Geralt di Rivia ed Henry Cavill, soddisferà le richieste di un pubblico difficile?

Serie TV
Martina Cofano
Appassionata di Fotografia e novella Scenografa, divoratrice professionista di Serie TV. Conservare in un luogo fresco a con connessione WI-FI.

Appassionata di Fotografia e novella Scenografa, divoratrice professionista di Serie TV. Conservare in un luogo fresco a con connessione WI-FI.

Tempo di lettura: 2 minuti

Da mesi ormai si parlava e vociferava di chi ci sarebbe stato dietro l’apatico ruolo di Geralt. Ora che questo enorme dubbio ha finalmente trovato risposta, la vera domanda è: ma Cavill ci piacerà davvero nei panni del Lupo Bianco? Un mostro solitario che lotta per trovare il suo posto nel mondo. La risposta ha bisogno di una piccola analisi.
La sceneggiatrice Lauren S. Hissrich ha dichiarato che Henry Cavill sarebbe stato la prima scelta per il ruolo di Geralt. Una giuria difficile da convincere, visti i lavori che sceneggiatori e produttori si portano alle spalle. Al primo incontro con Cavill fu subito “non c’erano dubbi che lui sarebbe stato Geralt”, rivelò la Hissrich in un tweet di Aprile.


I motivi della scelta e della sua approvazione dalla maggioranza dei fan della serie The Witcher (sia videoludica che romanziana) sta proprio nell’indole da fan sfegatato che condivide anche Cavill (uno di noi!). Da sempre grande appassionato di libri e videogiochi riguardante il vasto universo che Geralt, finalmente, avrà l’occasione di farci riscoprire ancora una volta. Per adesso sappiamo che i casting di Yennefer, Triss e Ciri sono ancora in via di sviluppo, per tre figure così incisive nella storia dello strigo ci vorrà del tempo per decidere chi si porterà carico di ruoli così importanti. Come sempre i commenti dei fan non tardano ad arrivare, e tra quelli che si sono rivelati scettici e scontenti ci sono anche quelli enormemente soddisfatti. L’attore di Man of Steel e del superuomo più famoso della DC non poteva lsciarsi scappare un ruolo simile. Comunque Cavill non è certamente un attore a buon mercato. Nel 2017 venì fuori l’ammontare del suo compenso dietro Man of Steel, che arrivava a circa 14 milioni di dollari. Per questo motivo la scetticità dei seguaci di The Witcher, all’inizio, gridarono subito alla fake news. Ma così non fu. C’è stato anche da ridire sull’età che non combaciava con quella apparente di Geralt (con i suoi più che superati 100 anni di vita).

Voci di corridoio tempo fa ci sussurravano che la trama della serie Netflix si sarebbe aggirata (ipoteticamente) dalla fine del terzo capitolo videoludico, o tra il quarto ed il quinto libro, ambientandosi ai fatti successi dopo gli episodi della Caccia Selvaggia (il che spiegherebbe l’assenza di riferimenti al gioco). Ma la storia dovrebbe seguire un filone totalmente originale e facendo appoggio solo in minima parte ai romanzi ed ai giochi, per quanto riguarda le diverse storie di base di ogni personaggio ed all’estetica del mondo in cui The Witcher verrà riambientato. Dobbiamo attendere ancora un bel po’ per vedere la serie completa di 8 episodi. Siamo fiduciosi di altre notizie riguardanti il cast.

Altri articoli in Serie TV

Marvel’s Helstrom: La serie per Hulu è stata cancellata prima della messa in onda?

Alessio Lonigro22 Aprile 2020

Marvel: La compagnia interrompe gli accordi con due sceneggiatori a causa del coronavirus

Alessio Lonigro21 Aprile 2020

What If…?: La produzione della serie animata dei Marvel Studios sta continuando da remoto

Alessio Lonigro16 Aprile 2020

Agents of S.H.I.E.L.D: Enver Gjokaj tornerà nei panni di Daniel Sousa nella settima stagione

Alessio Lonigro15 Aprile 2020

Agents of S.H.I.E.L.D: Rivelata la data di uscita e la sinossi della settima ed ultima stagione

Alessio Lonigro14 Aprile 2020

Disney+: Un misterioso progetto legato agli X-Men è in fase di sviluppo?

Alessio Lonigro2 Aprile 2020