Gundam Ironblooded Orphans – 2×16 Normale per un essere umano

Recensioni
Alessandro d'Amito
Siberian89 o, per gli amici Sib. Geek blogger, amante di film, giochi, serie tv, fumetti, romanzi, Magic the Gathering, Hearthstone. Fanatico Caotico.
@Siberian89

Siberian89 o, per gli amici Sib. Geek blogger, amante di film, giochi, serie tv, fumetti, romanzi, Magic the Gathering, Hearthstone. Fanatico Caotico.

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo un episodio come quello scorso, Gundam Ironblooded Orphans non può che dare il tempo alla sua famiglia di piangere la scomparsa di Naze e Amida. In questo episodio, Normale per un essere umano, non ci sarà solo spazio per le giuste lacrime.

Con la fine di Turbine, sta a McMurdo mantenere la promessa fatta a Naze e prendersi cura di tutte le sue mogli e le donne appartenute alla sua famiglia, mantenendole all’interno di Teiwaz. Continuare a supportare le ex Turbine, però, pone il capo di Teiwaz in una posizione di momentanea debolezza che Jasley a decidere di volere qualcosa di più dell’approvazione del suo superiore.

Gundam Ironblooded Orphans 2x15

La politica e la strategia sono qualcosa che vanno ben oltre le sale colme di persone ben vestite e Gundam Ironblooded Orphans ce ne da la prova. Mentre c’è chi piange la morte di un compagno caduto, c’è chi è già al lavoro per migliorare la propria posizione di potere, cercando una guerra che possa concludersi a proprio favore.

Anche tra Iok e Rustal inizia a mancare la fiducia che entrambi davano per scontata, soprattutto dopo le scelte avventate di Iok alla ricerca di una qualche strana forma di gloria personale e di vendetta verso la Brigata Tekka. È proprio il suo comportamento che ha permesso a McGills di continuare ad appoggiare Orga senza rischiare politicamente all’interno di Gjallarhorn.

Gundam Ironblooded Orphans 2x16

Questo episodio di Gundam Ironblooded Orphans si chiude inaspettatamente in un mare di emozioni, subito dopo una parte centrale distesa e serena e un finale inaspettato. Dopo questa puntata non può non arrivare immediata la risposta violenta e decisa della Brigata Tekka, seppur attirati in trappola con altrettanta violenza.

Altri articoli in Recensioni

Sex Education 2 Recensione, audace masterclass di vita

Martina Cofano7 Gennaio 2020

The Witcher Recensione, il secondo volto del destino targato Netflix

Martina Cofano20 Dicembre 2019

Atypical 3 Recensione, una seduta terapeutica con la famiglia Gardner

Martina Cofano6 Novembre 2019

Baby 2 Recensione, le luci della notte sopra Roma

Martina Cofano22 Ottobre 2019

El Camino Recensione, il ritorno del figliol prodigo

Martina Cofano17 Ottobre 2019

Disincanto 2 Recensione, il nuovo falso impero di Matt Groening

Martina Cofano26 Settembre 2019