X-Men Blue: Cullen Bunn parla dei suoi progetti non concretizzati

Fumetti
Gianfranco Autilia

Tempo di lettura: 2 minuti

Attenzione! L’articolo contiene spoiler su Extermination, una saga mutante ancora inedita in Italia.

Con il primo rilancio del Marvel NOW!, lo sceneggiatore Brian Michael Bendis e il disegnatore Stuart Immonen hanno dato vita ai Nuovissimi X-Men, ossia un gruppo composto dai membri fondatori dell’originale squadra mutante di Xavier prelevato dal passato e condotto nel presente in seguito ai disastrosi eventi di Avengers vs X-Men. Tante sono le trame che hanno visto coinvolti questi Figli dell’Atomo ma, con il finale della saga Extermination orchestrata da Ed Brisson, sono infine ritornati alla loro epoca originaria. Lo scrittore che per ultimo ha preso le redini della più recente collana incentrata su di loro – X-Men Blue – è stato Cullen Bunn, il quale ha rivelato i piani che aveva in serbo per il suddetto team se solo la sua run fosse proseguita.

Secondo quanto scritto dall’autore su Tumblr, Magneto e la sua nuova Confraternita di Mutanti Malvagi avrebbero ricevuto molte più attenzioni, mentre Sabretooth sarebbe ritornato alle sue cattive abitudini criminali. Inoltre, Bunn aveva anche pianificato di approfondire il legame tra Fantomex e il Mondo, il ruolo di Jimmy Hudson come l’antieroe Poison e, addirittura, intendeva trasformare i Nuovissimi X-Men negli Exiles. Di seguito vi riportiamo le parole dello sceneggiatore statunitense.

“Oh, cavolo! Ci sono davvero tante idee per le storie. Probabilmente una delle più grandi sfide che affronto quando scrivo trame come queste è che pianifico quel che c’è da fare a lunga gittata. Poi, quando una serie termina, non ho più l’opportunità per divertirmici. Ecco alcune curiosità (alcune ma non tutte) delle cose che avrei voluto fare:

  • La principale riguardava Sabretooth. Avevo in mente questa storia estesa che volevo raccontare e riguardava lui che ritornava a essere cattivo. Sarebbe dovuta essere una specie di metafora per l’Alzheimer, con il quale ho perso mio padre. Era una storia piuttosto orribile e tragica.
  • La nuova Confraternita di Magneto. Avrei voluto fare molto con loro.
  • Fantomex e il Mondo. Avevo pianificato un grande arco narrativo con Fantomex e il suo legame con il Mondo che volevo esplorare.
  • X-Men Blue… la mia idea originale per questi personaggi era che alla fine di X-Men Blue se ne sarebbero andati dall’Universo Marvel… ma sarebbero rimasti nel flusso spaziotemporale diventando i nuovi Exiles.
  • Jimmy… Poison… c’era un sacco di potenziale da sfruttare per fare qualcosa con lui come un nuovo antieroe, ho pensato.

E queste sono soltanto alcune delle idee che riesco a ricordare così, su due piedi. Se mi tuffassi nei miei appunti, sono sicuro che ce ne sarebbero molte altre.”

Vi ricordiamo che la run di Cullen Bunn su X-Men Blue è cominciata nel 2017 ed è terminata lo scorso novembre negli Stati Uniti con il numero 36. In Italia, Panini Comics sta proponendo gli ultimi capitoli della serie sul mensile X-Men Blu (I Nuovissimi X-Men). Per quanto riguarda Bunn, lo scrittore è attualmente impegnato a curare le trame della nuova testata regolare Asgardians of the Galaxy e dei tie-in di Venom connessi alle vicende di War of the Realms.

Fonte: CBR

Altri articoli in Fumetti

Marvel dà vita a una nuova era per i Runaways introducendo Doc Justice e il J-Team!

Gianfranco Autilia21 Agosto 2019

Marvel lancia Yondu, Morbius, la nuova serie di Deadpool e altro ancora!

Gianfranco Autilia14 Agosto 2019

È morto l’artista Ernie Colòn, co-creatore della Damage Control

Gianfranco Autilia10 Agosto 2019

Marvel: le prime pagine di Juan Ferreyra per Punisher Kill Krew #1!

Gianfranco Autilia9 Agosto 2019

Unstoppable Wasp torna nel 2020 con una original novel di Sam Maggs!

Gianfranco Autilia8 Agosto 2019

Friendly Neighborhood Spider-Man: preannunciata la morte dell’Uomo Ragno?

Gianfranco Autilia6 Agosto 2019