Playdate- Uno sviluppatore rivela a chi è destinato il sistema

News
Samuel Verpa
Appassionato di videogiochi sin dalla tenera età. Videogiocatore incallito nato con il Super Nintendo, Killer Instinct e Zombies ate my Neighbour. Se mi chiedete se i videogames si possano considerare arte vi risponderò di sì.

Appassionato di videogiochi sin dalla tenera età. Videogiocatore incallito nato con il Super Nintendo, Killer Instinct e Zombies ate my Neighbour. Se mi chiedete se i videogames si possano considerare arte vi risponderò di sì.

Tempo di lettura: 2 minuti

La settimana scorsa è giunta un’incredibile, ed inaspettata, news riguardante una nuova console portatile: Playdate. Essa non è stata annunciata né dai colossi del mercato videoludico (Microsoft, Sony e Nintendo ad esempio) né da grandi studi di terze parti, bensì essa giunge dai ragazzi di Panic (conosciuti per le loro app per iOS e per il titolo “Firewatch“). L’utenza è rimasta notevolmente colpita da questo annuncio e alcuni di loro si sono posti un grosso quesito: “ma a chi è diretta questa console?“. Molti hanno speculato sul fatto che essa fosse puramente una bizzarra strategia di marketing, volta soltanto a rendere virale l’annuncio. In realtà essa è reale ed uno sviluppatore di Panic ha specificato a chi sarà indirizzata la loro console.

Cabel Sasser, co-fondatore di Panic, ha tenuto un’intervista presso EDGE magazine ed ha abbondantemente parlato riguardo a chi sarà destinata questa piccola console e di come è nata l’idea di essa, aggiungendo un piccolo commento in cui sottolinea la sua sorpresa riguardo l’esistenza di Playdate. Per quanto riguarda a chi sarà destinata, egli pensa che sia per tutti coloro che stanno cercando una nuova esperienza:

“La stiamo realizzando per coloro che amano i videogiochi. Per le persone che non dimenticheranno mai di bruciare i cespugli in Zelda e di scoprire le scale in un dungeon, oppure per coloro che ricordano le risate fragorose mentre fanno rotolare una palla piena di oggetti in Katamari, oppure anche per coloro che hanno avuto i brividi mentre cavalcavano il loro cavallo verso il Messico in Red Dead Redemption è quella canzone cominciava a suonare.”

“Le persone che giocano Firewatch una settimana oppure Uncharted la successiva, a loro non importa della piattaforma, e a loro non importa del genere o del numero di “A”, a loro importa soltanto di sentirsi elettrizzati di fronte a nuove esperienze che i giochi ci forniscono. Questa è stata la mia vita mentre giocavo ai videogiochi. Perciò Playdate, in un certo senso, è un santuario per quella sensazione.”

Il rilascio di Playdate è stimato nel corso del 2020. Solo il tempo saprà dirci se questo progetto si rivelerà essere un successo o un fallimento.

E voi cosa ne pensate? Come sempre fatecelo sapere nella sezione dei commenti.

Altri articoli in News

The Last of Us – Naughty Dog elogia il cosplay di Joel dell’italiano Gabriele Domenighini

Antonio Facchini17 Marzo 2021

Call of Duty Cold War, le prime tre missioni della Campagna

Giuseppe Licciardi3 Novembre 2020

Control Ultimate Edition, arriva su Switch la versione Cloud

Giuseppe Licciardi28 Ottobre 2020
need for speed hot pursuit

Need For Speed Hot Pursuit Remastered UFFICIALE, ecco il trailer di annuncio

Giuseppe Licciardi5 Ottobre 2020
call of duty warzone

Call of Duty Warzone, ecco le novità della Season 6

Giuseppe Licciardi29 Settembre 2020

Microsoft acquisisce UFFICIALMENTE ZeniMax/Bethesda

Giuseppe Licciardi21 Settembre 2020