Speciali
Andy Bercaru
Appassionato del mondo videoludico e della tecnologia già da quando era un bimbo in Beta Testing. Ama i giochi quasi quanto il Wrestling ed il Metalcore!

Appassionato del mondo videoludico e della tecnologia già da quando era un bimbo in Beta Testing. Ama i giochi quasi quanto il Wrestling ed il Metalcore!

Tempo di lettura: 6 minuti

Ed ecco che dopo tanta fatica e dopo una fiera a dir poco “deludente”, anche questo Electronic Expo Entertainmente giunge alla sua fine. Durante questi giorni di fiera siamo stati testimoni di innumerevoli sorprese, ma il fatto che questa generazione sia praticamente giunta alla sua fine, ha riuscito ad influire e non poco sulla qualità generale di questa “festa”. Senz’ombra di dubbio, l’E3 di quest’anno si è presentato molto fiacco rispetto alle passate edizioni, lasciandoci in parte con l’amaro in bocca.

Tuttavia, questa terza giornata, è riuscita a risollevarci il morale (già praticamente sotto terra) con due conferenze di spessore. Già durante la prima mattinata, Square ha alzato la qualità effettiva dello show, dimostrandoci ancora una volta che, la qualità generale risiede nella struttura e nei ritmi effettivi della conferenza. A quanto sembrerebbe lo stesso identico principio è stato seguito dalla grande N, che ci ha regalato una delle Direct più iconiche di tutta la sua carriera. Sorprese, conferme e date d’uscita, sono piovute a raffica in circa 40 minuti di “conferenza” lasciandoci ancora una volta a bocca aperta.

Molti avrebbero “ipotizzato” che una struttura simile a quella di Nintendo potrebbe risultare “dannosa” per l’E3 decretando l’inutilità delle vere e proprio conferenze stampa. Dopo la serata di oggi, iniziamo anche noi a vederla nello stesso modo, specialmente dopo le “imbarazzanti” performances delle rivali. Ma tornado a Nintendo, andiamo a scoprire nelle prossime righe, in che modo il colosso nipponico è riuscito a farci emozionare?

Dragon Quest invade la Nintendo Switch

Il Direct della casa di Kyoto, si è aperto con un piccolo segmento dedicato al ormai famoso Super Smash Bros. Tuttavia, la vera sorpresa risiedeva all’interno di questo spot, essendo che esso, ci ha rivelato una marea di sorprese dedicate ai fan di Dragon Quest. A quanto sembrerebbe, il roster del picchiaduro della grande N, verrà ancora una volta ampliato con l’aggiunta di ben 4 eroi, anche se probabilmente come Echo Fighters. Essi arriveranno nel corso di quest’estate e verranno resi disponibili attraverso i classici DLC.

Tuttavia, le sorprese dedicate al mondo di Dragon Quest non sembrano essere finite, essendo che 2 titoli importanti della saga avrebbero finalmente rivelato la loro data d’uscita. Dragon Quest XI, anticipato già in passato per Swich si prepara ad arrivare sull’ibrida di Nintendo il prossimo 27 Settembre. A tenerci compagnia fino a quel preciso momento, sarà niente di meno che il suo “fratellino” minore, ovvero lo spin off dedicato alla saga Builders. Il secondo capitolo sarà disponiblile su Switch già tra poche settimane, ovvero il prossimo 12 Luglio. Insomma, sicuramente questa marea di novità riuscirà a lasciar soddisfatti tutti i singoli fan della saga.

Luigi’s Mansion 3

Dopo un reveal quasi timido durante gli scorsi mesi, ecco che il sequel di una delle saghe più amate (create da Nintendo) torna finalmente sui nostri piccoli (ma anche grandi) schermi. La primissima esclusiva Nintendo a dare il via alle danze, è stata niente meno che quella piccola perla di Luigi’s Mansion 3. Il titolo si è palesato davanti ai nostri occhi con una vera è propria sezione di gameplay, mostrandoci le novità introdotte.

Siamo venuti a sapere che il gioco conterrà una modalità dedicata al multiplayer locale, ma anche a quello online, rendendo l’esperienza ancora più varia e divertente. Non sappiamo però con esattezza quando questo terzo capitolo arriverà su Switch, ma sappiamo che esso non supererà l’anno fiscale attuale.

The Legend of Zelda: Link’s Awekening

Il secondo ritorno presentato in passato durante le Direct Nintendo e confremato durante la giornata di oggi, è stato niente di meno che il remake di Link’s Awekening. Durante la conferenza odierna, il ritorno di questo amato titolo per GameBoy si è palesato in tutto il suo splendore attraverso una breve sezione di gameplay. Da quello che abbiamo visto, le radici originali sono rimaste ben salde anche in questo remake, cambiando principalmente lo stile grafico ed aggiungendo qualche piccola novità di rilievo.

Infatti, questo Link’s Awekening, ci darà la possibilità di crearci i propri dungeon, aumentando notevolmente la longevità generale del titolo. Il titolo ci ha mostrato anche la sua data d’uscita effettiva, facendoci capire che da Settembre dovremmo aprire un mutuo per permetterci tutti i vari titoli in uscità. The Legend of Zelda: Link’s Awekening arriverà in esclusiva Nintendo Switch il prossimo 20 Settembre 2019!

The Witcher 3: Wild Hunt ed altri porting AAA

Dopo svariati rumor e leak, ecco che uno dei progetti più impossibili da far arrivare sulla console di Nintendo, sembra aver trovato la strada giusta per debuttare. Durante la diretta di questa sera, CD Projekt RED ci ha lasciati tutti a bocca aperta, facendoci capire che il loro tanto amato GDR arriverà realmente sul sistema ibrido della grande N.

Ad una prima occhiata il titolo potrebbe far “storcere” il naso per la qualità grafica, ed anche a noi sinceramente ci sembra un miracolo vedere un titolo simile girare su Switch. Non abbiamo ancora una data effettiva del titolo, ma sappiamo che esso arriverà entro la fine di questo 2019 nella sua versione completa di DLC!

Oltre a The Witcher, anche altri titoli di rilievo Tripla A, arriveranno durante l’attuale annata, completando a dismisura il parco titoli dell’ibrida. Giochi come Resident Evil 5 e 6, Spyro Reignited Trilogy, Minecraft Dungeon e tante altre sorprese, arriveranno sicuramente entro la fine di questo 2019, regalandoci una gioia immensa (ancora una volta). Per scoprire tutte le singole novità, vi invitiamo a seguire il trailer in questione!

Due ritorni epocali!

I ritmi di questo Direct si sono sicuramente tenuti su ottimi livelli, regalandoci un quantitativo di sorprese a dir poco esagerato. Ma a soli 20 minuti dall’inizio, ecco che Nintendo rischia di farci venire un altro infarto, grazie a due titoloni leggendari. No more Heroes 3 e Contra: Rogue Corps sarebbero in via di ritorno sull’ibrida di casa! Questi due annunci sono stati come un pugno secco nello stomaco essendo che nessuno (e ripeto NESSUNO!) sembra aver visto essi arrivare. Sul primo, purtroppo non abbiamo ancora una data d’uscita da darvi, ma vi basta sapere che esso sarà un sequel diretto dei primi due capitoli e non un spin-off come il recente Travis Strikes Back.

Per quanto riguarderebbe Contra invece l’attesa sarà relativamente corta, essendo che anche questo titolo arriverà durante il prossimo settembre. Per ingannare l’attesa, Konami ci propone la loro interessantissima Collection di titoli dedicati al franchise, che potrete acquistare già da oggi stesso!

Altre I.P. Microsoft trovano strada su Switch

Ormai saprete già che le due compagnie siano in stretti rapporti per dare vita ad una collaborazione esemplare per il mondo videoludico (e decretare una volta per tutte la fine della console war). Infatti la casa di Redmond, già durante questi scorsi mesi, si è resa a dir poco disponibile con le sue proprietà intellettuali, rendendo Cuphead disponibile per Switch.

Ma a quanto sembrerebbe, quello non fu altro che l’inizio, essendo che durante l’odierna serata siamo stati testimoni di altre 3 proprietà intellettuali (anche se una non è proprio sua ma quasi) in arrivo sul sistema di Nintendo. Banjoo Kazooie, Panzer Dragoon e Super Lucky’s Tale troveranno appunto la strada per approdare anche su Switch.

Anche se il duo leggendario sarà soltanto uno special guest in smash, gli altri 2 titoli arriveranno in maniera diretta attraverso i loro giochi dedicati. Noi sinceramente non vediamo l’ora di averli tra le mani ed goderceli anche sull’ibrida di Nintendo!

La bomba nucleare finale!

Così come sempre, anche questa volta Nintendo avrebbe deciso di chiudere il tutto con un’ultimissima bomba nucleare. Vi possiamo solo dire che l’impatto è stato a dir poco devastante essendo che ancora una volta, non previsto niente. Senza nessun preavviso, ecco che Nintendo ci ha fatto sapere, attraverso un piccolo teaser, che il sequel diretto di Breath of the Wild sarebbe ufficialmente in sviluppo. Non potete manco avere idea della nostra reazione in live, essendo che  le nostre menti si sono effettivamente sciolte durante questo annuccio.

Sicuramente la casa di Kyoto non poteva trovare annuncio migliore per portarsi un altro E3 a casa. Essendo che durante la conferenza le notizie sono piovute a raffica, molte preferiamo lasciarvele scoprire da voi. Di seguito vi elencheremo i restanti titoli, così da approfondire il tutto:

Ed ecco che con questi ultimi annunci, anche questa terza ed ultima giornata di conferenze giunge alla fine. Fateci sapere nella sezione dei commenti quali sono stati i vostri annunci preferiti durante questo E3 ed ovviamente cosa ne pensate della conferenza Nintendo. Per noi, anche quest’anno il colosso nipponico si porta a casa il premio di “Migliore conferenza”.

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami

Altri articoli in Speciali

Remedy Entertainment, un viaggio tra narrazione e gameplay

Camilla Colombo28 Agosto 2019

This War of Mine e Moonlighter gratis su Epic Games Store

Camilla Colombo30 Luglio 2019

Under: affrontiamo i nostri incubi galleggianti in questa breve Demo

Camilla Colombo29 Luglio 2019

Nintendo Switch Lite: un sistema per tutti o per nessuno?

Andy Bercaru12 Luglio 2019

Crash Team Racing Nitro Fueled: ecco tutte le scorciatoie delle piste

Alessandro Niro24 Giugno 2019

I 5 migliori finali segreti dei videogiochi

Salvo Privitera20 Giugno 2019