Le pubblicità più originali dei videogiochi

Speciali
Alessandro Giordano

Tempo di lettura: 3 minuti

La pubblicità ha sempre avuto un ruolo molto importante nel mondo dell’imprenditoria. In qualsiasi settore è stata usata ha dimostrato di avere la capacità comunicare un messaggio in maniera diretta semplice e immediata. Non a caso nel corso del tempo le aziende con un patrimonio importante hanno deciso di investire moltissimo nel campo pubblicitario, avendo nella maggior parte dei casi degli ottimi guadagni scaturiti da spot, campagne pubblicitarie, installazioni, rimaste nella mente delle persone. In questa epoca dove ormai tutto sembra già essere stato fatto c’è la ricerca sfrenata a essere originali, attraverso le idee più creative e fantasiose. Nelle decadi scorse l’industria dei videogame non rientrava tra quelle che potevano permettersi grandi somme di denaro da investire nella pubblicità, ma dagli ultimi anni è rientrata e come visti i fatturati. E così i pubblicitari hanno dato sfogo a tutta la loro creatività dando vita a reclame che saranno ricordate nel corso del tempo.

Di seguito diamo un’occhiata alle operazioni pubblicitarie più originali usate per promuovere un videogame

Il bus a Milano salvato da Spiderman

É di pochi giorni fa la notizia di un bus caduto nella Darsena di Milano, è infatti ancora visibile il mezzo che dopo aver sbandato è caduto in acqua, i passeggeri sono stati però salvati dall’intervento di Spiderman che con l sue ragnatele ha evitato il peggio. La notizia è naturalmente falsa e fa parte di una campagna pubblicitaria promossa da Sony davvero spettacolare. I cittadini milanesi si sono ritrovati improvvisamente ad ammirare la straordinaria installazione in cui si può apprezzare la ricostruzione in scala 1:1 di un autobus di linea sorretto dalle ragnatele di Spiderman. Il tutto recintato in maniera realistica, come se l’avvenimento si fosse davvero verificato. Che dire? Geniale!

Kratos e Atreus spettatori del derby Lazio – Roma

Sony è autrice anche di un’altra geniale iniziativa. Per promuovere il lancio di God of War ha deciso di mandare due figuranti per interpretare il ruolo dei protagonisti del gioco, Kratos e Atreus, allo stadio Olimpico a vedere Lazio – Roma, partita dal potere mediatico planetario. I due attori dalla somiglianza impressionante alle controparti digitali, hanno fatto il loro ingresso in tribuna suscitando la curiosità degli spettatori che non hanno perso l’occasione per scattare foto e fare dei selfie. Quando il videogame entra nel mondo reale.

Una caccia al tesoro per Resident Evil 5

Per lanciare il quinto capitolo della saga di Resident Evil, il survival horror più famoso al mondo, Capcom organizzò nel 2009 una caccia al tesoro a Londra a dir poco particolare. Lo scopo dei partecipanti infatti era quello di cercare dei resti umani, naturalmente finti, e portarli al ponte di Westminster entro le 11 del mattino. L’area di gioco era visibile su google maps, per permettere ai concorrenti di orientarsi al meglio. Il premio finale era costituito da un viaggio in Africa, luogo scelto come ambientazione del gioco.
L’idea finale era quella di portare delle persone vere sulla location del videogame. Da parte nostra ci auguriamo che gli zombie non li abbiano trovati davvero!

Mario e Luigi alla Nascar

Quale migliore occasione per pubblicizzare un game racing se non a una delle più importanti manifestazione automobilistiche. Nintendo ebbe la brillante idea nel 2014 di dar risalto a Mario Kart 8 facendo apparire in pista, durante la Nascar, Mario e Luigi. Grazie a questa iniziativa le vendite del videogame ebbero una spinta non indifferente. Una campagna pubblicitaria col turbo!

Altri articoli in Speciali

5 giochi che hanno reso più divertente il 2020

Redazione12 Gennaio 2021

Gioco dunque sono. Passione, inchiostro ed evoluzione dei videogame

Camilla Colombo12 Agosto 2020
the last of us

The Last of Us Parte 2, la paura delle cose non dette | Dedica

Giuseppe Licciardi1 Luglio 2020

Arkane Studios, 20 anni tra esperienze ludiche e mondi da esplorare

Giuseppe Licciardi1 Giugno 2020

The Last of Us è davvero un capolavoro videoludico?

Andy Bercaru11 Maggio 2020

Videogames horror, la TOP10 di questa generazione

Fabrizio Giardina30 Aprile 2020