Conferenza EA all’ E3 2017- Novità e delirio a Los Angeles

News
Lorenzo Prattico
Concepito davanti Monkey Island, sopravvivo grazie al sushi, al kebab e all'immensa gioia del sapere che chi preferisce il settimo Final Fantasy all'ottavo, prima o poi, morirà.

Concepito davanti Monkey Island, sopravvivo grazie al sushi, al kebab e all'immensa gioia del sapere che chi preferisce il settimo Final Fantasy all'ottavo, prima o poi, morirà.

Tempo di lettura: 5 minuti

Alle nove italiane di ieri sera, ovunque voi siate stati se non alla conferenza EA di Los Angeles, eravate nel posto sbagliato.

A proposito: l’anno prossimo fate ciao con la mano perché la redazione si trasferirà in blocco a Los Angeles per tutto l’E3, ciao mamma guarda come mi diverto.

Se va la siete persi, tranquilli: l’abbiamo seguita noi in live e ve la riassumiamo, nel modo più intimo ed emotivo possibile, da vero gamer che queste cose le sente dentro, tra il cuore e lo stomaco.

ORE 21:00 – INIZIA LA CONF- CRISTIANO RONALDO!

Il faccione del fuori classe portoghese ci ricorda, come l’ufficio delle entrate, che anche quest’anno bisognerà tirare fuori il portafoglio, ricordandocelo con due trailer: uno cinematico e uno della modalità storia.

Ecco a lei signor Cristiano…come dice? motion capture rinnovata, più dinamicità, controlli perfezionati? ci aveva già convinti con Bonucci che sorride nel trailer, arrivederci, saluti la signora.

La EA non si sconfessa e inizia la presentazione con il suo acchiappasoldi più blasonato, rivelando l’asso nella manica: la modalità storia, che continuerà l’avventura di Hunter, questa è l’unica novità per cui avere un po’ d’hype.

Vi garantiamo che hanno inserito Fifa in ogni buco della live, c’è chi giura di aver visto Messi palleggiare tra i crucchi durante il gameplay di Battlefield.

ORE 21:10 – NEED FOR SPEED: PAYBACK

Signori giù il cappello e il controller: ecco il gioco con cui si sarebbe dovuta aprire la conferenza.

Per quanto gameplay e modalità di gioco siano ancora nell’ombra, tra una storia uscita dritta da un Fast And Furious, esplosioni di qualsiasi cosa esplodibile e un maggiolino pimpato tamarro in diretta (ad un certo punto è diventato un dune buggy)…la scimmia c’è. E balla.

Mamma guarda: senza mani

ORE 21:18 – UNA NUOVA IP? DAVVERO ER? GRAZIE!

Josef Fares, quel geniaccio che ci regalò Brothers: A Tale of Two Son, deve avere un grande vuoto nell’anima o sul divano, visto che continua a creare chicche pensate per la coop.

A way out si presenta come un gioco a schermo condiviso dove la coop offline o online sembra imperativa, un gioco che potrebbe benissimo essere un punto di svolta nel modo di concepire un gameplay, sembra.

Unite Prison Break a Brothers e avrete una carcere da cui fuggire e un solo amico su cui contare: un gameplay che varierà di partita in partita in base alle scelte fatte dai due giocatori di volta in volta. Si, lo aspettiamo. Tanto.

A way out! ”Entra prima tu!” ”No dai, prima tu!”

ORE 21:20 – IN MENO DI UN MINUTO

Immagini di soldati, spari nella nebbia, l’ombra di un mostro, un esoscheletrorobotico. Appare un titolo, segnatevelo: Anthem Non si sa altro. Ah, è di è Bioware

ORE 21:21 – MADDEN E NBA LIVE

Madden tornerà dopo…Nba live si vedrà dedicato solo questo piccolo spazio…ma una modalità a doppia scelta tra campionati di lega o di strada con customizzazione completa (si, ci sono le maglie leopardate) ce la possiamo far bastare no?

EA annuncia la partecipazione a due progetti in atto per combattere il bullismo e il razzismo contro l’identità di genere: sarà pure una delle aziende più infingarde del pianeta ma su questo, nulla da dire.

ORE 21:33 – PRIMO GRANDE MOMENTO DELIRIO

Truppe d’assalto imperiali e cloni repubblicani salgono sul palco dell’E3, a guidarli Iden Versio, comandante della Squadra imperiale Inferno, in carne e ossa.

Star Wars Battlefront II viene presentato proprio dalla protagonista della tanto richiesta modalità storia del gioco e dagli attori del prossimo film, a cui l’fps si ispirerà. Un’intera partita giocata in diretta mostra una grafica a livelli eccelsi, combattimenti adrenalici e, finalmente, della trama, dopo aver per mesi gridato al miracolo per la nuova storia inserita… neanche un accenno.

Sei immagini in power point della protagonista e dei comprimari e via, tutti contenti. Però…vedere Naboo bruciare sotto i colpi del multiplayer…adoriamo l’odore di spade laser al mattino.

E’ lei! Sul palco sembrava vestita da Giovanni Muchacha eh, ma le si vuole bene

ORE 22:03 – TOP SECRET

Il seguente contenuto non dovrebbe essere mai successo: la EA mostra gli aggiornamenti per Star Wars Heroes, il gioco per Android e Apple, uscito quasi un anno fa.

Dopo due minuti l’intervistatore, per attirare l’attenzione, non sapendo più di cosa parlare, è quasi sul punto di domandare: ”Ma questa nuova tecnologia no, il touch screen..cos’è? si gioca con le mani?”, abbiamo visto gente alzarsi dai posti e uscire, sul serio.

ORE 22:10 – GAMEPLAY DI NEED FOR SPEED. UAO

Macchine distrutte, una corsa mozzafiato nel deserto, un’auto rubata da dentro un camion chiuso a centocinquanta all’ora in autostrada: hanno costretto il tester a fermarsi o sarebbe andato avanti.

La componente di personalizzazione sembra davvero a livelli mai raggiunti prima, con persino la possibilità di rottamare le auto trovate, durante l’avventura, in modo da comporre la macchina dei nostri sogni. Nel mentre, sotto i nostri occhi, il Maggiolino di prima diventava un monster truck, ci siamo commossi.

ORE 22:27 – MADDEN

Brilla e introduce la modalità storia presa dritta dritta da Fifa, ma che da l’impressione di essere, in qualche modo, più dura e cruda. Gli attori della motion capture prendono la parola, subito dopo il trailer, uno arriva in ritardo. Si fanno un selfie davanti la statua di Titanfall.

Per venti minuti raccontano storie sui due mesi di riprese, poi arrivano altri due partecipanti al progetto che passavano di lì. Poi si fanno un selfie. Parlano poi di quando non riuscivano a mettersi l’attrezzatura, gli ultimi due che sono arrivati però non si sentono perché non avevano i microfoni, erano finiti e, ovviamente, si fanno un’altro selfie.

Ieri noi della redazione eravamo in diretta Twitch e abbiamo avuto l’istinto di chiudere la live e piangere sulle tastiere.

Abbiamo resistito.

No, davvero: la modalità storia promette più che bene

ORE 22:49

In successione: trailer di Fifa uguale al primo presentato a inizio live, programmatori che spiegano le migliore apportate con il motion capture e lo studio operato per i movimenti di ogni specifico giocatore. Trailer di Fifa uguale al primo e al terzo, trailer di Fifa modalità Storia uguale al secondo presentato, fine.

Basta? Basta.

ORE 23:07

Una gigantesca signora maori dello staff comincia a smontare le attrezzature sul palco e passa davanti l’obiettivo. Dietro di lei, intanto, viene presentato il nuovo pacchetto di mappe di Battlefield 1, compresa quella in modalità notturna, caratterizzata da una binomia di colori caldi e freddi davvero unica.

Un gameplay dell’ fps tenuto da vari testers e streamers U.S.A. ci intrattiene fino alla fine della conferenza quando… Due degli streamers sono fidanzati e appena il match finisce il ragazzo si avvicina alla sua bella con un baule di Battlefield a grandezza naturale: lo apre, e dentro c’è un anello, tutti piangono.

Anche noi, ma non solo per i loro motivi: ieri sera EA ha tirato fuori dal cappello conigli meravigliosi e pantegane orripilanti. Vediamo se ci sarà da chiamare la derattizzazione.

Altri articoli in News

Call of Duty Cold War, le prime tre missioni della Campagna

Giuseppe Licciardi3 Novembre 2020

Control Ultimate Edition, arriva su Switch la versione Cloud

Giuseppe Licciardi28 Ottobre 2020
need for speed hot pursuit

Need For Speed Hot Pursuit Remastered UFFICIALE, ecco il trailer di annuncio

Giuseppe Licciardi5 Ottobre 2020
call of duty warzone

Call of Duty Warzone, ecco le novità della Season 6

Giuseppe Licciardi29 Settembre 2020

Microsoft acquisisce UFFICIALMENTE ZeniMax/Bethesda

Giuseppe Licciardi21 Settembre 2020

Call of Duty Black Ops Cold War, svelato il multiplayer

Giuseppe Licciardi10 Settembre 2020