Tredici: l’autore del libro parla della possibilità di una seconda stagione

News
Gloria Graziani

Tempo di lettura: 2 minuti

Tredici (13 Reasons Why), serie televisiva statunitense creata da Brian Yorkley e basata sul romanzo di Jay Asher, ha debuttato con la sua prima stagione il 31 Marzo e già si pensa al rinnovo.  Ma ci sarà o meno la seconda stagione?

L’ultimo prodotto in casa Netflix sta già dividendo i fan, tra chi afferma che un continuo non avrebbe senso e chi invece grida a gran voce alla seconda stagione. Non sono solo i fan però, anche  Jay Asher, autore del libro da cui è tratta la serie tv, vorrebbe vedere una nuova stagione.

Mi piacerebbe avere un continuo per tutti gli altri personaggi,” ha detto l’autore in un’intervista a EW. “Ebbene sì, sono curioso. Cosa è successo a Clay? Come hanno reagito le persone a ciò che ha fatto Alex? Cosa succederà a Mr. Porter? Avevo pensato ad un sequel ad un certo punto, ma poi ho deciso che non avevo intenzione di scriverlo. Così, mi piacerebbe vederlo sugli schermi.”

E, mentre la storia di Hannah è tecnicamente finita, ci sono molti modi in cui lo show potrebbe ancora affrontare tematiche emerse nella prima stagione, dato che le storie di alcuni personaggi sono rimasti con un finale aperto.

“Le cose non sono state lasciate aperte nella speranza di un sequel. Semplicemente, non c’è un finale per i personaggi che abbiamo lasciato,” spiega Asher riguardo il finale della prima stagione. “Ogni azione che noi compiamo, avrà delle ripercussioni  in modi che non possiamo prevedere. Riusciamo a capirlo non solo attraverso ciò che ha fatto Hannah, ma anche guardando come gli altri protagonisti hanno trattato Tyler per tutto il tempo. È l’intero messaggio del libro. Certamente, se vogliono, ci saranno molti modi per sviluppare una seconda stagione.” 

Ci sarà quindi una seconda stagione?

 “Non mi è permesso rivelare nulla in entrambi i casi, sia se verrà rinnovata o nel caso contrario,” dice l’autore.

Ma lui è completamente d’accordo nel far ripartire lo show da dove si era concluso il libro, soprattutto perché lo show ha già fornito una sorta di continuo al racconto del romanzo.

Per quanto riguarda il libro, che originariamente vedeva Hannah sopravvivere , “non ci sarebbe mai stato un sequel,” rivela Asher. “Tutto ciò è molto strano, perché, quando ho avuto l’idea originale per il libro, mi aspettavo che tutto accadesse in vari giorni, così come è stato nello show. Come quando Clay si confronta con Bryce, ma lui ancora non sa nulla delle cassette. Avevo una scena simile nella mia mente all’inizio. Così, quando ho capito dove volevano andare con questi rapporti, per me è stato solo un ulteriore segno che avessero fatto prendere vita ai miei personaggi. “

“Si può ulteriormente esplorare quel mondo in modo diverso,” ha aggiunto, “il libro conserverà ancora la propria natura. Non penso che lo show abbia influenzato ciò che il libro dice.”

E voi che pensate? Siete favorevoli o meno ad un rinnovo?

fonte: ew

Altri articoli in News

Marvel’s Helstrom: La serie per Hulu è stata cancellata prima della messa in onda?

Alessio Lonigro22 Aprile 2020

Marvel: La compagnia interrompe gli accordi con due sceneggiatori a causa del coronavirus

Alessio Lonigro21 Aprile 2020

What If…?: La produzione della serie animata dei Marvel Studios sta continuando da remoto

Alessio Lonigro16 Aprile 2020

Agents of S.H.I.E.L.D: Enver Gjokaj tornerà nei panni di Daniel Sousa nella settima stagione

Alessio Lonigro15 Aprile 2020

Agents of S.H.I.E.L.D: Rivelata la data di uscita e la sinossi della settima ed ultima stagione

Alessio Lonigro14 Aprile 2020

Disney+: Un misterioso progetto legato agli X-Men è in fase di sviluppo?

Alessio Lonigro2 Aprile 2020