Easter Egg e Segreti [Ep. 2] – Speciale Pasqua 2019

Speciali
Salvo Privitera
Appassionato da sempre di videogiochi, serie tv e film. Vivo la mia vita un quarto di miglio alla volta cercando di evitare gli spoiler per tutta la roba che ho ancora da recuperare. E fidatevi, ne ho tanta.

Appassionato da sempre di videogiochi, serie tv e film. Vivo la mia vita un quarto di miglio alla volta cercando di evitare gli spoiler per tutta la roba che ho ancora da recuperare. E fidatevi, ne ho tanta.

Tempo di lettura: 4 minuti

Quale periodo migliore se non quello pasquale per parlare di Easter Egg? Prima di addentrarci in questa classifica vi raccontiamo però un po’ di storia. Il primo easter egg della storia risale al 1979, per un gioco per console Atari 2600 chiamato Adventure (il primo gioco di avventura della storia), creato proprio da Atari stessa.

Nel periodo in cui Atari creò il gioco, la sua politica era quella di non citare gli auturi dei lavori nel gioco, non c’era infatti nessun “riconoscimento” nel gioco, e sulla cartuccia. Robinett, creatore del gioco, decise di inserire nel gioco un messaggio segreto che lo riconoscesse come l’autore del gioco. Quindi, quasi inconsciamente, Robinett creò un fenomeno molto usato nel mondo dei videogame.

Borderlands 2 – la caverna dei creeper

Finalmente Gearbox ha annunciato Bordelands 3, e proprio in questo periodo le persone hanno di nuovo ripopolato i server di Bordelands 2. Se non lo avete ancora preso vi diamo un motivo in più per giocarlo.

Come avete letto dal titolo in questione, in una mappa del secondo capitolo del gioco di Gearbox, e precisamente nelle Caustic Cavern, c’è una zona in cui è presente un muro diverso da tutti gli altri, impossibile da non riconoscere; un muro fatto con la terra di Minecraft. Una volta spaccato questo muro di terra, e poi uno di pietra, si entrerà in una caverna in cui inizieranno ad apparire dei Creeper (tra cui uno gigante) che potremo uccidere, e che vi rilasceranno alcuni oggetti cosmetici.

COD Black Ops II – Giocare ai giochi Atari a Nuketown

Non mentite, sappiamo tutti che la migliore mappa su BO2 era Nuketown 2025, piccola e caotica al punto giusto, e chi faceva il “camper” nella casa era veramente un infamone.

Quando non si era troppo impegnati a farsi la guerra a vicenda, su Nuketown 2025 era presente un curioso easter egg: andando in una partita privata, e sparando a tutte le teste dei manichini entro 90 secondi, dove c’è il cartellone con la scritta della mappa, spunterà uno schermo in cui si potranno giocare alcuni giochi Atari.

Diablo II – Il mondo delle mucche

Ok, uno dei più famosi Easter Egg della storia, e se ancora non lo conoscete beh, non ringraziateci. Questo bellissimo easter egg è nato perché nel primissimo Diablo, c’era una voce che affermava che si potesse entrare in un mondo segreto cliccando continuamente su delle mucche fuori città, inutile dire che non era vero (come il Big Foot in GTA San Andreas, quante ore per cercarlo ndr).

In Diablo II però, gli sviluppatori hanno voluto “accontentare” gli utenti che cercavano ancora questo mondo segreto. Combinando due oggetti, era infatti possibile accedere a Hell Bovines, un luogo infernale in cui le mucche volevano farci fuori – un mondo non adatto ai vegani.

Red Dead Redemption 2 – L’UFO

Otto anni di lavoro sono bastati a Rockstar per fare un capolavoro… e anche per fare dozzine e dozzine di segreti ed easter egg, talmente tanti, che ci vorrebbe uno speciale a parte per elencarli tutti. Tra tutti quelli da scegliere, abbiamo deciso di inserire uno dei più iconici: il riferimento all’UFO.

Già presente anche in GTAV (anche più di uno), per attivare questo evento extraterrestre dovrete recarvi nelle Heartlands e raggiungere un capanno di caccia abbandonato. Al suo interno troverete un foglio che descrive questi visitatori alieni. Per assistere al fenomeno non vi resta che tornare al capanno alle 02:00 (ora del gioco, non del mondo reale) in una notte con la mezza luna.

God of War (2018) – Il guanto dell’infinito

Non potevamo non mettere i due contendenti per gioco dell’anno, che si sfidano, ancora una volta, a colpi di miglior easter egg (questa volta dovrete essere voi a dire qual è il migliore tra i due).

Una volta finite le missioni secondarie di Sindri, il giocatore riceverà un talismano chiamato Shattered Gauntlet of Ages, la sua descrizione afferma che è un’antica reliquia troppo potente per rimanere integra, e i frammenti della sua forza sono sparsi per tutto il regno. Ci sono sei incantesimi in tutto il regno, esattamente come le pietre dell’infinito, e una volta inserite tre di queste pietre, Kratos potrà sparare proiettili viola dal suo pugno. Insomma, perfettamente bilanciato, come tutto dovrebbe essere.

Visto che la Pasqua è in arrivo, invece di scambiarci le uova, scambiamoci le sorprese pasquali. Qual è per voi il miglior easter egg trovato in un videogioco? I migliori saranno pubblicati nell’episodio tre di questa rubrica!

Altri articoli in Speciali

This War of Mine e Moonlighter gratis su Epic Games Store

Camilla Colombo30 Luglio 2019

Under: affrontiamo i nostri incubi galleggianti in questa breve Demo

Camilla Colombo29 Luglio 2019

Nintendo Switch Lite: un sistema per tutti o per nessuno?

Andy Bercaru12 Luglio 2019

Crash Team Racing Nitro Fueled: ecco tutte le scorciatoie delle piste

Alessandro Niro24 Giugno 2019

I 5 migliori finali segreti dei videogiochi

Salvo Privitera20 Giugno 2019

Resoconto Nintendo Direct E3 2019, tutte le principali novità dell’evento

Andy Bercaru11 Giugno 2019