The Sandman Omnibus Vol. 1, la Recensione – NO SPOILER

Fumetti
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Tempo di lettura: 4 minuti

The Sandman è una saga fumettistica, fatta di archi narrativi e graphic novel, scritta da Neil Gaiman e disegnata da un team molto vario di autori come Sam Kieth, Micheal Dringberg, Malcolm Jones III, Steve Parkhouse, Matt Wagner, Shawn McManus, Bryan Talbot, Chris Bachalo, Michael Zulli, Kelley Jones, Charles Vess, Coleen Doran, Stan Woch, Dave McKean, Daniel Vozzo, P. Craig Russell, Steve Oliff, Zylonol, Todd Klein e John Costanza.

Il The Sandman Omnibus Vol. 1 raccoglie la prima metà delle storie che vedono protagonista il personaggio che appunto chiameremmo Sandman – o l’Uomo del Sonno, per come tradurremmo a livello mitologico il suo nome in italiano – ovvero uno degli Eterni dell‘Universo DC Comics che ha creato, governa e protegge il mondo onirico.

A Dream on Helm Street

Al di là delle poche righe scritte sopra circa il contenuto dell’Omnibus, non si può dire altro della trama di Sandman, senza sconfinare appunto in territorio spoiler.

Quello che si può dire sul contenuto dell’Omnibus è che non di tutte le storie in esso contentute Sandman è il protagonista effettivo, in quanto i personaggi principali sono altri, e a volte quelle che lo vedono protagoniste sono storie one-shot.

Allora è sbagliato che si chiami The Sandman Omnibus? Assolutamente no. Le storie con protagonisti altri personaggi sono facilmente ricollegabili a lui, o perchè si parla di personaggi che sono apparsi per la prima volta nelle sue avventure o perchè la storia raccontata in queste storie, in modo più o meno diretto, serve a farci sapere qualcosa di più su di lui: i suoi poteri, la sua storia, il suo carattere, i suoi alleati,  i suoi nemici, i suoi doveri, i suoi piaceri ed il suo modus operandi.

In tutto questo, i personaggi secondari o che sono protagonisti di queste one-shot, graphic novels o di alcuni cicli interi, non vengono ritratti peggio o con meno profondità di Sandman stesso, portando alla luce il grande lavoro di scrittura e strutturazione della trama, da una parte, e il grande lavoro nella creazione e caratterizzazione dei personaggi.

E’ inoltre ben più che notevole che a sua volta Sandman sembri essere la chiave per avere finalmente accesso e scoprire la realtà di quell’aspetto dell’Universo DC, a cui i supereroi a cui siamo normalmente abituati non avrebbero nemmeno accesso.

Mr Sandman, bring me a dream

Il comparto grafico dell’Omnibus di Sandman è impressionante, nel senso buono del termine, riuscendo non solo a valorizzarne la trama  ma anche a catturare perfettamente le atmosfere e le tematiche costruite e trattate da Gaiman. Questo però non vuol dire che a volte non si senta il bisogno di un tocco di realismo in più nei disegni, nel senso di qualcosa di più dettagliato e preciso.

Il lavoro dei coloristi è innegabilmente buono e non solo va a consolidare la bellezza dei disegni, ma li va ad arricchire in quelle tavole più particolari dove i colori assumono un ruolo più centrale.

Le cover dei singoli numeri di Sandman, contenute nell’Omnibus, non sono convenzionali, e per questo potrebbero non incontrare il gusto di un lettore non esperto di fumetti o di uno che preferisce cover più realistiche ed esplicative, ma non si può negare la loro particolarità, la loro capacità di creare curiosità verso il capitolo successivo senza mostrare nulla di effettivo circa il contenuto e la bellezza particolare che hanno.

Mr. Sandman who can save and condemn

E’ innegabile la maestrie e la genialità di Neil Gaiman nel creare e caratterizzare i personaggi, e soprattutto nell’impostare la narrazione che trasforma una lettura del primo Omnibus di Sandman in una specie di sogno dove il lettore viene condotto alla continua scoperta di nuovi estremi di un sogno multiforme.

Non mancano le tematiche più impegnative e le immagini forti, che rendono The Sandman Omnibus Vol. 1 una lettura adatto ad un pubblico adulto e/o maturo, ma non si può negare che la lettura di quest’opera sia definibile come una tappa obbligata nel percorso di crescita e scoperta di ogni appassionato della decima arte.

Qui potete comprare l’Omnibus: Amazon

Post Scriptum

In conclusione, ricordiamo anche che recentemente è venuta a mancare Cinamon Adley, modella che ha ispirato le fattezze della Morte di Gaiman e che l’autore ha salutato così su Twitter.

“Riposa in pace, o dirigiti verso la tua prossima avventura, Cinamon Hadley. Hai dato a Morte degli Eterni il suo viso e il suo sorriso.”

The Sandman Omnibus Vol. 1

106.76 Euro
9.3

Storia

9.5/10

Disegni, colori e cover

8.6/10

Caratterizzazione personaggi

8.7/10

Godibilità e scorrevolezza

9.8/10

Capacità di utilizzare una mitologia nota per raccontare una storia in sè originale

9.8/10

Pros

  • Storia scorrevole, godibile e trascinante
  • Trama inusuale per l'universo narrativo originale, scorrevole e dallo stile ragionato ma elegante
  • Comparto grafico solido e valorizzante per la trama
  • Grande uso e costruzione di trame e personaggi secondari
  • Storia e personaggi ben inseriti nell'universo narrativo originale, ma con una storia leggibile e godibile anche nella sua singolarità

Cons

  • Non adatto a tutti i lettori
  • Comparto grafico non sempre all'altezza di quanto raccontato
  • Potrebbe causare dipendenza dal personaggio protagonista e/o dallo stile narrativo
Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami

Altri articoli in Fumetti

Marvel Comics: una nuova miniserie introdurrà un nuovo, spietato Ronin

Gioele Paglia16 Ott 2019

Marvel Comics: Marcelo Ferreira ha firmato un contratto in esclusiva

Gioele Paglia15 Ott 2019

Lucca Comics & Games FOCUS – Don Rosa

Andrea Prosperi15 Ott 2019

Panini Comics – Online il nuovo Anteprima

Andrea Prosperi15 Ott 2019

Lucca Comics & Games – Modalità signing e sketch SaldaPress

Andrea Prosperi14 Ott 2019

Lucca Comics & Games – Ospiti Altan, Gipi, Filippo Scozzari e ZUZU

Andrea Prosperi14 Ott 2019