Topolino: le storie più belle di Marzo!

Fumetti
Federica Vacca

Tempo di lettura: 5 minuti

Come annunciato il mese scorso, Marzo è stato ricco di grandi firme e grandi ritorni. Tra gli eventi più attesi del mese possiamo sicuramente inserire il nuovo capitolo della saga di Pikappa, nato nel 1996 come spillato e tornato sulle pagine di Topolino nel luglio del 2014 grazie alla collaborazione tra lo sceneggiatore Francesco Artibani e il disegnatore Lorenzo Pastrovicchio, autori anche di questo nuova storia dell’eroe mascherato.

Tra i grandi maestri troviamo anche Giorgio Cavazzano che ha disegnato una bella storia scritta da Alessandro Sisti e dedicata a un avvenimento storico accaduto a Venezia nel 1817. Altra storia-evento è quella scritta e disegnata da Casty e dedicata a Martin Mystère, al quale è anche dedicata la copertina, variant escluse, del n° 3250. Ecco quindi queste e altre storie del mese di Marzo che meritano di essere lette (o rilette):

N° 3249 – TOPOLIN E IL DONO DELL’ACCADEMIA


Come già anticipato, la storia è stata disegnata da Giorgio Cavazzano e la sceneggiatura è di Alessandro Sisti. Lo spunto per realizzare questa storia proviene da una mostra che si sta svolgendo alle Gallerie dell’Accademia di Venezia e che durerà fino a luglio 2018. Le opere esposte fanno parte del dono di nozze che i veneziani offrirono all’imperatore austriaco Francesco I per il suo matrimonio. Tra gli artisti che hanno collaborato troviamo nomi importanti come quello di Francesco Hayez e Antonio Canova, tutti presenti nella storia, ambientata appunto a Venezia nel 1817, quando il preziosissimo dono viene misteriosamente trafugato. Solo due artisti con la passione per l’investigazione come Topolin e l’avanguardista De Pippis riusciranno a sventare il complotto e a far giungere il carico di opere a destinazione. Ad arricchire la trama troviamo i numerosi riferimenti, soprattutto visivi, alle opere e agli artisti del passato che hanno lavorato a Venezia e hanno collaborato ad arricchire l’immenso patrimonio artistico della città.

N° 3250-3251 – TOPIN MYSTÈRE E OROBOMIS LA CITTÀ CHE CAMMINA

Ancora una volta Casty non delude. Il suo stile narrativo infatti si abbina perfettamente al tipo di storie delle quali è protagonista Martin Mystère e una certa somiglianza la si può trovare anche tra il protagonista e Topolino, la sua compagna, il suo strambo assistente e il suo storico rivale. Entrambi avventurosi e alle prese con misteri intriganti da risolvere, si adattano con facilità l’uno nei panni dell’altro. In questa avventura Topin e compagni sono alla ricerca della leggendaria città di Orobomis, che fin dall’antichità è stata ritratta in diversi disegni tramandati fino ai giorni nostri e provenienti da civiltà distantissime tra loro come epoca e provenienza, tanto da essersi guadagnata l’appellativo di “città che cammina”. La storia è talmente avvincente che sembra ispirata a leggende realmente tramandate, mentre tutto quanto è nato dalla vulcanica fantasia e innegabile maestria narrativa dello sceneggiatore. Orobomis non è solo una città antichissima, ma è la custode di innumerevoli saperi che nel corso della storia essa ha condiviso con i fortunati viaggiatori che si sono imbattuti nel luogo leggendario, che ha contribuito notevolmente allo sviluppo della civiltà come oggi la conosciamo. Topin non solo riuscirà a raggiungere Orobomis, ma avrà successo nel proteggere la città e il suo inestimabile patrimonio di conoscenze, tanto che la sua fama arriverà fino alle orecchie di alcune nostre vecchie conoscenze.

N° 3252 – COMMISSARIATO DI TOPOLINIA SEZIONE SCOMPARSI: FRED – UNA QUESTIONE DI FIDUCIA

Tra le storie più interessanti e innovative soprattutto per quanto riguarda l’atmosfera, troviamo il ciclo di racconti ambientati a Topolinia e dedicati alla sezione scomparsi del commissariato. Nonostante le vicende ambientate a Topolinia siano molto spesso gialli e misteri da risolvere, la prima novità di questo format è l’assenza di Topolino. La sezione scomparsi e infatti guidata da Manetta, Rock Sassi e una giovane nuova poliziotta inesperta ma ricca di risorse. A differenza delle storie che abitualmente hanno come protagonisti Manetta e Sassi, qui viene tralasciato l’elemento umoristico a favore di una trama e di personaggi più complessi, in cui compaiono crimini e moventi diversi dal solito. Particolare attenzione è riservata al metodo d’indagine, non lasciando la risoluzione finale al geniale intuito di Topolino. In questa storia scritta da Giorgio Salati e disegnata da Francesco D’Ippolito la sezione scomparsi dovrà risolvere un probabile rapimento, la scomparsa di una preziosissima refurtiva e rendere giustizia ad un errore giudiziario avvenuto anni prima.

N° 3253 – PP8 E LA BIBLIOTECA DEI FANTASMI

Paperino Paperotto e i suoi amici omaggiano gli anni 80 in questa storia scritta da Fausto Vitaliano e disegnata da Daniela Vetro . Alla domanda della maestra su quale sia il lavoro dei loro sogni, alcuni compagni di classe non hanno dubbi. Paperino è ancora indeciso, ma se che vorrà fare qualcosa di importante come l’agente segreto, il supereroe o l’acciuffa-fantasmi. Grazie all’intraprendenza sua e dei suoi inseparabili amici, cercherà subito di gettare le basi per la sua carriera futura, andando ad esplorare la biblioteca abbandonata di Quack Town. Ciò che vivranno, forse solamente grazie alla loro fantasia, sarà un avventura che supererà le loro aspettative, tanto da essere da ispirazione per un giovane regista che lascerà il segno nella storia del cinema e segnerà l’immaginario di bambini e adulti in tutto il mondo.

N° dal 3250 al 3253 – PK – L’ORIZZONTE DEGLI EVENTI

PK è tornato con i primi 4 spettacolari episodi fatti di grandi ritorni e grandi rivelazioni. Finalmente riunito con il suo storico alleato Uno e insieme al Razziatore e a Everett Ducklair, il papero mascherato e i nostri eroi dovranno affrontare una pericolosissima minaccia e numerosi nemici, alcuni vecchi e altri decisamente inaspettati. Il geniale inventore sarà costretto ad affrontare le sue figlie, Korinna e Juniper, che hanno preso il controllo del pianeta Corona e soprattutto della stazione spaziale Ultima, in grado di trasformare la materia oscura in energia in un processo di rigenerazione continuo, ma con rischi disastrosi per l’intero universo. Per portare a compimento questo progetto sarà necessario l’intervento di un’altra nostra vecchia conoscenza che metterà ancora più in pericolo l’universo e i suoi abitanti. La resa dei conti finale sarà pubblicata nel numero 3254, nel quinto episodio della saga.

Topolino esce in edicola ogni mercoledì.

 

Altri articoli in Fumetti

In The Amazing Spider-Man #850 ritornerà Green Goblin

Gioele Paglia16 Giugno 2020

Marvel Comics annuncia l’arrivo di una nuova serie di Iron Man

Gioele Paglia16 Giugno 2020

DC Comics estende temporaneamente l’accordo con Diamond Comic Distributors

Gioele Paglia15 Giugno 2020

Alexandra Monir scriverà un romanzo su Black Canary

Gioele Paglia9 Giugno 2020

IDW Publishing annuncia ufficialmente le sue nuove strategie di distribuzione

Gioele Paglia8 Giugno 2020

Diamond Comic Distributors commenta ufficialmente l’abbandono della DC Comics

Gioele Paglia8 Giugno 2020