News
Avatar
Nerd da sempre, ho sviluppato la mia passione per i videogiochi fin dai tempi del primo Atari. Ho capito di avere un forte legame con questo mondo quando, una volta terminata l'Ordalia di Fable in tempi record, mia madre mi disse "Sei nato per il videogioco". Ah, ho chiamato mia figlia Zelda.

Nerd da sempre, ho sviluppato la mia passione per i videogiochi fin dai tempi del primo Atari. Ho capito di avere un forte legame con questo mondo quando, una volta terminata l'Ordalia di Fable in tempi record, mia madre mi disse "Sei nato per il videogioco". Ah, ho chiamato mia figlia Zelda.

Tempo di lettura: 2 minuti

I possessori di Xbox One X possono godersi da qualche giorno, un nuovo aggiornamento per Resident Evil 7. Le nuove stringhe di codice permettono ai giocatori di sfruttare al massimo l’hardware della console di Microsoft e godersi la tanto agognata risoluzione a 4K con contorno di 60 fps stabili.

L’analisi tecnica, pubblicata da Digital Foundry, ha messo quindi in risalto le differenze tra Playstation 4 Pro e Xbox One X. I possessori della macchina da gioco di Sony avranno a disposizione una risoluzione in grado di passare da 1260p a 1800p, risultato possibile grazie alla tecnica del checkerboard rendering. Applicata su Xbox One X invece, la stessa tecnica permette di godersi i 4K reali, quindi 2160p. Come è possibile vedere nel filmato in alto alla pagina, l’impatto visivo è eccellente, come del resto la qualità delle immagini.

I redattori ci tengono però a precisare che l’antialiasing applicato s Xbox One X nasconde qualche dettaglio.

Le grosse differenze si notano soprattutto se il confronto viene effettuato con la versione standard di Xbox One. Resident Evil 7 sulla prima versione della console della società di Redmond subisce alcuni cali di frame rate, tanto da toccare i 50 fps, se non meno in alcuni frangenti particolarmente concitati. Quanto appena riportato non è mai stato invece registrato su Xbox One X. L’avventura targata Capcom raggiunge i 60 fps li mantiene in maniera granitica.

Resident Evil 7 ha saputo donare al brand una vera e propria boccata d’aria fresca. La piega action degli ultimi capitoli è stata completamente cancellata in favore di un’atmosfera in grado di trasudare sangue, violenza e, soprattutto, quella sensazione di essere costantemente braccati. Il settimo episodio della serie ha saputo toccare il cuore sia della stampa specializzata che dei videogiocatori, i quali hanno premiato Capcom con l’abbattimento del muro dei cinque milioni di copie vendute dalla data di uscita. Potete trovare la nostra recensione di Resident Evil 7 seguendo questo link.

Altri articoli in News

Bioshock The Collection (NSW) Recensione, capolavori portatili

Andy Bercaru4 Giugno 2020
dynasty warriors

Dynasty Warriors 9, il titolo si aggiunge alla linea Playstation Hits

Giuseppe Licciardi3 Giugno 2020

Skelattack, il nuovo platform 2D pubblicato da Konami

Giuseppe Licciardi3 Giugno 2020
ps5

PS5, Sony decide di posticipare l’evento dedicato ai giochi

Giuseppe Licciardi1 Giugno 2020

PS5, annunciato nuovo evento dedicato ai giochi

Giuseppe Licciardi29 Maggio 2020

Far Cry 5, gioca gratuitamente al titolo per tutto il fine settimana

Giuseppe Licciardi29 Maggio 2020