Vikings: 4×11- Prima puntata davvero emozionante

Recensioni
Davide Montalto
Davide nasce a Trapani nel luglio del 1995, all’età di 5 anni si trasferisce a Brescia dove vive tutt’ora. Fin da piccolo è appassionato di videogames e serie TV/film, la prima console è stato lo storico nintendo DS Lite, che conserva ancora gelosamente. Dai 15 anni si avvicina al mondo delle serie TV, usando il tempo libero disponibile per l’infinito recupero delle puntate. Da qualche anno si è avvicinato al mondo della MARVEL [..]

Davide nasce a Trapani nel luglio del 1995, all’età di 5 anni si trasferisce a Brescia dove vive tutt’ora. Fin da piccolo è appassionato di videogames e serie TV/film, la prima console è stato lo storico nintendo DS Lite, che conserva ancora gelosamente. Dai 15 anni si avvicina al mondo delle serie TV, usando il tempo libero disponibile per l’infinito recupero delle puntate. Da qualche anno si è avvicinato al mondo della MARVEL [..]

Tempo di lettura: 3 minuti

Eccoci finalmente tornati per l’attesissimo inizio della seconda parte della quarta stagione di Vikings. Abbiamo atteso mesi, dopo che il finale della decima puntata ci aveva lasciato con l’amaro in bocca e con molte domande ancora in sospeso.

Avete con voi la vostra ascia e il vostro scudo? Bene amici vichinghi, SKÅL!

SE NON SIETE IN PARI, NON LEGGETE ASSOLUTAMENTE LE PROSSIME RIGHE!

RITORNO

Dopo molti anni lontano da Kattegat, il nostro Ragnar torna misteriosamente a casa. I suoi figli sono tutti cresciuti, diventando abili guerrieri e forti uomini. Ragnar è “accolto” dagli abitanti e dai suoi figli, che lo scrutano malamente. Come ben tutti sappiamo, Ragnar è imprevedibile, e infatti sfida i suoi figli ad ucciderlo e a diventare Re; “Who wants to be king?!” è la frase che Ragnar urla con aria di sfida.

Ci eravamo lasciati con molte domande, e almeno a una abbiamo trovato la risposta: Ragnar è tornato perché vuole tornare in Inghilterra con i suoi figli, per vendicarsi della distruzione dell’insediamento, ma ovviamente tutti rifiutano, tranne Ivar, che non dice nulla. Abbiamo conosciuto davvero pochissimo nel dettaglio tutti i figli di Ragnar, Bjorn escluso, e secondo noi in questa stagione scopriremo le varie sfaccettature di ogni figlio.

maxresdefault

EMOZIONI

Non vi nascondiamo che, questa puntata ci ha emozionato. Ebbene si, come non emozionarsi? Un padre che torna dai figli, ormai cresciuti e indipendenti, che goffamente, come solo Ragnar sa fare, cerca di ritrovare quel rapporto, perso negli anni di sua assenza. In particolare 2 scene sono cariche di emozione: la scena in cui Floki e Ragnar si ritrovano; due vecchi amici, uniti indissolubilmente da un rapporto fraterno, di vero amore fraterno, che non scompare e non si perde nel tempo. L’altra scena è quella dell’incontro con Lagertha, ancora bellissima nonostante il tempo, e ancora innamorata di Ragnar, come lei di lui. Qui Ragnar fa una cosa che non abbiamo mai visto in 4 stagione: chiede scusa, scusa per tutto quello che ha fatto, ma senza rimpianti, ” No regret” si sussurrano entrambi, “and yet, i regret everithing” risponde Lagertha. Scena che tocca tutti i cuori dei fan, che conoscono bene l’intricata relazione di odio/amore tra Ragnar e Lagertha.

historys-vikings-season-4-return-floki-and-ragnar

PERICOLO IN VISTA?

Non è ovviamente, tutto rose è fiori, infatti Bjorn si reca prontamente dall’indovino, il quale gli rivela che il ritorno del padre porta con se caos, sventure, disastri. “nel profondo sei contento di vederlo, ma maledirai quel giorno” queste le parole dell’indovino, prima che Bjorn vada via.

ORA CHE SI FA?

Ci ricordiamo benissimo che, tra tutti i figli di Ragnar, c’è ne uno in particolare, diverso dagli altri: parliamo infatti di Ivar, che non ha l’uso delle gambe. Nonostante ciò , il ragazzo dimostra una notevole abilità sia nell’arco che nel combattimento, riuscendo a tenere testa a tutti i fratelli, nonostante non possa muoversi. Ivar però si sente continuamente inferiore rispetto ai fratelli, perchè non può fare tutto ciò che fanno loro, incluso giacere con un donna.

Una scena, verso fine puntata, racchiude un grande significato. Ragnar tenta di suicidarsi, ma un gruppo di corvi spezza il ramo e lo salva: che gli dei abbiano ancora in serbo qualcosa per il nostro Re?

Nonostante l’odio verso il padre, Ivar gli confessa quanto avrebbe voluto cercarlo, per dirgli quanto lo odiava e allo stesso tempo quanto aveva bisogno di lui. Il ragazzo però, al contrario dei fratelli, accetta senza indugi l’offerta del padre di andare in Inghilterra con lui.

v410-ragnarsons

CURIOSITÀ

Senz’altro questa prima puntata ci ha preso e non poco, era davvero quello che ci aspettavamo, senza mezzi termini. Vengono a galla alcune risposte, ma sorgono molte altre domande: Chi è la ragazza con Lagertha? Che ruolo avrà nella serie? Ivar riuscirà a riscattarsi e a mostrare a tutti essere storpio non lo fermerà? Il nostro Bjorn ” la corazza” riuscirà ad avventurarsi nel mediterraneo ( si vede davvero che è figlio di suo padre)? Cosa hanno in serbo gli dei per Ragnar?

Con questa miriade di domande noi ci salutiamo, e vi aspettiamo settimana prossima per la dodicesima puntata di Vikings.

ivar-the-boneless-in-vikings

Altri articoli in Recensioni

La Casa di Carta 3 Recensione, una rapina 2.0

Martina Cofano24 Luglio 2019

Stranger Things 3 Recensione, non è solo il Sottosopra

Martina Cofano6 Luglio 2019

Recensione Jessica Jones – Stagione 3, qual è la differenza tra il bene e il male?

Martina Cofano23 Giugno 2019

Recensione Black Mirror 5, il presente è davanti a noi

Martina Cofano4 Giugno 2019

Recensione Come Vendere Droga Online (in fretta), web e realtà finalmente si scontrano?

Martina Cofano3 Giugno 2019

Recensione Rilakkuma e Kaoru, un Giappone in stop motion

Martina Cofano18 Maggio 2019