Game Happens torna a Genova la quarta edizione dedicata al mondo videoludico

News
Giuseppe Barbieri
Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Tempo di lettura: < 1 minuto

Torna a Genova la quarta edizione del Game Happens dedicata al game design e alla realtà virtuale, in programma il 23 e 24 Giugno. L’evento avrà quindi due giorni di conferenze con 15 speaker internazionali e la possibilità di provare i 28 migliori giochi indipendenti provenienti da Italia, UK, USA, Francia, Germania, Svizzera e Olanda.

Quest’anno, presidieranno tra gli ospiti Paolo Pedercini, fondatore di Molleindustria, progetto noto per i suoi giochi dai contenuti politici e socialiLandia Egal, producer di esperienze in realtà virtuale e realtà aumentata e Simon Wilkinson, transmedia artist che unisce teatro, performance, musica elettronica e video installazioni, senza contare i game designer e developer provenienti da tutto il mondo.

Inoltre, da quest’anno saranno presenti anche due importanti studi indipendenti italiani: 34BigThings e MixedBag.

Game Happens

Il festival è stato organizzato dall’Associazione culturale Game Happens in collaborazione con Genova-Liguria Film Commission e con il supporto di Società per Cornigliano.

Per quanto riguarda i biglietti, questi potranno essere acquistati, ad un prezzo scontato entro il 12 Giugno, a questo indirizzo. Mentre per l’ingresso allo showcase non sarà richiesta alcuna registrazione. L’evento è consigliato a persone di ogni età e genere che, magari, potrebbero essere curiose di provare giochi sperimentali, narrative interattive ed esperienze in realtà virtuale.

Vi ricordiamo nuovamente che l’evento avrà luogo alla cornice storica di Villa Durazzo Bombrini, situata vicino all’aeroporto Cristoforo Colombo, a Genova Cornigliano dal 23 al 24 Giugno.

Altri articoli in News

The Last of Us – Naughty Dog elogia il cosplay di Joel dell’italiano Gabriele Domenighini

Antonio Facchini17 Marzo 2021

Call of Duty Cold War, le prime tre missioni della Campagna

Giuseppe Licciardi3 Novembre 2020

Control Ultimate Edition, arriva su Switch la versione Cloud

Giuseppe Licciardi28 Ottobre 2020
need for speed hot pursuit

Need For Speed Hot Pursuit Remastered UFFICIALE, ecco il trailer di annuncio

Giuseppe Licciardi5 Ottobre 2020
call of duty warzone

Call of Duty Warzone, ecco le novità della Season 6

Giuseppe Licciardi29 Settembre 2020

Microsoft acquisisce UFFICIALMENTE ZeniMax/Bethesda

Giuseppe Licciardi21 Settembre 2020