Ghost Recon Wildlands: violenza, tematiche sessuali e molto di più

News
Alessio Meneghini
Alessio, nato a fine luglio del 1995 a Venezia, si appassiona fin dalla nascita del mondo Nerd. La sua passione nasce grazie ai supereroi (principalmente della DC Comics) e si amplifica con l’arrivo della Playstation all’età di 6 anni, la quale lo aiuta ad entrare nel mondo videoludico. Crescendo la sua passione raggiunge nuovi orizzonti, quali la passione per il cinema e per le serie TV; tra le sue serie TV “preferite” [..]

Alessio, nato a fine luglio del 1995 a Venezia, si appassiona fin dalla nascita del mondo Nerd. La sua passione nasce grazie ai supereroi (principalmente della DC Comics) e si amplifica con l’arrivo della Playstation all’età di 6 anni, la quale lo aiuta ad entrare nel mondo videoludico. Crescendo la sua passione raggiunge nuovi orizzonti, quali la passione per il cinema e per le serie TV; tra le sue serie TV “preferite” [..]

Tempo di lettura: 2 minuti

La ESRB (un gruppo che si occupa di classificare videogiochi pubblicati nel Nord America) ha rivelato la valutazione per Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands.

La nuova incarnazione open-world del celebre sparatutto tattico in terza persona è stata classificata solo per adulti a causa della presenza di: sangue, smembramenti, nudità parziale, tematiche sessuali, linguaggio volgare e uso di droghe. Segue la descrizione completa della valutazione ESRB:

Questo è uno sparatutto tattico open-world nel quale il giocatore interpreta il ruolo di un membro di un’unità militare d’elite, specializzata in operazioni speciali. Ai giocatori verrà richiesto di completare missioni e obiettivi militari (individuazione, estrazione, eliminazione) col fine ultimo di sgominare il cartello Boliviano della droga. Con una prospettiva in terza persona, i giocatori faranno uso di attacchi stealth e armi da fuoco (fucili di precisione, pistole, mitragliatrici) per infiltrarsi nei posti di comando nemici ed eliminare sentinelle, signori della droga, e truppe d’assalto. In alcune aree sarà possibile interrogare i nemici, minacciandoli con un’arma da fuoco; in altre, invece, verranno mostrati soldati nemici nell’atto di interrogare e pestare prigionieri legati. In altre sequenze, poi, si vedranno cadaveri mutilati, sparsi in ampie pozze di sangue e, ancora, nemici che reggono teste mozzate, grondanti sangue.

Il gioco include anche scene a sfondo sessuale: una donna colta nell’atto di schiaffeggiare un uomo, mentre sta a cavalcioni su di esso (entrambi vestiti). La trama del gioco inoltre è ricca di riferimenti alla droga: una scena mostra un uomo costretto a sniffare numerose strisce di cocaina; molte sono le immagini di marijuana e cocaina. Infine, i termini “va*******o” e “m****a” compaiano spesso nelle scene di dialogo

Ricordiamo che Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands uscirò il prossimo 7 Marzo su PlayStation 4, Xbox One, Microsoft Windows.

Altri articoli in News

The Last of Us – Naughty Dog elogia il cosplay di Joel dell’italiano Gabriele Domenighini

Antonio Facchini17 Marzo 2021

Call of Duty Cold War, le prime tre missioni della Campagna

Giuseppe Licciardi3 Novembre 2020

Control Ultimate Edition, arriva su Switch la versione Cloud

Giuseppe Licciardi28 Ottobre 2020
need for speed hot pursuit

Need For Speed Hot Pursuit Remastered UFFICIALE, ecco il trailer di annuncio

Giuseppe Licciardi5 Ottobre 2020
call of duty warzone

Call of Duty Warzone, ecco le novità della Season 6

Giuseppe Licciardi29 Settembre 2020

Microsoft acquisisce UFFICIALMENTE ZeniMax/Bethesda

Giuseppe Licciardi21 Settembre 2020