Tex 678: Jethro!, la recensione – NO SPOILER

Fumetti
Gerardo Americo
Amante di fumetti, videogiochi, cinema e serie tv. Cresce con il Commodore 64 e la Playstation 1. I suoi preferiti sono Spider-Man, Batman e Tex.

Amante di fumetti, videogiochi, cinema e serie tv. Cresce con il Commodore 64 e la Playstation 1. I suoi preferiti sono Spider-Man, Batman e Tex.

Tempo di lettura: 2 minuti

Agli amanti della lunga saga Texiana questo albo non potrà non strappare un sorriso. Si perchè “Jethro” del titolo non è altro che il simpatico personaggio apparso nella saga “Gli eroi del Texas”, che abbiamo letto sui numeri 497-498-499 di Tex.

 

IL RACCONTO

La storia finiva con una promessa: Tex avrebbe riaccompagnato a casa, in Mississipi, Jethro, dopo le peripezie affrontate nell’avventura per la difesa di Fort Quitman. Ebbene, a distanza di anni, Mauro Boselli, autore di questa e della storia dell’albo precedente, la esaudisce. Per fortuna. Si perchè “Jethro” è una storia bellissima, diciamolo. L’intreccio narrativo, la caratterizzazione dei personaggi, le ambientazioni, tutto è perfetto e al posto giusto.

Ci troviamo subito davanti un Jethro con qualche anno in più, facciamo, inoltre, la conoscenza di suo figlio, Alex, e del fatto che le cose, nel ranch dove adesso vive, non gli vanno benissimo. Deve difendere la sua terra da Isaac Crane, tra i grandi allevatori della ragione, in quella che sembra una battaglia già persa.

Ed è qui che, su richiesta del figlio Alex,  Jethro ci racconta di come Tex, e un altro personaggio di cui non vi diciamo nulla per non svelarvi la sorpresa, abbiano affrontato il lungo viaggio per tornare nel Mississipi, e le successive vicende.

Uno sguardo al di là

La storia, ci porta nel profondo Sud post guerra civile, popolato di gente non proprio civilissima che si porta dietro ancora certe ideologie dell’epoca. Ritornano alcuni temi cari alla narrativa Texiana, gli Incappucciati, già apparsi in alcune tra le più belle storie della collana come “La croce fiammegiante“. L’avventura è cruda, sporca come la sua ambientazione, con questi paesaggi notturni, piovosi, in cui Corrado Mastantuono ai disegni, da il meglio di se. Le matite di questa storia sono semplicemente bellissime, le scene in notturna sono pura poesia.

Tex qui c’è, ma pare quasi un comprimario, non sembra essere il vero protagonista della storia, pur svolgendo il suo ruolo di difensore degli oppressi per cui abbiamo imparato ad amarlo. Non ci resta che aspettare la seconda parte in uscita il prossimo Tex.

 

Tex

3,20
8.4

Storia

9.0/10

Lettura

8.0/10

Disegni

9.0/10

Colori

8.0/10

Indipendenza

8.0/10

Pros

  • Storia avvincente
  • Disegni eccezionali
  • Diversa dalle solite storie di Tex

Cons

  • Alcune fasi sembrano un pò troppo tirate per le lunghe

Altri articoli in Fumetti

In The Amazing Spider-Man #850 ritornerà Green Goblin

Gioele Paglia16 Giugno 2020

Marvel Comics annuncia l’arrivo di una nuova serie di Iron Man

Gioele Paglia16 Giugno 2020

DC Comics estende temporaneamente l’accordo con Diamond Comic Distributors

Gioele Paglia15 Giugno 2020

Alexandra Monir scriverà un romanzo su Black Canary

Gioele Paglia9 Giugno 2020

IDW Publishing annuncia ufficialmente le sue nuove strategie di distribuzione

Gioele Paglia8 Giugno 2020

Diamond Comic Distributors commenta ufficialmente l’abbandono della DC Comics

Gioele Paglia8 Giugno 2020