[RUMOR] Insider rivela che Scalebound è stato affidato ad un altro team

News
Giuseppe Barbieri
Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Tempo di lettura: 2 minuti

Come dimenticare Scalebound, uno dei titoli presentati durante il precedente E3 e indicato esclusivamente come prodotto Microsoft. Ma un brutto giorno, proprio l’azienda di Redmond aveva tristemente dichiarato la cancellazione di questo prodotto. Lasciando l’amaro in bocca a tantissimi fan.

Oggi però, pare che il gioco non sia del tutto morto. Stando ad un Tweet dell’insider X-Rays, costui pare riaccendere la speranza nel cuore di molti fan del brand. Stando alle sue dichiarazioni, sembra che i lavori sul gioco siano ripresi, anche se non sarà Platinum Games ad occuparsi del suo sviluppo.

“Insider Report: Vi ricordate di Scalebound? Lo sviluppo è stato ripreso, guidato e affidato ad un importante team “vicino” a Microsoft. Info presto in arrivo!”

L’insider, nel tweet comunica che Microsoft avrebbe affidato lo sviluppo di Scalebound ad un team a lei molto vicino, ma non sappiamo di chi possa trattarsi nello specifico. X-Rays fa sapere che le novità sul titolo potrebbero arrivare con una nuova presentazione del gioco all’E3 di Los Angeles.

La cancellazione del gioco aveva scatenato diversi malumori con la community di Xbox, pertanto non è escluso che Microsoft abbia deciso di non gettare via il lavoro degli ultimi anni per lo sviluppo del gioco.

Scalebound

Trattandosi di speculazioni, non siamo certi dell’attendibilità di queste voci. Unica cosa che al momento risulta essere veritiera è che il marchio di Scalebound è stato rinnovato da Microsoft lo scorso 3 Maggio. Ne sapremo probabilmente di più nelle prossime settimane, se non proprio durante l’E3 di Giugno.

Altri articoli in News

Call of Duty Cold War, le prime tre missioni della Campagna

Giuseppe Licciardi3 Novembre 2020

Control Ultimate Edition, arriva su Switch la versione Cloud

Giuseppe Licciardi28 Ottobre 2020
need for speed hot pursuit

Need For Speed Hot Pursuit Remastered UFFICIALE, ecco il trailer di annuncio

Giuseppe Licciardi5 Ottobre 2020
call of duty warzone

Call of Duty Warzone, ecco le novità della Season 6

Giuseppe Licciardi29 Settembre 2020

Microsoft acquisisce UFFICIALMENTE ZeniMax/Bethesda

Giuseppe Licciardi21 Settembre 2020

Call of Duty Black Ops Cold War, svelato il multiplayer

Giuseppe Licciardi10 Settembre 2020