Salutando il 2016: le sorprese cinematografiche di quest’anno

Senza categoria
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Ora che l’anno sta finendo non possiamo fare a meno di andare indietro con la mente e ricordare quali emozioni ci ha dato quest’anno, quando lo facciamo però ci mettiamo davvero poco a realizzare come sia confusa la sensazione che ci rimane alla fine. Il 2016, come ogni altro anno, ha avuto bei momenti e brutti momenti, così come belle sorprese e brutte sorprese. NerdPlanet.it ha deciso quindi di stilare due classifiche, o top five, una per le sorprese cinematografiche e una per le delusioni cinematografiche. Ecco a voi la classifica, in ordine casuale, delle sorprese cinematografiche del 2016.

Animali Fantastici e Dove Trovarli

Animali Fantastici e Dove Trovarli è stato uno di quei film capaci di sorprendere positivamente. Non solo questo primo film di una nuova pentalogia ambientata nel mondo di Harry Potter ha saputo coinvolgere e interessare vecchi e nuovi fan, ma è stato anche capace di far svanire i timori che vedevano questa pellicola come l’ennesimo film di Harry Potter, con le stesse meccaniche e la stessa storia di base, fortunatamente non è stato così. J.K. Rowling, autrice di Harry Potter e sceneggiatrice di Animali Fantastici e Dove Trovarli ha confenzionato un film coinvolgente e una storia interessante, ottima base di partenza per una mappatura del mondo della magia ancora inedita nel mondo da lei creato.

animali-fantastici-banner

Perfetti Sconosciuti

Perfetti Sconosciuti non è stato solo un film, ma un messaggio. Detto così sembra una frase presa da un film di fantascienza, ma basta pensarci. Quanti di noi, oramai, quando sentono le parole “cinema italiano” pensano a cinepanettoni e derivati? E’ diventato un riflesso condizionato. Perfetti Sconosciuti – insieme a film come Veloce come il Vento e Lo Chiamavano Jeeg Robot – è stato capace di ricordare a noi italiani quanto di buono abbiamo fatto nel e per il cinema e di quanto siamo ancora capaci. La storia è coinvolgente e sorprendente, viene lasciato da parte il buonismo e si parla di critica sociale e culturale, ma senza pedanteria, il film scorre piacevolmente, consegnando allo spettatore un’esperienza piacevole e completa.

RGB tiff image by MetisIP

Doctor Strange

Doctor Strange (di cui potete trovare la nostra recensione qui) è stato un film che ha fatto molto di più di quanto ci si aspettasse. Non solo il film è bello, coinvolgente e visivamente molto interessante, oltre che ben recitato, ma è anche riuscito a introdurre alcuni temi cari ai fan dei fumetti, come il Multiverso e la Dimensione Oscura, tutto senza mai far mancare qualche riferimento che ci ricordi l’inquadratura di questo film nel Marvel Cinematic Universe. Un film che poteva avere nel suo tema centrale, la magia, il suo tallone d’achille ne ha fatto il suo punto di forza con degli effetti speciale tali da mozzare il fiato e capaci di rendere anche il classico combattimento visivamente molto interessante, anche per ricordare, come gli altri film di supereroi non riescono a fare, che non tutto si risolve a pugni.

doctor-strange-1

Rogue One

Rogue One: a Star Wars Story è un film che ha avuto molto da dimostrare. Un film di Star Wars senza Jedi e Sith che racconta una storia ambientata prima della (sacra) trilogia originale e dopo la seconda (ambiguamente sottovalutata) trilogia prequel. Il film però è piaciuto molto a tutti, sia ai fan che sono cresciuti con il franchise sia a chi a scoperto la galassia lontana lontana solo dopo l’Episodio VII dell’anno scorso. Il film non è privo di difetti, sia a livello di sceneggiatura che di regia e effetti speciali, ma risulta molto godibile e si conclude con un finale tanto epico da non poter non piacere a tutti.

rogue-one-cast-720x720-720x720

Il Libro della Giungla

Il Libro della Giungla ha cambiato una risposta che sembrava essere scritta nella pietra. Può un live action Disney convincere? A quanto pare, sì. Jon Favreu ci consegna una versione live action di una delle favole Disney più famose di sempre, senza che la trasposizione cinematografica vada a rovinare la magia e il fascino dell’opera originale, come invece è successo con altri live action. Il film risulta coinvolgente e entusiasmante come ogni bambino che si approccia per la prima volta all’opera o che è cresciuto con questi personaggi avrebbe voluto.

il-libro-della-giungla-trittico-poster-completo

Conclusa questa lista non di capolavori del 2016, ma di film che hanno sorpreso rispetto alle aspettative che li avevano accolti, vi rimandiamo alla lista sulle delusioni cinematografiche del 2016 e vi auguriamo buon fine anno e buon inizio.

Altri articoli in Senza categoria

Svelata la Playstation 4 dedicata al nuovo gioco di Spider-Man!

Andy Bercaru20 luglio 2018

Ghostly Matter, esclusiva tutta italiana

Alessandro Rubeo13 luglio 2018

Rocket League 2 non fa parte dei progetti di Psyonix

Andy Bercaru5 luglio 2018

Star Trek: Discovery – Con un video la CBS annuncia le riprese della nuova stagione

Armando Di Carlo29 aprile 2018

PlayStation 5: Mark Cerny sta incontrando gli sviluppatori per un loro parere

Salvo Privitera19 aprile 2018

La Third Editions supera l’obiettivo Kickstarter nella traduzione di nuovi libri su Zelda, Dark Souls, Taro Yoko ed altri ancora

Carmen Graziano6 aprile 2018