The Last of Us Parte 2 porterà al limite la potenza di PlayStation 4

News
Avatar

Tempo di lettura: 2 minuti

I giochi di Naughty Dog non mancano mai di impressionare dal punto di vista tecnico (e sotto ogni altro punto di vista, del resto), e negli ultimi dieci anni, ogni nuovo gioco sviluppato dallo studio ha sempre spinto un passo avanti l’eccellenza grafica nel mondo dei videogiochi. Con l’imminente The Last of Us Parte 2 Naughty Dog sta cercando di superare se stessa e di superare i confini ancora una volta, e di recente, in un’intervista rilasciata sul PlayStation Blog, il direttore creativo Neil Druckmann ha parlato di come ci riuscirà.

Druckman afferma che, proprio come il suo predecessore,  The Last of Us Part 2  spingerà l’hardware al limite assoluto: “Come accaduto in The Last of Us, anche stavolta abbiamo massimizzato le prestazioni in termini di memoria, potenza computazionale, nemici su schermo e dimensione dei livelli.“, ha detto Druckmann. “Ora possiamo offrire scenari molto più ampi, sequenze con orde di infetti e più squadre di nemici in contemporanea che braccano il giocatore in ambienti più estesi”

Druckmann ha anche accennato alle animazioni notevolmente migliorate del gioco, menzionando l’uso di Naughty Dog della nuova tecnica di motion mapping: “Al contempo, Ellie può contare su un nuovo sistema di animazione denominato ‘Motion mapping’. E con lei, tutti gli altri personaggi. Questa tecnologia garantisce movimenti più reattivi, ma anche più realistici. Credo che Ellie sia storicamente uno dei personaggi dei giochi d’azione in terza persona con la migliore fedeltà di controllo “.

Leggi anche:  Bloodborne 2 verrà mai sviluppato? La risposta di Hidetaka Miyazaki

Secondo Druckmann, tutti i progressi tecnologici che Naughty Dog sta realizzando con The Last of Us Parte 2 consentiranno allo studio di offrire uno storytelling molto più sfumato e, a sua volta, molto più efficace.

“Riguardo la verosimiglianza dei volti e dei movimenti… Ora possiamo tradurre al meglio i movimenti degli attori all’interno del gioco, catturando ogni dettaglio. Questo, per esempio, ci consente di affidarci a un cenno o un’espressione invece che a una battuta di dialogo.”, ha detto. E ha permesso di inserire nella sceneggiatura una quantità di sfumature senza precedenti”.

The Last of Us Part 2 uscirà su PS4 il 21 febbraio 2020. E per coloro che sono preoccupati che PS4 base potrebbe non essere in grado di reggere cotanta magnificenza, non preoccupatevi: Naughty Dog assicurà che il gioco funzionerà bene anche sulla console meno potente.

NerdPlanet consiglia...
Preordinate The Last of Us Parte 2 cliccando qui.

Altri articoli in News

Playstation Plus, Call of Duty WWII è uno dei prossimi titoli gratuiti

Giuseppe Licciardi25 Maggio 2020
ghost of tsushima

Ghost of Tsushima, il fantasma si mostra in 18 minuti di gameplay

Giuseppe Licciardi14 Maggio 2020

Alpitour chiama e le pagine social dei videogiochi rispondono

Giuseppe Licciardi13 Maggio 2020

Tony Hawk’s Pro Skater 1 & 2, annunciate le versioni rimasterizzate

Giuseppe Licciardi12 Maggio 2020
chorus

Chorus, la nuova IP di Deep Silver mostrata all’ Inside Xbox

Giuseppe Licciardi8 Maggio 2020

Scorn, torna a mostrarsi l’FPS Horror ottimizzato per Series X

Giuseppe Licciardi7 Maggio 2020