Gundam Ironblooded Orphans – 2×11 Ali impure

Recensioni
Alessandro d'Amito
Siberian89 o, per gli amici Sib. Geek blogger, amante di film, giochi, serie tv, fumetti, romanzi, Magic the Gathering, Hearthstone. Fanatico Caotico.
@Siberian89

Siberian89 o, per gli amici Sib. Geek blogger, amante di film, giochi, serie tv, fumetti, romanzi, Magic the Gathering, Hearthstone. Fanatico Caotico.

Tempo di lettura: 2 minuti

Mobile Suit Gundam Ironblooded Orphans, dove eravamo rimasti? Ah, sì, al risveglio su Marte di Hashmal, un Mobile Armor tra le cause della Calamity War, splendidamente armato e senza cuore, in grado di sterminare da solo un quarto della popolazione del pianeta Terra. Se non è questo l’inizio della battaglia più importante della serie, non sappiamo quale altro possa essere.

Mobile Suit Gundam Ironblooded Orphans 2x11

Con l’undicesima puntata, Ali impure, apprendiamo quanto stupido e senza speranze sia Iok. Le varie volte che il personaggio era stato tirato in ballo nelle puntate non aveva mai brillato per intelligenza, ma così si dimostra solo un ragazzino stupido e non meritevole della sua posizione di potere, probabilmente ottenuta solo grazie alla sua discendenza.

A parte l’incoscienza di Iok, Ali impure ci ricorda che le battaglie vanno pianificate, per trarre il massimo vantaggio possibile e aumentare le possibilità di vittoria. Gundam Ironblooded Orphans ha sempre avuto un occhio di riguardo per questi accorgimenti, come la disputa di potere tra alleati durante una battaglia o le questioni politiche nella gestione delle guerre, e questo episodio continua a mantenersi coerente con la cura della serie.

Mobile Suit Gundam Ironblooded Orphans 2x11

Ovviamente, ogni piano può essere stravolto da fattori esterni e bisogna cercare di improvvisare al meglio con quello che si ha a disposizione. Per quanto l’intervento di Gjallarhorn possa pesare sulla difesa di Marte, potrebbero esserci speranze di riuscita se Vidar decidesse di attendere per riscuotere la sua vendetta personale. In ogni caso, il dodicesimo episodio si propone come colmo di battaglie, come non se ne vedevano da un po’.

Mobile Suit Gundam Ironblooded Orphans ci porta la sua versione della guerra tra Angeli e Demoni e, ancora una volta, i demoni sono pilotati da esseri umani. Ricordiamo che l’anime, diviso in due stagioni, è trasmesso in Italia in streaming sul portale VVVVID, con ritardo di una settimana rispetto alle uscite giapponesi.

Altri articoli in Recensioni

Sex Education 2 Recensione, audace masterclass di vita

Martina Cofano7 Gennaio 2020

The Witcher Recensione, il secondo volto del destino targato Netflix

Martina Cofano20 Dicembre 2019

Atypical 3 Recensione, una seduta terapeutica con la famiglia Gardner

Martina Cofano6 Novembre 2019

Baby 2 Recensione, le luci della notte sopra Roma

Martina Cofano22 Ottobre 2019

El Camino Recensione, il ritorno del figliol prodigo

Martina Cofano17 Ottobre 2019

Disincanto 2 Recensione, il nuovo falso impero di Matt Groening

Martina Cofano26 Settembre 2019