Overwatch – Cinque personaggi che non piacciono ai giocatori

News
Luca Paura
Sin da piccolo, la bravura nella nullafacenza lo ha portato ad appassionarsi alla scrittura e ai videogames. In questo modo è riuscito ad entrare in mondi fantastici e straordinari da esplorare, fino a quando non si è buscato una freccia nel ginocchio.

Sin da piccolo, la bravura nella nullafacenza lo ha portato ad appassionarsi alla scrittura e ai videogames. In questo modo è riuscito ad entrare in mondi fantastici e straordinari da esplorare, fino a quando non si è buscato una freccia nel ginocchio.

Tempo di lettura: 1 minuto

Dopo aver pubblicato le statistiche di Overwatch, Blizzard si è accorta che ben cinque personaggi non piacciono ai videogiocatori, ovvero che vengono utilizzato davvero poco o nulla.

Gli eroi in questione sono Orisa, Sombra, Torbjörn, Bastion e Symmetra e anche Winston non è tra i personaggi più usati. Un elemento che fa molto riflettere è che due di questi, ovvero Orisa e Sombra, sono personaggi aggiunti al roster post lancio, mentre gli altri sono stati revisionati più volte nel corso della vita del gioco per renderli più equilibrati o comunque più importanti per la vittoria di un match. Blizzard, come sappiamo, tiene molto all’opera di bilanciamento dei suoi titoli per cui siamo certi che nei mesi futuri assisteremo ad una rivisitazione di questi cinque eroi che verranno resi certamente più giocabili ed appetibili.

Altri articoli in News

Control Ultimate Edition, arriva su Switch la versione Cloud

Giuseppe Licciardi28 Ottobre 2020
need for speed hot pursuit

Need For Speed Hot Pursuit Remastered UFFICIALE, ecco il trailer di annuncio

Giuseppe Licciardi5 Ottobre 2020
call of duty warzone

Call of Duty Warzone, ecco le novità della Season 6

Giuseppe Licciardi29 Settembre 2020

Microsoft acquisisce UFFICIALMENTE ZeniMax/Bethesda

Giuseppe Licciardi21 Settembre 2020

Call of Duty Black Ops Cold War, svelato il multiplayer

Giuseppe Licciardi10 Settembre 2020

Twitch Versus, un nuovo modo per organizzare competizioni

Giuseppe Licciardi10 Settembre 2020