News
Marco Pasqualini
Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

Tempo di lettura: 1 minuto

2K games ha da poco pubblicato un trailer di Bioshock: The Collection relativo al primo episodio della serie mostrando in circa un minuto la maestosità e la complessità della utopistica città di Rapture.

Una IP che ha caratterizzato a più livelli la scorsa generazione, risulta essere una delle poche saghe che merita il passaggio nella nuova con un’adeguata rimasterizzazione. Con la chiusura di Irrational Games e con Kevin Levine impegnato in altri progetti, appare sempre più improbabile un quarto episodio della serie. Un vero peccato perché giocabilità, ambientazioni e qualità/longevità delle campagne sono fuori parametro soprattutto se comparate con la maggior parte dei mediocri FPS che mensilmente spuntano sugli scaffali dei negozi e negli store digitali.

Questa operazione cuscinetto cercherà di porsi come rimedio anti nostalgia e allo stesso tempo come possibilità per i nuovi videogiocatori  di affacciarsi al brand, presentando una succosa varietà di contenuti: tutti e tre gli episodi conterranno armi bonus, sfide, making of e i DLC.

Meritano una doverosa attenzione questi ultimi due menzionati: per quanto riguarda  le estensioni delle campagne, il cui costo era già di suo sopra la media accettabile al momento del lancio, sono di buona fattura e completano nettamente l’esperienza di gioco con un sincretismo nella trama degno di un J.J. Abrams e con qualche azzardo azzeccato di rimescolamento del gameplay. Inoltre la  presenza di un  dietro le quinte e di un museo virtuale dedicato a Rapture rappresentano una ghiotta occasione per conoscere a fondo una delle città virtuali più profonde (in tutti i sensi) mai rappresentate in prodotti videoludici e non, e la complessità e la cura dietro alla sua realizzazione da parte di uno studio, purtroppo, smantellato e senza una delineata eredità intellettuale.

La collection sarà disponibile per PS4, XboxOne e PC il 16 settembre 2016.

Altri articoli in News

Call of Duty Cold War, le prime tre missioni della Campagna

Giuseppe Licciardi3 Novembre 2020

Control Ultimate Edition, arriva su Switch la versione Cloud

Giuseppe Licciardi28 Ottobre 2020
need for speed hot pursuit

Need For Speed Hot Pursuit Remastered UFFICIALE, ecco il trailer di annuncio

Giuseppe Licciardi5 Ottobre 2020
call of duty warzone

Call of Duty Warzone, ecco le novità della Season 6

Giuseppe Licciardi29 Settembre 2020

Microsoft acquisisce UFFICIALMENTE ZeniMax/Bethesda

Giuseppe Licciardi21 Settembre 2020

Call of Duty Black Ops Cold War, svelato il multiplayer

Giuseppe Licciardi10 Settembre 2020