Ian McKellen tornerebbe volentieri a interpretare Gandalf per la serie Amazon

News
Matteo Ivaldi
Amante delle storie in ogni forma, ha affittato un emisfero del cervello a mondi immaginari. Avendo passato l'infanzia tra navi spaziali, Tolkien e Final Fantasy non può più fare a meno di flirtare con la fantascienza, la letteratura e i videogiochi. Talvolta può sembrarvi distratto, in realtà è probabile che stia facendo scorrere scene assurde nella sua testa con tanto di titoli di coda.

Amante delle storie in ogni forma, ha affittato un emisfero del cervello a mondi immaginari. Avendo passato l'infanzia tra navi spaziali, Tolkien e Final Fantasy non può più fare a meno di flirtare con la fantascienza, la letteratura e i videogiochi. Talvolta può sembrarvi distratto, in realtà è probabile che stia facendo scorrere scene assurde nella sua testa con tanto di titoli di coda.

Tempo di lettura: 2 minuti

Ben pochi attori possono affermare di incarnare in tutto e per tutto un personaggio talmente ben interpretato, conosciuto e amato dai fan da rendere impossibile (o quantomeno assai rischioso) un recasting nell’evento di un sequel o un reboot di un grande franchise; una responsabilità di cui la ambiziosa serie di Amazon tratta dai racconti di J.R.R. Tolkien, l’universo della Terra di Mezzo, dovrà tenere conto quando presenterà al pubblico la prima nuova trasposizione del più celebre autore fantasy inglese dopo il successo delle due trilogie cinematografiche firmate Peter Jackson.

Il progetto, previsto per il 2019, sta già polarizzando le opinioni dei fan nonché dei diretti interessati: alcuni iconici interpreti della saga originale come Sean Astin e John Rhys-Davies hanno mostrato perplessità di fronte alla notizia, il secondo tacciando Amazon di rincorrere una mera operazione commerciale sfruttando la fama popolare dei romanzi, ancora non del tutto sopita, esplosa a partire dall’inizio del millennio. Andy Serkis, che interpretò Gollum grazie alle innovative tecniche di motion-capture dei tempi, ha affermato inoltre di non avere alcuna intenzione di riprendere il ruolo di Smeagol indipendentemente dalle avance di Amazon.

Di tutt’altro parere è invece Ian McKellen, rinomato attore teatrale e volto di Gandalf il Grigio in tutti e sei i lungometraggi di Jackson, che durante un’intervista al Graham Norton Show si è rivelato propenso a riprendere i panni dello stregone in qualunque momento. “Non ho risposto di sì perché non mi è ancora stato chiesto”, ha rivelato l’attore, “ma vuoi dire che qualcun altro lo interpreterà? Gandalf ha più di settemila anni perciò non sono ancora troppo vecchio per lui!”

McKellen recitò nel primo film del Signore degli Anelli, La Compagnia dell’Anello, all’età di sessantun anni, tornando per a trilogia de Lo Hobbit, prequel della più celebre opera del professor Tolkien, a settantatré; avendone compiuti settantotto quest’anno il ruolo potrebbe cominciare a risultare proibitivo per lui nonostante il grande Christopher Lee avesse partecipato alle riprese nelle vesti di Saruman il Bianco allo scoccare dei novanta. Tutto dipenderà da quanto Gandalf sarà presente nelle sceneggiature della serie e cosa dovrà fare, ma soprattutto se Amazon sarà davvero interessata a porgere un’offerta ufficiale a McKellen. Dato l’interesse di quest’ultimo è una prospettiva da non sottovalutare.

Fonte: ScreenRant

Altri articoli in News

Marvel’s Helstrom: La serie per Hulu è stata cancellata prima della messa in onda?

Alessio Lonigro22 Aprile 2020

Marvel: La compagnia interrompe gli accordi con due sceneggiatori a causa del coronavirus

Alessio Lonigro21 Aprile 2020

What If…?: La produzione della serie animata dei Marvel Studios sta continuando da remoto

Alessio Lonigro16 Aprile 2020

Agents of S.H.I.E.L.D: Enver Gjokaj tornerà nei panni di Daniel Sousa nella settima stagione

Alessio Lonigro15 Aprile 2020

Agents of S.H.I.E.L.D: Rivelata la data di uscita e la sinossi della settima ed ultima stagione

Alessio Lonigro14 Aprile 2020

Disney+: Un misterioso progetto legato agli X-Men è in fase di sviluppo?

Alessio Lonigro2 Aprile 2020