Game of Thrones, Emilia Clarke e le pressioni sulle scene di nudo

News
Avatar
Freelance Journalist | Digital Marketing Specialist | Faccio cose, vedo gente
@https://twitter.com/AleLazyCampo

Freelance Journalist | Digital Marketing Specialist | Faccio cose, vedo gente

Tempo di lettura: 2 minuti

Come tutti i fan certamente ricorderanno, le prime stagioni di Game of Thrones, in particolare la prima, erano caratterizzate dalla grande quantità di scene piuttosto spinte all’interno degli episodi. Basti pensare alle fughe di Tyrion Lannister nei bordelli o gli incontri clandestini tra Cersei e Jaime. Una delle protagoniste di numerose scene di questo tipo è stata Emilia Clarke, l’attrice interprete della madre dei draghi, data in moglie a Khal Drogo e subito al centro dei riti senza veli dei dothraki.

Leggi anche:  Game of Thrones: HBO ordina la serie prequel House of the Dragon

A quanto pare però per giovane di casa Targaryen è stato tutt’altro che semplice trovarsi a proprio agio durante le riprese. Stando alle rivelazioni fatte dalla stessa Emilia Clarke a Dax Shepard all’interno del suo podcast Armchair Expert, gli inizi sono stati decisamente in salita.

L’attrice si sentiva sopraffatta dalla “fottuta tonnellata di nudità”, inizialmente. “Sono molto più esperta ora riguardo a cosa posso fare sentendomi a mio agio. Ho litigato sul set dicendo ‘No, il lenzuolo resta alzato’, ma la risposta è stata ‘Non vorrai deludere i tuoi fan di Game of Thrones'”.

Leggi anche:  Game of Thrones: Nikolaj Coster-Waldau difende pubblicamente gli sceneggiatori

Prosegue Emilia Clarke: “Ho accettato il lavoro e poi mi hanno inviato gli script, li stavo leggendo, mi sono detta: ‘Oh, c’è un problema’. Ma venivo fresca dalla scuola di recitazione, e mi sono approcciata al lavoro dicendomi che se era nella sceneggiatura, allora era chiaramente necessario, è così e avrà un senso… Tutto andrà bene”.

A farle trovare la serenità il compagno della prima stagione, Jason Momoa, che le ha fatto capire potessero esserci dei paletti; “È stato molto difficile, motivo per cui le scene interpretate con Jason sono state meravigliose, perché era tipo ‘No, tesoro, non va bene’ E io ero tipo ‘Ohhhh'”.

Che sia nato proprio in questi momenti il grande rapporto di amicizia che ha legato i due attori dentro e fuori dal set?

Fonte: Digital Spy

Altri articoli in News

Marvel’s M.O.D.O.K.: La serie sarà animata dagli Stoopid Buddy Stoodios (Robot Chicken)

Alessio Lonigro26 Gennaio 2020

Marvel TV Studios: Jeph Loeb non ha ancora lasciato la compagnia

Alessio Lonigro25 Gennaio 2020

Marvel’s Howard the Duck: La reazione di Kevin Smith alla cancellazione della serie TV animata

Alessio Lonigro25 Gennaio 2020

Marvel’s Howard the Duck e Marvel’s Tigra & Dazzler sono state cancellate ufficialmente

Alessio Lonigro25 Gennaio 2020

The Falcon and The Winter Soldier: Noah Mills è entrato a far parte del cast della serie TV

Alessio Lonigro24 Gennaio 2020

Moon Knight: Lo sceneggiatore di The Witcher è salito a bordo del progetto per Disney+

Alessio Lonigro24 Gennaio 2020