I 5 boss che potrebbero esserci nel nuovo God of War

Speciali
Salvo Privitera
Appassionato da sempre di videogiochi, serie tv e film. Vivo la mia vita un quarto di miglio alla volta cercando di evitare gli spoiler per tutta la roba che ho ancora da recuperare. E fidatevi, ne ho tanta.

Appassionato da sempre di videogiochi, serie tv e film. Vivo la mia vita un quarto di miglio alla volta cercando di evitare gli spoiler per tutta la roba che ho ancora da recuperare. E fidatevi, ne ho tanta.

Tempo di lettura: 3 minuti

Il nuovo God of War è finalmente alle porte. Come sappiamo, il prode Kratos ha abbandonato il setting della Grecia antica per trasferirsi nel glaciale nord dell’Europa. Ma quale nemici ci toccherà affrontare questa volta? Abbiamo provato a indovinarne 5.

Fenrir

Fenrir, uno delle creature più conosciute della mitologia nordica, è un colossale lupo nato dall’unione del Dio Loki e la gigantessa Angrboða. Talmente gigante e feroce che gli Dei hanno dovuto legarlo a due massi con una catena magica, andando a formare un fiume con la sua bava. Il lupo tornerà libero quando arriverà il Ragnarök, la fine del mondo secondo la mitologia norrena. Una trama ed un background che potrebbero sposarsi benissimo con l’ambientazione della nuova fatica dei Santa Monica, no?

Veðrfölnir

Questo enorme uccellone dal nome impronunciabile è un falco seduto fra gli occhi di un aquila che si trova sulle fronde del gigantesco Yggdrasill, l’albero cosmico del mondo. Sembrerebbe il nemico e l’ambientazione ideale per uno spettacolare combattimento, magari in volo o sopra il dorso della gigantesca aquila.

Ymir

Figura fondamentale della mitologia norrena, Ymir è stato il primo gigante. Talmente gigantesco che secondo il mito quando si sdraiava copriva tutta la Terra, con l’interno del corpo incandescente e con il suo sudore generò perfino la razza dei giganti, e come se non bastasse è il padre di Odino, Re di tutti gli Dei.

Il suo cranio venne usato da Odino come contenitore della volta celeste ed il suo scheletro per plasmare tutte le catene montuose della terra. Colossale e malvagio, Ymir dalle premesse potrebbe essere la boss fight più grande di tutta la serie, superando addirittura quella di Crono in God of War 3.

Odino

Per molti il padre degli Dei, Odino è sicuramente la divinità principale quando si parla di mitologia Norrena, padre di molti Dei come Thor e Badrl. Secondo il mito, Odino sarà la guida degli Dei durante la battaglia finale, il Ragnarǫk, dove bene e male si scontreranno.

Il Dio viandante della poesia, della magia e della guerra, con la sua lancia Gungnir ed il suo destriero ad otto zampe sembra essere l’avversario perfetto per il potente Kratos.

Ragnarǫk

Non una vera entità ma letteralmente la vera e propria fine del mondo, la battaglia finale, luce e ombra che si combattono a vicenda, dove il mondo verrà distrutto. Una “battle royale” fra Dei e Mostri, una battaglia dalla durata di 3 anni in un vortice di sangue e violenza dove perfino i legami di sangue non conteranno più nulla.

Con terremoti, alluvioni, catastrofi e la scomparsa del sole e della luna, si decideranno le sorti del mondo. Senza dubbio il Ragnarǫk potrebbe essere uno spunto interessantissimo da mettere all’interno del nuovo God of War, magari nei prossimi capitoli.. chissà.

Altri articoli in Speciali

In “Kami” We Trust!

Pierluigi Bellini16 Aprile 2021
Apertura

L’interpretazione del concetto di “mostro” nei videogiochi moderni

Pierluigi Bellini7 Aprile 2021

L’esplosione del fenomeno del live streaming

Redazione18 Gennaio 2021

5 giochi che hanno reso più divertente il 2020

Redazione12 Gennaio 2021

Gioco dunque sono. Passione, inchiostro ed evoluzione dei videogame

Camilla Colombo12 Agosto 2020
the last of us

The Last of Us Parte 2, la paura delle cose non dette | Dedica

Giuseppe Licciardi1 Luglio 2020