Recensione Sfera di AlbHey Longo – Un viaggio nella vita dei millennials

Fumetti
Andrea Prosperi
Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.
@Www.twitter.com/Zero_Borja

Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.

Tempo di lettura: 3 minuti

Non è facile affermarsi nel mondo del fumetto, e lo sanno sia AlbHey Longo che Bao Publishing. Il primo, classe 1993, ha legato il suo nome a La quarta variazione, primo romanzo grafico pubblicato proprio con Bao. La seconda ha invece saputo unire, negli ultimi anni, la capacità di portare ottimi autori esteri (Jeff Lemire, per citarne uno) alla fiducia verso nuove leve del panorama nostrano. Nasce così il secondo volume di Longo con Bao, dal titolo Sfera.

Identificare Sfera con un genere ben specifico è decisamente difficile. La trama, all’apparenza, ricalca quella di un fumetto supereroistico: Damiano è un giovane giornalista freelance, e un giorno scopre di avere una abilità decisamente fuori dal comune, quella di evocare, ovunque egli sia, delle sfere. A lui decidere come usarle, e forte di una certa influenza giovanile, finisce per utilizzare i propri poteri per compiere del bene.

In questo viaggio non si ritroverà solo: ad affiancarlo troviamo Chiara, artista e giornalista, con cui finisce per condividere un rapporto decisamente particolare, un amore puramente spirituale, platonico, in una condivisione di storie ed emozioni. Un’amicizia molto particolare (e nulla più, essendo Chiara dichiaratamente omosessuale), in cui entrambi portano la propria esperienza e i propri punti di vista, arricchendo l’altro anche grazie a dei caratteri totalmente differenti: ad un concreto Damiano risponde una Chiara sognatrice.

La trama non è particolarmente originale, ma di per sé non è un difetto. Il racconto principale è infatti un semplice mezzo per andare a raccontare altro. Longo cerca infatti di affrontare la realtà del mondo di un artista in un’era decisamente nuova e diversa, dove anche i nativi digitali sono alla ricerca di una dimensione, di spazio, di riuscita. Un argomento non facile, e che all’interno del volume viene affrontato, anche se non nelle piene potenzialità di quanto messo sul piatto da AlbHey Longo. Sarà la giovane età, sarà il punto di vista quasi personale che ne ha compromesso una visione più oggettiva e critica, ma le premesse per tornare su questo argomento ci sono, e la crescita dell’autore può essere davvero ampia.

Dal punto di vista artistico, Longo è figlio di uno stile particolare, preferendo risultare quasi “cartoon” piuttosto che troppo realista. Si avvicina quindi a maestri come Larcenet e alla loro scelta di dare risalto al racconto, con il fumetto come tramite per inviare un messaggio, senza una ricerca stilistica volta a esaltarne l’estetica. Le forme in Sfera sono fluide, prestandosi a diventare argilla per la narrazione in corso.

Sfera può essere una lettura dedicata ad un pubblico davvero vasto, proprio per i temi affrontati.

A primo impatto ci si potrebbe chiedere cosa può dare ad un pubblico più maturo, visto il legame con le generazioni più giovani. Una domanda a cui la risposta è semplice: gli occhi. Perché con Sfera anche i lettori “fuori età” possono provare a immedesimarsi in una generazione in difficoltà, ancora non pronta ad affrontare un mondo che a volte sembra rifiutarli, incastrati tra un passato che non c’è più e un futuro che non accenna ad arrivare.

Il tutto con la leggerezza di un racconto di stampo supereroistico, riuscendo così a mescolare azione e riflessione, risate e conflitti.

Sfera

0.00
7.9

Sceneggiatura

7.5/10

Disegni

7.5/10

Colori

7.5/10

Caratterizzazione

9.0/10

Originalità

8.0/10

Pros

  • Mostra il mondo con gli occhi di una nuova generazione
  • Commistione di vari generi

Cons

  • Potrebbe esserci un maggiore approfondimento

Altri articoli in Fumetti

Garth Ennis torna in Marvel per due nuove miniserie sul Punitore!

Gianfranco Autilia22 Agosto 2019

Marvel dà vita a una nuova era per i Runaways introducendo Doc Justice e il J-Team!

Gianfranco Autilia21 Agosto 2019

Marvel lancia Yondu, Morbius, la nuova serie di Deadpool e altro ancora!

Gianfranco Autilia14 Agosto 2019

È morto l’artista Ernie Colòn, co-creatore della Damage Control

Gianfranco Autilia10 Agosto 2019

Marvel: le prime pagine di Juan Ferreyra per Punisher Kill Krew #1!

Gianfranco Autilia9 Agosto 2019

Unstoppable Wasp torna nel 2020 con una original novel di Sam Maggs!

Gianfranco Autilia8 Agosto 2019