My Hero Academia – 2×05 La conclusione della lotta sulle spalle

Recensioni
Alessandro d'Amito
Siberian89 o, per gli amici Sib. Geek blogger, amante di film, giochi, serie tv, fumetti, romanzi, Magic the Gathering, Hearthstone. Fanatico Caotico.
@Siberian89

Siberian89 o, per gli amici Sib. Geek blogger, amante di film, giochi, serie tv, fumetti, romanzi, Magic the Gathering, Hearthstone. Fanatico Caotico.

Tempo di lettura: 2 minuti

Con il quinto episodio della seconda stagione di My Hero Academia giungiamo alla conclusione della seconda prova del festival sportivo, così come anche il titolo La conclusione della lotta sulle spalle suggerisce.

Ostico e combattuto fino alla sua conclusione, questa seconda eliminatoria lascia passare solo i partecipanti facenti parte delle prime quattro squadre in classifica. Nonostante una buona parte del risultato sia abbastanza scontata, l’episodio e la prova in se non sono molto clementi con Midoriya e la sua squadra, costretta a fuggire costantemente per difendere il suo punteggio.

My Hero Academia 2x05

Una volta messo con le spalle al muro, quando l’unica alternativa possibile è lo scontro, Shouto Todoroki farà valere la sua sfida verso il prediletto di All Might. Intanto, Bakugou avrà la sua bella dose di difficoltà contro la principale squadra della sezione B, ma non rimarrà in disparte per quanto riguarda lo scontro per la prima posizione. In fin dei conti, è stato proprio lui ad annunciare all’intera arena l’intenzione di classificarsi primo e mettersi in mostra.

Questi episodi di My Hero Academia, purtroppo, hanno sempre meno tempo a disposizione. I primi minuti delle puntate sono sempre più dedicati ai riassunti e all’introduzione, mentre l’azione inizia a risentirne un po’. Nel complesso, per fortuna, non è nulla di grave o intollerabile, ma si nota una differenza di gestione dalla prima stagione, meno costretta a dover fare i conti con il numero di episodi e il calcolo di tempo di distacco dal manga.

My Hero Academia 2x05

Fa molto piacere constatare che, nonostante Midoriya sia il protagonista indiscusso di My Hero Academia, non sia tutto facile e perfetto per lui. Anzi, soprattutto durante questi episodi è costretto a rendersi conto che ci sono rivali e alleati con capacità differenti dalle sue ma con la stessa voglia di brillare e diventare formidabili eroi.

Nonostante il ritmo si sia leggermente abbassato rispetto alla stagione scorsa, e questo episodio ne è la prova, questa serie continua ad essere di diritto uno degli shonen più interessanti attualmente in circolazione.

Altri articoli in Recensioni

Sex Education 2 Recensione, audace masterclass di vita

Martina Cofano7 Gennaio 2020

The Witcher Recensione, il secondo volto del destino targato Netflix

Martina Cofano20 Dicembre 2019

Atypical 3 Recensione, una seduta terapeutica con la famiglia Gardner

Martina Cofano6 Novembre 2019

Baby 2 Recensione, le luci della notte sopra Roma

Martina Cofano22 Ottobre 2019

El Camino Recensione, il ritorno del figliol prodigo

Martina Cofano17 Ottobre 2019

Disincanto 2 Recensione, il nuovo falso impero di Matt Groening

Martina Cofano26 Settembre 2019