Game of Thrones 7×01 – Commenti e impressioni

News
Andrea Prosperi
Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.
@Www.twitter.com/Zero_Borja

Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.

Tempo di lettura: 3 minuti

Dopo più di un anno d’attesa, torna sui nostri schermi Game of Thrones, la celebre serie fantasy arrivata alla settima stagione. Stagione che sappiamo già essere più breve delle scorse, con sette puntate previste prima della prossima season, che concluderà la serie tv tratta dai libri di George R. R. Martin.

L’attesa è stata decisamente palpabile, soprattutto negli ultimi mesi, a seguito dei vari poster e trailer che hanno infiammato i fan di tutto il globo. Potevamo perderci la possibilità di vedere il primo episodio in diretta mondiale? Grazie a Sky è infatti possibile vedere, alle 3:00 della notte tra domenica e lunedì, l’episodio sottotitolato.

Bando agli indugi, dunque, è tempo di tornare a Westeros! Attenti agli spoiler!

Tempesta di Spade

La puntata si è aperta in totale continuità con la chiusura della scorsa stagione. La morte di tutti i Frey ad opera di Arya Stark è una splendida strizzata d’occhio ai fan della casata del Nord, con una vendetta attesa fin dalle tragiche Nozze Rosse, che devastarono l’animo degli spettatori nella terza stagione. La ragazza vuole concludere la sua vendetta, rendendoci note le sue intenzioni in un divertente siparietto con la presenza di Ed Sheeran: sta andando ad Approdo del Re, e non a Grande Inverno. Per fare cosa? Ovvio, per uccidere la Regina.

Già, lei, la Regina. Cersei Lannister è saldamente al potere. O almeno è ciò che crede. La follia sembra non permettere alla nuova regnante di comprendere come i Sette Regni non siano più suoi. Un disperato Jaime prova a convincere la sorella, con la consapevolezza di non essere di certo al sicuro. Un dubbio che si fa convinzione, con l’arrivo ad Approdo del Re di Euron Greyjoy, invitato dalla lady Lannister. I giochi di alleanze non sono dunque finiti. Cersei non vuole arrendersi. Come prevedibile, combatterà fino alla fine. Ed è esattamente ciò che il pubblico vuole da Game of Thrones.

Una puntata decisamente farcita di personaggi. Vediamo infatti in scena Bran, giunto alla Barriera, accolto dai Guardiani della Notte. Il Mastino, con la compagnia di Dondarrion e Thoros di Myr. Sam, con il suo apprendistato alla Cittadella, con la fugace apparizione di una vecchia conoscenza della Regina dei Draghi.

L’inverno è arrivato

Jon è re. Un re giusto. Un re che, tornato dalla morte, non intende ripetere i suoi errori. Terrà con sé i suoi uomini, li unirà intorno alla sua figura. Sarà più di Robb, sarà più di Ned. Una emozionante sequenza iniziale mostra le difficoltà del comando, i contrasti con Sansa, personaggio in grado di maturare ancora. Mentre arrivano minacce dal Sud, il lupo bianco sa che il vero pericolo viene da Nord. Non importa il regno, non importa la corona. Jon farà di tutto per abbattere gli estranei. Personaggio che continua a vivere di chiaroscuri, a tratti l’eroe per eccellenza, ma in grado ancora di sembrare inadeguato, un uomo chiamato a compiere un dovere non per le sue capacità, ma per le sue responsabilità.

Così, mentre il Re guarda a Nord, la Regina arriva ad Ovest. Daenerys è qui. Un’attesa durata una intera puntata, per pochi minuti, silenziosi, ma densi. Densi di tensione. La Madre dei Draghi è arrivata a Roccia del Drago, l’antica dimora dei suoi antenati. E di fronte ad un tavola che raffigura Westeros, pronuncia solo tre, indimenticabili parole.

“Shall we begin.” Cominciamo.

Puntata pregevole, ben costruita, molto equilibrata. La sceneggiatura appare ottima, con una regia impeccabile che mostra come per questa prima puntata si sia decisamente cercato di alzare l’asticella. La qualità è presente anche nella CGI, con draghi e navi in grado di uscire fuori dallo schermo, proiettandoci un mondo vivo. Se il buongiorno si vede dal mattino, le prossime sei puntate saranno davvero soddisfacenti, per questa penultima stagione.

Vi ricordiamo che Game of Thrones è disponibile in Italia tramite Sky e la sua piattaforma online NowTv, in Diretta, e il lunedì sera, in lingua originale, per poi essere trasmessa doppiata in italiano il lunedì della settimana successiva.

Altri articoli in News

Star Trek Lower Decks: le prime immagini della serie animata

Stefano Dell'Unto22 Luglio 2019

The Walking Dead: Jordan Vogt-Roberts dirigerà il pilot della nuova serie

Stefano Dell'Unto22 Luglio 2019

Project Blue Book: il teaser trailer della seconda stagione

Sara Susanna22 Luglio 2019

Caterina la Grande: nuovo trailer della serie con Hellen Mirren

Sara Susanna22 Luglio 2019

DuckTales: nella seconda stagione arrivano Pippo e Cip & Ciop Agenti Speciali

Stefano Dell'Unto22 Luglio 2019

Riverdale: Shannen Doherty nel cast della quarta stagione

Stefano Dell'Unto22 Luglio 2019