News
Giuseppe Licciardi
Nato con un pad nella mano sinistra e un mouse nella destra. Ancora non si conosce la sua vera provenienza, molti pensano faccia parte di un' antica razza aliena che mira a divulgare il videogioco come arte. Per ora si sa solo che studia per diventare Ingegnere Informatico, ma forse è solo una scusa per mimetizzarsi tra gli essere umani.
@https://twitter.com/Sn0WzX

Nato con un pad nella mano sinistra e un mouse nella destra. Ancora non si conosce la sua vera provenienza, molti pensano faccia parte di un' antica razza aliena che mira a divulgare il videogioco come arte. Per ora si sa solo che studia per diventare Ingegnere Informatico, ma forse è solo una scusa per mimetizzarsi tra gli essere umani.

Tempo di lettura: 2 minuti

Durante questo evento che celebra i 10 anni di League of Legends, Riot Games ha deciso di sparare quante più cartucce possibile. E rimanendo in tema di spari e cartucce, ecco che arriva l’annuncio del suo nuovo sparatutto, Project A. Lo sviluppo è interno, quindi non affidato ad un team esterno come fatto per Project L. Il nuovo shooter di casa Riot, dovrebbe essere  quanto più vicino possibile ad un fps competitivo. La piattaforma di riferimento sarà il PC, e il Setting sarà il futuro. I personaggi di questo titolo, saranno completamente nuovi e faranno parte di un nuovo arco narrativo. Totalmente discostato quindi da quello che era l’universo di League of Legends. Durante l’evento, il titolo è stato introdotto da Anna Donlon, executive Producer del progetto.

Leggi anche:  Project L: in sviluppo il nuovo picchiaduro di Riot Games

Proprio come per League of Legends, ci dedicheremo a questo progetto per gli anni a venire. Con Project A vogliamo restare fedeli al gameplay degli shooter tattici, ma vogliamo anche evolverli. Vogliamo più creatività, più espressione e molto più stile. In Project A le vostre abilità creeranno straordinarie opportunità tattiche per esaltare il vostro gunplay“. Il team formato da Riot Games, sembra essere formato da veterani del settore degli fps, quindi da questo punto di vista, possiamo stare tranquilli. Inoltre Donlon ha continuato dicendo che gli obiettivi principali del titolo saranno quelli dedicati al ping e ai cheater.

Leggi anche:  Overwatch: la versione fisica per Switch conterà soltanto un codice

Avere un titolo accessibile a tutti, nel quale non ci sono differenze, è importante per Riot Games, quindi dovremmo essere davvero entusiasti, se riescono a creare davvero un ottimo prodotto. Anche per questo progetto, le tempistiche non sono ancora chiare. Ma  sicuramente potremo avere notizie molto più concrete durante il corso del 2020. Come anche per Project L, anche Project A potrebbe essere un grande passo avanti nel campo degli E-sports. Riot potrebbe davvero dominare in tutti i settori.

NerdPlanet consiglia...
Se invece volete acquistare Overwatch, appena rilasciato per Switch, potete farlo cliccando qui

Altri articoli in News

The Last of Us – Naughty Dog elogia il cosplay di Joel dell’italiano Gabriele Domenighini

Antonio Facchini17 Marzo 2021

Call of Duty Cold War, le prime tre missioni della Campagna

Giuseppe Licciardi3 Novembre 2020

Control Ultimate Edition, arriva su Switch la versione Cloud

Giuseppe Licciardi28 Ottobre 2020
need for speed hot pursuit

Need For Speed Hot Pursuit Remastered UFFICIALE, ecco il trailer di annuncio

Giuseppe Licciardi5 Ottobre 2020
call of duty warzone

Call of Duty Warzone, ecco le novità della Season 6

Giuseppe Licciardi29 Settembre 2020

Microsoft acquisisce UFFICIALMENTE ZeniMax/Bethesda

Giuseppe Licciardi21 Settembre 2020