Microsoft difende la propria line up di titoli presentati all’E3 2016

News
Emanuele Greco
Nato a Palermo non troppo tempo fa, si approccia al mondo del gaming alla tenera età di 6 anni con una PSP, espandendo a dismisura la sua passione negli anni successivi. Ama tutti gli FPS e Free Roaming di ogni genere, tranne giochi sportivi e giochi simulativi. Crescendo sviluppa anche una passione per la tecnologia, riuscendo a soli 8 anni l’impresa di Jailbreak del suo iPhone 3GS. Da allora [..]

Nato a Palermo non troppo tempo fa, si approccia al mondo del gaming alla tenera età di 6 anni con una PSP, espandendo a dismisura la sua passione negli anni successivi. Ama tutti gli FPS e Free Roaming di ogni genere, tranne giochi sportivi e giochi simulativi. Crescendo sviluppa anche una passione per la tecnologia, riuscendo a soli 8 anni l’impresa di Jailbreak del suo iPhone 3GS. Da allora [..]

Tempo di lettura: 1 minuto

Molti utenti hanno criticato la line-up di titoli presentati da Microsoft durante l’E3 2016 svoltosi a Los Angeles le scorse settimane.

Infatti sono stati presentati perlopiù  sequel di giochi già presenti sul mercato come Forza Horizon 3 e Halo Wars 2, le nuove IP sono sviluppate da case non conosciute e ciò non ha fatto gola a molti. Sony da parte sua invece ha presentato numerosissime nuove IP tripla A. David McCarthy, direttore operativo di Xbox, spiega che i titoli presentati da Sony non hanno una data di uscita, mentre quelli presentati da Microsoft verranno rilasciati in un futuro molto vicino, ovvero tra Agosto 2016 e Marzo 2017.

“Mi piace mostrare giochi che la gente comprerà presto.” dice durante un’intervista. “Alla conferenza Sony non ho visto molti giochi con data annunciata se non tre o quattro. Abbiamo per quest’anno ben 4 giochi AAA ovvero Forza Horizon 3, Dead Rising 4, ReCore e Gears of War 4. Nel 2017 contiamo di rilasciarne altri 5, ovvero Scalebound, Halo Wars 2, Crackdown, Sea of Thieves e State of Decay 2. Senza contare poi i titoli dei nostri partner e degli affiliati a ID@XBOX (i quali ricordiamo Fe e We Happy Few, la cui beta sarà rilasciata in estate). Tutti questi titoli sono compatibili con Xbox Play Anywhere e quindi giocabili sia su Xbox One, Xbox One S e Windows 10.”

Microsoft ha delle motivazioni forti per non temere il rivale nipponico che, almeno quest’anno o forse l’anno prossimo, non ha una line-up di titoli esclusivi così succulenti.

Altri articoli in News

Godfall: Il primo gioco per PS5 si mostra in un video gameplay intero

Luca Paura21 Gennaio 2020
ps5

PS5: spunta in rete una presunta foto della UI del Dev Kit

Giuseppe Licciardi21 Gennaio 2020
captain tsubasa

Captain Tsubasa: annunciato con un trailer Rise of New Champions

Giuseppe Licciardi21 Gennaio 2020
the elder scrolls

Bethesda, avviato lo sviluppo di The Elder Scrolls 6: c’è l’indizio

Alessandra Campodonico21 Gennaio 2020
playstation 5

PS5, ecco la schermata d’avvio che unisce nostalgia e next-gen

Fabrizio Giardina21 Gennaio 2020

Splinter Cell: l’ex direttore creativo torna in Ubisoft dopo Epic Games

Giuseppe Licciardi20 Gennaio 2020