Twin Peaks: il Ritorno – Parte 15 & 16, la Recensione – NO SPOILER

Recensioni
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Tempo di lettura: 2 minuti

Twin Peaks: il Ritorno  è la terza stagione della serie poliziesca e sovrannaturale intitolata Twin Peaks creata da David Lynch e Mark Frost negli anni ’90. Sul nostro sito potete trovare le recensioni delle altre puntate trasmesse precedentamente da Showtime e Sky.

Ai posti di combattimento!

Questi ultimi due episodi di Twin Peaks sono serviti a posizionare gli ultimi pezzi della scacchiera, oramai i personaggi sembrano essere tutti schierati e la resa dei conti vera e propria oramai a portata di mano.

Questi due episodi hanno confermato la formula vincente proposta già in quelli precedenti che è stata capace di unire una trama complessa e nuova a elementi narrativi già noti, spiegando anche molti punti oscuri lasciati dalle stagioni precedenti, senza dimenticare l’ironia e lasciando alto il livello tecnico.

Poliorcetica 101

Esattamente come in una battaglia, l’aspetto tecnico di una serie tv è fondamentale e mai come guardando Twin Peaks: il Ritorno si può arrivare a capire quando un lato tecnico solido sia importante.

La regia di David Lynch e la sua cura di altri aspetti tecnici è accurata e molto ben pensata, utilizzando anche citazioni artistiche di un certo livello, in alcune sue scelte, e utilizzando espedienti e tecniche non comuni e che rendono inconfondibile Twin Peaks nel panorama delle serie tv.

Soldati semplici e caporali

Nella realizzazione di un’opera così particolare ogni partecipante ha un ruolo importante, sia tra il cast che tra la crew e in Twin Peaks: il Ritorno si vede chiaramente come la recitazione degli attori sia solida e ben caratterizzata.

Sia che si parli di un personaggio principale, come per esempio il doppio ruolo di Kyle McLachlan, sia di uno secondario, Twin Peaks non delude mai e riesce a mostrare delle performance convincenti.

Suonino le trombe, si va alla guerra

Il prossimo episodio è il finale dalla durata estesa, così come è stato per il primo episodio. Cosa succederà, però, è tutt’altro che prevedibile e a malapena auspicabile.

Ovviamente si spera in un finale che sia in tono con il resto della stagione, ma si parte con degli ottimi presupposti, date le capacità di sceneggiatori, regista, cast e crew.

Twin Peaks: the Return

9.9

Sceneggiatura

9.8/10

Regia

10.0/10

Struttura

10.0/10

Recitazione

9.7/10

Fotografia ed Effetti

10.0/10

Pros

  • Trama coinvolgente e scorrevole
  • Regia originale, intrigante e molto ben pensata
  • Sceneggiatura complessiva complessa ma facile da seguire
  • Ottima recitazione
  • Ottima integrazione tra nuovi e vecchi personaggi o ambientazioni

Cons

  • Non accessibile a tutti gli spettatori

Altri articoli in Recensioni

Vikings 5×01-5×02: The Departed- La Recensione

Rossella Mormile1 Dicembre 2017

Tex – Il Vendicatore, la recensione – NO SPOILER

Gerardo Americo29 Settembre 2017
volt che vita di mecha cover

Volt n.2, Il nemico alla porta – La recensione [NO SPOILER]

Claudia Padalino27 Febbraio 2017
Mobile Suit Gundam IronBlooded Orphans

Gundam Ironblooded Orphans – 2×15 Illuminati da un sole rovente

Alessandro d'Amito31 Gennaio 2017