Riot Games: la società pagherà 10 milioni di dollari per “discriminazione di genere”

News
Giuseppe Licciardi
Nato con un pad nella mano sinistra e un mouse nella destra. Ancora non si conosce la sua vera provenienza, molti pensano faccia parte di un' antica razza aliena che mira a divulgare il videogioco come arte. Per ora si sa solo che studia per diventare Ingegnere Informatico, ma forse è solo una scusa per mimetizzarsi tra gli essere umani.
@https://twitter.com/Sn0WzX

Nato con un pad nella mano sinistra e un mouse nella destra. Ancora non si conosce la sua vera provenienza, molti pensano faccia parte di un' antica razza aliena che mira a divulgare il videogioco come arte. Per ora si sa solo che studia per diventare Ingegnere Informatico, ma forse è solo una scusa per mimetizzarsi tra gli essere umani.

Tempo di lettura: 2 minuti

Tra i temi più importanti degli ultimi anni c’è stato il trattamento e la discriminazione delle donne nel settore dei giochi, con le conversazioni intorno a Riot Games tra le più grandi storie. A seguito di un significativo rapporto di Kotaku dell’anno scorso che ha messo in luce una cultura del sessismo e della discriminazione delle lavoratrici alla Riot Games, è stato raggiunto un accordo nella lunga causa legale relativa alle accuse sollevate dalle attuali e ex lavoratrici dello studio.

Leggi anche:  Darksiders Genesis: la versione Switch sarà uguale alle altre

In un rapporto del Los Angeles Times, lo sviluppatore di League of Legends, Riot Games ha raggiunto un accordo di oltre $ 10 milioni in risposta a una causa di azioni legali avviata contro la società lo scorso anno per discriminazione di genere e molestie sessuali. Secondo i termini dell’accordo, Riot Games darà a circa 1.000 dipendenti (attuali e precedenti) un pagamento da un fondo da $ 10 milioni, a seconda del loro stato di occupazione (a tempo pieno o contratto) e della durata della loro mandato con lo studio.

In una dichiarazione al Los Angeles Times, un rappresentante di Riot Games ha affermato che “siamo finalmente contenti di avere un accordo per risolverequesta controversia che ha interessato la società”. Il rappresentante ha anche aggiunto che “l’accordo è un altro importante passo avanti e dimostra il nostro impegno nel rispetto dei nostri valori e nel rendere Riot un ambiente inclusivo per i migliori talenti del settore “.

Leggi anche:  Resident Evil 3 Remake: la cover art trapelata dal Playstation Store!

Oltre al pagamento di $ 10 milioni, Riot Games ha anche aggiunto nel suo accordo che lo studio avrebbe mirato a indirizzare e migliorare la sua cultura aziendale, che includerebbe “rafforzare i programmi interni per la segnalazione di molestie sessuali e discriminazione”.

“Una revisione di tutti gli stipendi, la promozione e l’assunzione di pratiche per aumentare l’equità e la trasparenza “e” la creazione di una serie di gruppi di dipendenti abilitati a tenere traccia dei progressi dell’azienda su questi fronti “, secondo il Los Angeles Times.

NerdPlanet consiglia...
Se volete acquistare Death Stranding, potete farlo cliccando qui

Altri articoli in News

7th Sector è in arrivo su PS4, Xbox One e Nintendo Switch il 5 febbraio

Andrea Daniele22 Gennaio 2020

PlayStation 5, Sony potrebbe lanciare una nuova IP horror in esclusiva al lancio

Fabrizio Giardina22 Gennaio 2020
cartoomics

Cartoomics 2020: tante novità per l’edizione di quest’anno

Giuseppe Licciardi22 Gennaio 2020
project mara

Project Mara: Ninja Theory annuncia un nuovo titolo per PC e Xbox

Giuseppe Licciardi22 Gennaio 2020
resident evil 3

Resident Evil 3: la stupenda Collector Edition è ora prenotabile

Giuseppe Licciardi22 Gennaio 2020
a plague tale

A Plague Tale: Innocence aggiunto al catalogo di Xbox Game Pass

Luca Paura22 Gennaio 2020