South Park – 21×07 Doubling Down

Recensioni
Alessandro d'Amito
Siberian89 o, per gli amici Sib. Geek blogger, amante di film, giochi, serie tv, fumetti, romanzi, Magic the Gathering, Hearthstone. Fanatico Caotico.
@Siberian89

Siberian89 o, per gli amici Sib. Geek blogger, amante di film, giochi, serie tv, fumetti, romanzi, Magic the Gathering, Hearthstone. Fanatico Caotico.

Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo gli eventi di Halloween, è abbastanza comprensibile che la puntata di questa settimana di South Park iniziasse con una rottura, un po’ meno atteso il resto dello sviluppo. Ovviamente stiamo parlando della ridicola relazione tra Cartman e Heidi e, difficile a credersi, essere lanciata in pasto ad una strega non sembra essere sufficiente per mettere una pietra sopra ad una relazione.

Il motivo viene presto evidenziato da Kyle: Heidi continua a gettare tempo ed energie con Eric solo per non sentirsi dire dalle amiche il classico “te l’avevo detto” e per dimostrare al suo gruppo che, in fin dei conti, Cartman è un ottimo ragazzo e sono loro a sbagliare.

L’intera faccenda è usata anche come parallelismo con l’attuale situazione presidenziale, con Mr. Garrison nei panni del Presidente Trump. Durante la sua campagna elettorale, secondo South Park, gli americani lo avevano inquadrato come qualcuno schietto e le sue parole erano esattamente quello che volevano sentirsi dire. Ora, alla luce degli scandali proprio del periodo elettorale, riguardanti l’intervento russo tramite i social media, sembra che la situazione sia cambiata e che il popolo lo veda come un potente arrivista e manipolatore. Sempre secondo South Park.

Tolto questo parallelismo abbastanza forzato e due secondi di presenza delle Member Barries, l’episodio riporta a galla la vecchia rivalità tra Kyle e Cartman e, facendo leva sul razzismo di Eric e sul personaggio di Heidi, smuove i rapporti tra i due per, ci auguriamo, novità in arrivo durante la serie. Speriamo vivamente che ci sia qualcosa in arrivo perché, così, la serie non sta offrendo poi molto al suo pubblico.

Altri articoli in Recensioni

Sex Education 2 Recensione, audace masterclass di vita

Martina Cofano7 Gennaio 2020

The Witcher Recensione, il secondo volto del destino targato Netflix

Martina Cofano20 Dicembre 2019

Atypical 3 Recensione, una seduta terapeutica con la famiglia Gardner

Martina Cofano6 Novembre 2019

Baby 2 Recensione, le luci della notte sopra Roma

Martina Cofano22 Ottobre 2019

El Camino Recensione, il ritorno del figliol prodigo

Martina Cofano17 Ottobre 2019

Disincanto 2 Recensione, il nuovo falso impero di Matt Groening

Martina Cofano26 Settembre 2019