News

Dal 12 luglio è disponibile Ghostly Matter, un metroidvania in pixel art sviluppato da Small Bros Games nell’unica persona di Ivan Porrini, mentre il publisher è Milestone.

Il titolo è in esclusiva su Steam e per il lancio è disponibile uno sconto del 10%, anche se il prezzo base è modesto, parliamo di 11,69€ scontato.

Ghostly Matter

Il gioco narra le vicende del professor Penderghast massimo esperto mondiale nella cattura di fantasmi e altre creature sovrannaturali. Durante il perfezionamento di un dispositivo EVP per rintracciare attività paranormali, il professore intercetta via radio un disperato messaggio del suo vecchio amico e collega Melvil. Quest’ultimo è coinvolto in una questione di fantasmi, appunto, Ghostly Matter. Il professore quindi inizia un’avventura alla ricerca del compagno disperso, un’avventura piena di mostri ed enigmi da risolvere.

Ghostly Matter

Il gioco per gli amanti della pixel art è una gioia da vedere, vedendo il livello artistico e l’estetica di Ghostly Matter non si direbbe proprio che è stato fatto da un’unica persona.

Nel titolo possiamo vedere, oltre a citazioni e rimandi della cultura pop degli anni ’80 e all’horror italiano di 50-60 anni fa, tutto l’amore dello sviluppatore per il titolo e per quegl’anni. Infatti durante il proseguimento dell’avventura del professore possiamo attivare o disattivare dei filtri che danno all’immagine a schermo quell’effetto bombato che trovavamo nei televisori a tubo catodici (eh già, sono vecchio) oppure nei vecchi cabinati.

Il gameplay è variegato e vecchia scuola, dove viene alternato da dei dialoghi a schermo belli corposi. Il professore può interagire con lo scenario raccogliendo oggetti che gli possono servire in seguito o che gli possono servire per risolvere enigmi, dove il gioco ne è pieno.

Ghostly Matter

E che esperto sarebbe il nostro professore senza il suo caschetto per il paranormale? Infatti abbiamo la possibilità di attivare questo casco o visore, grazie al quale saremmo in grado di vedere mostri e fantasmi, dove normalmente non potremmo. Ma attenzione usare il casco è molto faticoso per il professore e l’utilizzo prolungato gli rimuove vitalità.

Il titolo è assolutamente consigliato, sia per gli amanti del genere, sia per i nostalgici che possono ricordare i tempi andati e sia per chi vuole scoprire qualcosa di nuovo.

Altri articoli in News

Project Cars 3 è attualmente in lavorazione

Francesco Palmiero12 Dic 2018

Crash Team Racing: il remake avrà contenuti inediti

Salvo Privitera12 Dic 2018

COD Black Ops 4 si aggiorna gratis con “Operazione Zero Assoluto”

Salvo Privitera12 Dic 2018

[RUMOR] Borderlands 3: trapelati nuovi dettagli sul gioco

Salvo Privitera11 Dic 2018

Monster Hunter World: in arrivo Iceborne, la prima espansione del gioco e Geralt di The Witcher!

Salvo Privitera11 Dic 2018

Tales of Vesperia: Definitive Edition ecco tutti i nuovi dettagli

Francesco Palmiero10 Dic 2018