Lo scrittore Andrzej Sapkowski aveva venduto i diritti di The Witcher per $9500

News
Giuseppe Barbieri
Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Tempo di lettura: 1 minuto

Stando alle dichiarazioni di Sebastian Zielinski, former e original head del team di CD Projekt Red, lo scrittore polacco Andrzej Sapkowski ha venduto i diritti del suo romanzo, The Witcher, alla software house polacca per soli 9500 dollari. Che, per l’enorme successo che ha avuto il gioco, è stata sicuramente una cifra abbastanza contenuta.

The Witcher

La cosa però, aveva comunque generato dei dissapori tra lo scrittore e il team, perché CD Projekt Red aveva, per sbaglio, rinominato il nome di Geralt in Gerald. Semplice piccolezza generata da una “d” inopportuna ma che non è stata perdonata dall’autore.

Inoltre, secondo delle recenti dichiarazioni di Sapkowski, i suoi romanzi per l’omonima serie erano già dapprima molto famosi. Suddette affermazioni potrebbero anche non essere così tanto veritiere, altrimenti non avrebbe mai venduto i diritti del libro per quella “ridicola cifra”.

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami

Altri articoli in News

Obsidian Interactive: un rpg in prima persona come prima esclusiva xbox

Giuseppe Licciardi22 Settembre 2019

Borderlands 3: nuovi codici a tempo per sbloccare conten

Giuseppe Licciardi21 Settembre 2019

The Surge 2: il titolo si presenta in un fenomenale trailer di lancio

Giuseppe Licciardi21 Settembre 2019

For Honor: Wrath of the Jorgmungandr giocabile fino al 3 ottobre

Francesco Damiani20 Settembre 2019

Ghost Recon Breakpoint: La Open Beta si terrà dal 26 al 19 di settembre

Francesco Damiani20 Settembre 2019

Call of Duty: Mobile – Arriverà in tutto il mondo il 1 ottobre

Francesco Damiani20 Settembre 2019