collaborare con gli sviluppatori indipendenti tramite una cultura di supporto e celebrazione del loro contributo alle piattaforme PlayStation”.

Leggi anche:  Death Stranding, Norman Reedus vuole partecipare a nuovi videogiochi

Inoltre vi ricordiamo che negli ultimi tempi Sony, sta apportando tante modifiche non solo alla piramide aziendale, ma anche nei piani di comunicazione. Infatti è di poche settimane fa la notizia del lancio di PS5, entro le vacanze natalizie del 2020. Una cosa a questo punto è certa, che Jim Ryan vuole dare tutto un altro assetto all’azienda. E non è detto che questa cosa non faccia bene a Sony. Anzi potrebbe giovargli sotto ogni punto di vista.

Fonte: Gameindustry

NerdPlanet consiglia...
Se volete acquistare uno dei titoli in uscita per Playstation 4, potete trovare The Last of Us Parte 3 cliccando qui

Altri articoli in News

Shenmue 3 – L’autore vuole continuare la storia di Ryo col quarto capitolo

Luca Paura21 Novembre 2019

Dragon Ball Z: Kakarot, brutte notizie per i possessori di Nintendo Switch

Fabrizio Giardina20 Novembre 2019

Fortnite, Epic Games estende a sorpresa la prima stagione del capitolo 2

Fabrizio Giardina20 Novembre 2019

Sniper Elite, Rebellion annuncia lo sviluppo del gioco da tavolo ufficiale

Fabrizio Giardina20 Novembre 2019

Playstation Academy: metti alla prova la tua cultura videoludica!

Giuseppe Licciardi20 Novembre 2019

Oculus Quest: con l’acquisto del visore, Vader Immortal è compreso

Giuseppe Licciardi20 Novembre 2019