Pillars of Eternity II: localizzazione Italiana, a patto che si raggiungano 2 milioni di dollari

News
Giuseppe Barbieri
Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Tempo di lettura: 1 minuto

Continua la campagna di raccolta fondi per l’atteso Pillars of Eternity II Deadfire. Da poco si è riusciti a varcare la soglia di 1.8 milioni di dollari, raggiungendo un nuovo traguardo e, cosa ancor più interessante, si è aperta l’idea della traduzione in italiano. Il raggiungimento di questo nuovo obiettivo ha permesso di presentare un ulteriore goal quello dei 2.2 milioni di dollari, che permetterà l’introduzione di una UI (interfaccia utente) personalizzabile e la tanto agoniata lingua Italiana.

pillars

Al momento, con l’attuale andamento della raccolta fondi, la conferma dell’arrivo della lingua sembrerebbe abbastanza ovvio, ma in ogni caso servirà tutto il nostro supporto per portare a casa il possibile stretch goal (ossia una sorta di ricompensa) in questo caso la lingua italiana e l’interfaccia utente personalizzabile.

Se volete contribuire anche voi alla raccolta fondi per Pillars of Eternity II, potete farlo da subito recandovi a questo indirizzo.

Inoltre vi ricordiamo, che la data di uscita del gioco non è ancora stata specificata ma Obsidian (casa di sviluppo) ha assicurato di essere molto avanti con lo sviluppo e che, quindi, non dovremmo aspettare molto.

Altri articoli in News

PES 2020, Konami annuncia l’evento Uefa Euro 2020

Giuseppe Licciardi7 Luglio 2020

Playstation Plus, i nuovi titoli gratuiti di Luglio sono 3

Giuseppe Licciardi29 Giugno 2020

Star Wars Squadrons, annunciato il nuovo titolo con trailer di lancio

Giuseppe Licciardi15 Giugno 2020

Destiny 2, in arrivo la nuova espansione “Oltre la Luce”

Giuseppe Licciardi9 Giugno 2020

Bioshock The Collection (NSW) Recensione, capolavori portatili

Andy Bercaru4 Giugno 2020
dynasty warriors

Dynasty Warriors 9, il titolo si aggiunge alla linea Playstation Hits

Giuseppe Licciardi3 Giugno 2020