Pretty Little Liars: Playtime

Tempo di lettura: 5 minuti

Dopo 150 episodi, dopo mesi di attesa, finalmente la settima stagione di Pretty Little Liars ha preso il via. L’undicesima puntata, Playtime, è andata in onda questa notte in America ed ha segnato l’inizio della fine. Le nostre amate “liars” rimarranno con noi fino al 20 Giugno, quando l’ultima puntata vedrà il piccolo schermo.

La mid-season premiere non delude le aspettative. Siamo alla fine dei giochi. Prima di addentrarci nel nuovo episodio però, ricapitoliamo dove eravamo rimasti. 

Avevamo lasciato ognuna delle ragazze con la sua buona dose di problemi. Alison è incinta del dottor Rollins, che per il momento, considerando i colpi di scena a cui ci ha abituato lo show, pare essere ancora morto. Emily ha subito dato il suo appoggio all’amica, considerando il forte sentimento che la lega a lei, ma in città è tornata anche Paige ed è pronta a mettere in guardia la Fields. Hanna, almeno dal punto di vista sentimentale, pare essere quella che se la cavi meglio, avendo riconquistato il suo Caleb. Non possiamo dire lo stesso di Aria però, che, dopo aver accettato la proposta di matrimonio di Ezra, si è ritrovata a guardare l’incontro, che ha riunito il suo promesso sposo alla sua ex compagna dispersa, Nicole, in diretta nazionale. Toby ed Yvonne hanno avuto un incidente, ma Spencer è quella che ha avuto la notizia più shockante di tutte. Dopo essere stata ferita da un colpo di arma da fuoco, è stata raggiunta da Mary Drake, che le ha confessato di essere la sua vera madre.

Otto mesi fa ci siamo lasciati così. Carichi di domande e volenterosi di mettere un punto ai nostri dubbi. Marlene King, produttrice dello show, ci ha confermato che ad ogni episodio almeno una delle domande più gettonate riceverà una risposta e nel finale nessun dubbio rimarrà un mistero. Speriamo che tutte le sue promesse verranno mantenute e, dopo aver visto la prima puntata, possiamo dire che siamo sulla strada giusta.

Partiamo…

L’episodio inizia con Aria, Hanna, Emily ed Alison in ospedale, preoccupate per la sorte di Spencer, ma anche pensierose sull’identità di A.D e sulla loro mossa di aver lasciato andare Mary Drake. Il principale candidato al ruolo di A.D , per le ragazze, sembrava essere Noel Khan, ma con Noel fuori dai giochi, morto decapitato nell’ultima puntata, le ragazze pensano che oramai sia tutto finito.

Ma si sbagliano di grosso. A quanto pare Noel era solo un alleato di Uber A.

Nel frattempo un altro paziente viene portato in ospedale. Si tratta di Toby, ferito ma fuori pericolo, la stessa sorte non si può dire della sua compagna, indotta in coma farmacologico. Cercare di far uscire Yvonne dai giochi sarà un modo per permettere alla storica coppia di riavvicinarsi? Questa è una delle domande su cui i fan si interrogano. Dopo il bacio tra i due, prima della partenza di Toby, tutti hanno gridato al ritorno di fiamma. Chissà se gli Spoby troveranno il lieto fine.

Aria è in difficoltà, si trova infatti a fare i conti con il ritorno della rediviva Nicole. Questa situazione mette in dubbio la scelta di sposarsi e sicuramente desta in lei una sorta di incertezza, tanto che fa le valigie, pronta ad abbandonare l’appartamento di Ezra. Quando lui torna a casa, l’imbarazzo è palpabile, ma nonostante ciò Ezra le fa intendere che tutto continuerà come prima.  Riusciranno comunque a convogliare a nozze nonostante il peso che ora Ezra porta dentro di sè? Confessa infatti, ad Aria, di non aver parlato ancora con Nicole della loro relazione. Probabilmente si sentirà in colpa nei confronti della ex, per essere andato avanti durante la sua assenza, ma per il momento non ci è dato sapere altro. Ezra, a fine puntata, torna a New York per stare vicino a Nicole ed ai suoi genitori, lasciando Aria in balia dei suoi pensieri e dei preparativi del loro matrimonio. Fortuna che ad aiutarla ritroviamo un vecchio amico, il caro Holden, amico d’infanzia della piccola liar. Che questo matrimonio sia in bilico?

Una relazione che sembra andare a gonfie vele invece è quella tra Hanna e Caleb. I due sembrano intenzionati a far funzionare le cose questa volta. Nella puntata Hanna, con l’aiuto di Mona, riuscirà a fare indossare i suoi capi alla figlia di un senatore, ricevendo così una buona pubblicità per iniziare la sua scalata nel campo della moda.

Emily si ritrova, come già capitato più volte, tra due fuochi, che portano il nome di Alison e Paige. Tutte e tre le nostre ragazze lavoreranno infatti alla Rosewood High e sicuramente i dissapori ed i battibecchi non mancheranno. Bisogna notare che Alison,  nonostante non abbia ancora ben chiaro il suo orientamento sessuale, alla vista di qualcuna ruotare intorno alla sua Emily scatta in modalità gelosia selvaggia. Il battibecco tra lei e Paige durante la riunione dava l’aria di uno scontro tra adolescenti, con una Emily palesemente in imbarazzo. Come evolverà questo triangolo amoroso?

Si arriva così al momento che tutti aspettavamo. Un misterioso pacco viene recapitato a casa di Spencer.

Al suo interno c’è una specie di gioco da tavolo interattivo. Una sorta di Monopoly e Game of Life, con tanto di luci, suoni e ricompense. Le pedine non possono che essere le nostre liars, che fanno la scelta, se pur breve, di non giocare.

La regola verrà presto interrotta da Spencer, che reduce dalla confessione di Veronica Hasting, sceglie di giocare. Se su A.D non è stato rivelato ancora nulla, sulla vera madre e padre di Spencer si è già fatto luce. Tutti si chiedevano chi fosse il vero padre di Spencer e sarete rimasti sorpresi nel sapere che Peter Hasting ci è cascato ancora. Non solo ha tradito sua moglie con Jessica DiLaurentis, ma anche con la sorella di quest’ultima. Sappiamo che Mary Drake era solita uscire dal Radley di nascosto e Peter, scambiandola per Jessica, è andato a letto con lei. Mary è così rimasta incinta di Spencer, che Veronica ha deciso di adottare.

Dopo aver giocato, sotto consiglio del “Monopoly interattivo”, ad Obbligo o Verità, Spencer riceve come ricompensa una lettera in cui troviamo le motivazioni per cui Mary ha fatto ciò che ha fatto.  La donna voleva infatti vendicarsi su sorella e sulla famiglia Hastings. Perchè gli Hastings? Che cosa hanno fatto a Mary?

Il gioco ora ha preso il via e come ci ricorda la scritta sul piano da tavolo: “Non potete smettere di giocare. Chi vince prende tutto”. La prima puntata si conclude con Jenna nel covo di Uber Ache, compiaciuta, legge in linguaggio braille il piano dello stalker.

Per ingannare l’attesa, al link troverete il promo della prossima puntata 7×12, These Boots Were Made For StalkingPretty Little Liars vi dà appuntamento alla prossima settimana.

Altri articoli in Recensioni

La Casa di Carta 3 Recensione, una rapina 2.0

Martina Cofano24 Luglio 2019

Stranger Things 3 Recensione, non è solo il Sottosopra

Martina Cofano6 Luglio 2019

Recensione Jessica Jones – Stagione 3, qual è la differenza tra il bene e il male?

Martina Cofano23 Giugno 2019

Recensione Black Mirror 5, il presente è davanti a noi

Martina Cofano4 Giugno 2019

Recensione Come Vendere Droga Online (in fretta), web e realtà finalmente si scontrano?

Martina Cofano3 Giugno 2019

Recensione Rilakkuma e Kaoru, un Giappone in stop motion

Martina Cofano18 Maggio 2019