I 5 migliori finali segreti dei videogiochi

Speciali
Salvo Privitera
Appassionato da sempre di videogiochi, serie tv e film. Vivo la mia vita un quarto di miglio alla volta cercando di evitare gli spoiler per tutta la roba che ho ancora da recuperare. E fidatevi, ne ho tanta.

Appassionato da sempre di videogiochi, serie tv e film. Vivo la mia vita un quarto di miglio alla volta cercando di evitare gli spoiler per tutta la roba che ho ancora da recuperare. E fidatevi, ne ho tanta.

Tempo di lettura: 4 minuti

Cosa c’è di meglio di un bel finale che soddisfi tutte le ore accumulate in un videogioco? Ma ovviamente un bel finale segreto che soddisfi ancora di più le nostre ore di gioco!

Molto spesso i cosiddetti finali segreti non sono altro che dei finali “alternativi” aggiunti per dare un risvolto differente in una storia, ma che molto spesso non sono canonici, o danno un senso totalmente opposto all’opera giocata.

Altre volte invece servono per svelare nuove implicazioni alla trama, per spiegare il finale o, addirittura, per annunciare il prossimo capito del titolo appena finito. Ma quali sono i migliori finali segreti o alternativi dei videogame? O magari quelli che ci hanno lasciato senza alcuna parola? Bé, continuate a leggere per scoprirlo.

Drakengard – Bambini giganti mangia uomini

Chi ha giocato NieR Automata saprà esattamente che il suo creatore, Yoko Taro, non ha tutte le rotelle al posto giusto, ed è per questo che noi lo amiamo. Drakengard è il “prequel” di NieR e, esattamente come l’ultimo titolo uscito per console di ultima generazione, conteneva diversi finali multipli e segreti, ma uno in particolare ha impresso la sua memoria nei nostri ricordi, e merita anche di essere messo in una classifica dei finali più “assurdi” mai creati.

In una delle tantissime conclusioni del gioco, verremo trasportati in una sorta di Tokyo dei tempi moderni, in cui dal cielo scenderanno dei bambini giganti volanti e mangia uomini assetati di sangue.

Dopo diversi scontri e abbattimenti della quarta parete, verremo messi davanti a diverse boss fight, per poi finire uccisi da dei militari giapponesi. I nostri resti e quelli del boss finale appena uccisi infetteranno il mondo, portando il mondo di gioco in una vera e propria apocalisse, il periodo in cui è ambientato Nier (il primo capitolo uscito la scorsa generazione).

Metal Gear Solid V – Il mondo ha finalmente conosciuto la pace

Sicuramente uno dei finali più ardui e “instabili” usciti ultimamente in un videogame. Nell’ultima fatica di Hideo Kojima, che sappiamo tutti com’è finita, è stato inserito un finale segreto legato alla componente online.

Questo finale può essere sbloccato solamente quando tutte le testate nucleari online (quindi quelle dei giocatori) verranno disarmate. Un’impresa che richiede tanta pazienza, una cooperazione da parte di tutta la community e, sopratutto, tante ore di gioco.

In passato il finale segreto è partito per errore ai possessori PC, ma ufficialmente non è stato ancora sbloccato. Tuttavia, il buon Kojima ha voluto mandare un messaggio con questa sua azione: ottenere la pace è difficile, quasi impossibile, e tutto parte dalla volontà di ognuno di noi.

https://youtu.be/l4uSkAACoHc

God of War – Nessun titolo perché non vogliamo spoilerare, non ringraziateci

Se state continuando a leggere vuol dire che God of War lo avete già finito o, eventualmente, non vi interessa finirlo (male, male) e siete solo curiosi di conoscere il finale segreto.

Dopo aver finito il gioco e visto i titoli di coda potrete vagare liberamente nella mappa, ma c’è un piccolo requisito per sbloccare il finale segreto, nulla di difficile sia chiaro, ma magari i “meno curiosi” (compreso il sottoscritto ndr) non hanno esplorato del tutto la mappa.

Una volta tornati nella casa presente ad inizio gioco, partirà il finale segreto. Si vedranno Kratos e Atreus intenti a gustarsi un po’ di riposo mettendosi a letto, lo schermo si farà nero e comparirà la scritta “Anni dopo”.

I due vengono svegliati da un terremoto, escono da casa e incontrano un uomo incappucciato con delle saette che gli balenano intorno con in mano un martello, si tratta, senza alcun dubbio, di Thor. Non vediamo l’ora di sapere come andrà a finire la vicenda.

Bloodborne – Diventare un grande essere

Sicuramente uno dei finali più infami di sempre, perché anche un minimo errore o dimenticanza potrebbe rischiare di farvi “gettare” un’intera run.

Per ottenere infatti il finale segreto servono determinati requisiti: tre cordoni ombelicali da consumare prima dell’ultimo scontro contro il boss. Trovare questi tre macabri oggetti non è per nulla facile, e si dovranno esplorare determinate zone ed effettuare particolari azioni.

Una volta trovati i tre cordoni, dopo lo scontro contro il boss, si scoprirà che esiste un mostro dentro la Luna, e una volta sconfitto apparirà una sequenza in cui ci vediamo trasformati in un lumacone; siamo trascesi in grandi esseri. Lovecraft sarebbe orgogliosi di noi.

Max Payne 2 – Tutto è bene quel che finisce bene

Max Payne 2 è uno sparatutto in terza persona, sviluppato da Remedy Entertainment. Il gioco, sempre nello stile “Noir”, comincia due anni dopo il primo capitolo con Max Payne.

Il nostro Max è infatti in cerca di vendetta per l’omicidio della moglie, e durante l’avventura il nostro obiettivo principale sarà uno solo: uccidere. Se si riesce però a finire il gioco alla massima difficoltà, chiamata “Killer”, alla fine i due si ricongiungeranno.

https://youtu.be/hDhRQs05Yvo

Purtroppo però, alla fine del filmato si scopre che l’incontro con la moglie era tutto un sogno. Una parte in cui, se non hai pianto, non sei umano.

Altri articoli in Speciali

This War of Mine e Moonlighter gratis su Epic Games Store

Camilla Colombo30 Luglio 2019

Under: affrontiamo i nostri incubi galleggianti in questa breve Demo

Camilla Colombo29 Luglio 2019

Nintendo Switch Lite: un sistema per tutti o per nessuno?

Andy Bercaru12 Luglio 2019

Crash Team Racing Nitro Fueled: ecco tutte le scorciatoie delle piste

Alessandro Niro24 Giugno 2019

Resoconto Nintendo Direct E3 2019, tutte le principali novità dell’evento

Andy Bercaru11 Giugno 2019

Resoconto PC Gaming Show E3 2019, tutte le novità della conferenza

Salvo Privitera11 Giugno 2019