NieR:Automata, svelate le funzioni del “Sistema Android” e confermati i DLC

News
Giuseppe Barbieri
Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Tempo di lettura: 2 minuti

Square-Enix, durante un recente streaming ha rivelato un  interessante elemento che contribuirà all’esperienza di gioco offerta da NieR:Automata, con il il sistema “Android“.

In caso di morte, un Androide contenente i dati persi (tra cui i chip plug-in) verrà lasciato sul punto in cui il giocatore è morto. A questo punto si avranno due possibilità: potremo decidere di recuperare l’Androide, recuperando i dati persi, oppure ripararlo e permettergli di combattere al vostro fianco per un periodo (ovviamente) limitato. In caso si muoia nuovamente o si impieghi troppo tempo in fase di recupero, l’Androide sparirà definitivamente.

In NieR: Automata sarà quindi possibile rilevare gli Androidi degli altri giocatori che sono morti e decidere di ripararli ed ottenere quindi il loro supporto temporaneo in battaglia. Ovviamente tale componente fa parte dell’online, se non si disporrà di questo elemento non si avrà accesso a tale servizio.

Inoltre, Square-Enix ha annunciato che saranno pubblicati dei DLC per il gioco, però non sappiamo il loro contenuto, non sappiamo se sono semplici contenuti extra o vere e proprie espansioni di gioco. Infine, come ultima cosa ma non meno importante: dal 22 Febbraio sarà disponibile un tema esclusivo Playstation 4, rivolto però agli utenti registrati al PlayStation Store Giapponese.

Ricordiamo che NieR:Automata sbarcherà il 10 Marzo su Playstation 4 e, in data ancora da definire, per PC. Su quest’ultima piattaforma, Platinum Games ha voluto spiegare il perché il gioco al momento non ha ancora data di uscita. 

Alleghiamo in seguito l’intero streaming (in diretta) tenuto da Dengeki.

Altri articoli in News

The Last of Us – Naughty Dog elogia il cosplay di Joel dell’italiano Gabriele Domenighini

Antonio Facchini17 Marzo 2021

Call of Duty Cold War, le prime tre missioni della Campagna

Giuseppe Licciardi3 Novembre 2020

Control Ultimate Edition, arriva su Switch la versione Cloud

Giuseppe Licciardi28 Ottobre 2020
need for speed hot pursuit

Need For Speed Hot Pursuit Remastered UFFICIALE, ecco il trailer di annuncio

Giuseppe Licciardi5 Ottobre 2020
call of duty warzone

Call of Duty Warzone, ecco le novità della Season 6

Giuseppe Licciardi29 Settembre 2020

Microsoft acquisisce UFFICIALMENTE ZeniMax/Bethesda

Giuseppe Licciardi21 Settembre 2020