Agents of Shield 05×10: Past Life, la Recensione – NO SPOILER

Recensioni
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Tempo di lettura: 2 minuti

Agents of Shield è la serie Marvel co-prodotta da Marvel Television e ABC, trasmessa da quest’ultima rete televisiva in America, che vede protagonisti il gruppo di Agenti dello Shield guidati dall’Agente più noto ai fan del Marvel Cinematic Universe, Philip J. Coulson. Past Life è il titolo della nona puntata della quinta stagione di questa serie.

Il cast principale è composto da: Clark Gregg, Chloe Bennet, Elizabeth Henstrisge, Min-ga Wen, Henry Simmons, Natalia Cordova-Buckley Ian DeCaestecker.

Senza nessun segno particolare

La quinta stagione di Agents of Shield sembra poter essere dichiarata ufficialmente nella sufficienza… ma non per questo come fuori pericolo. La trama come si  è vista evolversi in Past Life è migliorata, ma restano gli imbarazzanti episodi precedenti, i buchi di trama sempre presenti e la caratterizzazione dei personaggi principali, di cui parleremo meglio in seguito.

Inoltre, al contrario di quanto potrà forse essere vero per la media scolastica di uno studente o di una studentessa, la sufficienza è comunque molto ma molto al di sotto di quello che renderebbe uno show televisivo del 2017/2018 memorabile o anche solo interessante.

Senza dimenticare che la mancanza di un piglio autoriale  e di un progetto interessante rende Agents of Shield una serie che soffre ancora di più i difetti che si porta dietro dalla prima stagione e che sono ora peggiorati.

Nessun Purgatorio

L’aspetto più tecnico di Agents of Shield continua a non essere nè al massimo, nel al minimo ma nel mezzo, una comfort zone che esisteva in televisione solo, forse, fino agli anni ’90 e che adesso non soddisfa più nessuno che guardi lo show seguendolo con passione ma avendo visto altre serie tv, o peggio, essendo fan del Marvel Cinematic Universe.

La cosa più preoccupante, a livello recitativo e di scrittura, restano sicuramente i personaggi principali incoerenti, contradditori e poco realistici e recitati peggio dei personaggi secondari, degli antagonisti e anche della maggior parte delle comparse.

I difetti principali, come sempre, sono a livello di scrittura e proprio per questo il futuro della serie resta incerto, al punto che adesso Agents of Shield va in pausa per un mese, tornando il 6 Marzo 2018, dopo un mese di iato molto improvviso e che non è un buon segno.

Agents of Shield: Past Life

5.7

Sceneggiatura

6.3/10

Recitazione

6.0/10

Regia ed Effetti Speciali

6.0/10

Caratterizzazione personaggi

6.3/10

Arco narrativo

4.0/10

Pros

  • Qualità della trama in aumento...
  • Recitazione in alcuni momenti particolarmente valorizzanti...
  • Regia ed effetti speciali convincenti
  • Personaggi secondari sempre migliori

Cons

  • ... anche se non armoniosamente con il passato e poco chiaramente.
  • ... e in altri praticamente assente.
  • Evoluzione dei personaggi opinabile, frettolosa e alternativamente inutile
  • Personaggi principali incoerenti e poco credibili

Altri articoli in Recensioni

Sex Education 2 Recensione, audace masterclass di vita

Martina Cofano7 Gennaio 2020

The Witcher Recensione, il secondo volto del destino targato Netflix

Martina Cofano20 Dicembre 2019

Atypical 3 Recensione, una seduta terapeutica con la famiglia Gardner

Martina Cofano6 Novembre 2019

Baby 2 Recensione, le luci della notte sopra Roma

Martina Cofano22 Ottobre 2019

El Camino Recensione, il ritorno del figliol prodigo

Martina Cofano17 Ottobre 2019

Disincanto 2 Recensione, il nuovo falso impero di Matt Groening

Martina Cofano26 Settembre 2019