Recensione Rocketeer Le Origini, di Dave Stevens

Fumetti
Andrea Prosperi
Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.
@Www.twitter.com/Zero_Borja

Lettore ossessivo-compulsivo, quando non è su Twitter lo trovate a scrivere articoli sulle ultime novità del mondo dei fumetti.

Tempo di lettura: 2 minuti

No, non è un errore di battitura, non parliamo di Elton John e Rocket-Man, ma di Rocketeer, personaggio nato negli anni ’80 dalla mente del compianto Dave Stevens. Non sapete di cosa stiamo parlando? Addentratevi con noi nella recensione di questo primo volume, incipit di un progetto con cui SaldaPress vuole portare in Italia tutte le avventure del personaggio!

Leggi anche:  Recensione Pestilence, di Frank Tieri e Oleg Okunev

Iniziamo parlando dell’autore, Dave Stevens, scomparso prematuramente nel decennio scorso con poco più di cinquant’anni. Negli anni ’80 nacque dalla sua mente (parliamo di un artista che può vantare nel suo curriculum l’aver lavorato su Indiana Jones) il personaggio di Rocketeer, eroe dotato di un incredibile zaino a razzo, immerso nella suggestiva cornice degli anni ’30, in un mondo dove un simile strumento potrebbe cambiare le sorti dell’ intera umanità.

In questo volume sono raccolti i primi due racconti che lo vedono protagonista, costruendo così un volume interamente dedicato a Stevens. Non solo quindi un perfetto punto d’inizio, ma anche un modo per celebrare l’autore.

Leggi anche:  Un adolescente vestito da Spider-Man picchia un pedofilo
Rocketeer

In queste prime storie a farla da padrone è decisamente l’atmosfera retro’, mostrando al lettore un mondo fatto di pin-up e gangster, allontanandosi quindi da quanto siamo abituati a leggere: fantascienza sì, ma ancorata ad una realtà per certi versi lontana e oggi quasi esotica. Un ritmo intenso e incalzante, in un racconto avvincente e divertente: il lavoro di Stevens non risente degli anni, riuscendo a rimanere incredibilmente fresco anche a distanza di decenni. Un risultato ottenuto anche grazie alla costruzione di personaggi ben caratterizzati, giocando sugli stereotipi per poi ribaltarli.

Il tutto con un tratto molto particolare e ricercato, puntando a portare sulla carta stampata rivisitazione di icone di quegli anni, provando a imitare il modo in cui il mondo di quella decade è ricordato nell’immaginario popolare. Se il genio è nei dettagli, il lavoro di Stevens ne è la dimostrazione.

Leggi anche:  Marvel Comics rivela interamente il nuovo team di mutanti
Rocketeer

Rocketeer Le Origini è il primo volume con cui SaldaPress torna a pubblicare le avventure del personaggio, primo tassello di un mosaico con cui l’editore proporrà il mondo creato da Dave Stevens e da coloro che hanno saputo raccogliere l’eredità. Tra personaggi stravaganti, divertenti avventure e grandi minacce, il mondo di Rocketeer è l’ideale non solo per chi non vuole perdersi una pietra miliare del fumetto statunitense (e non solo), ma anche per chi cerca un racconto originale, diverso, e in grado di rimanere impresso nella mente del lettore.

Da giovedì 29 Agosto in fumetteria! 

Rocketeer Le Origini

0.00
8.2

Sceneggiatura

8.5/10

Disegni

8.0/10

Colori

7.5/10

Personaggi

8.0/10

Originalità

9.0/10

Pros

  • Avvincente e divertente
  • Originale
  • Design in grado di richiamare l'immaginario dell'epoca

Altri articoli in Fumetti

J. Scott Campbell rivela otto variant cover per gli 80 anni di Catwoman

Gioele Paglia2 Giugno 2020

DC Comics annuncia la cancellazione di oltre 20 uscite americane

Gioele Paglia1 Giugno 2020

Marvel Comics celebra il ritorno nelle fumetterie con un video

Gioele Paglia28 Maggio 2020

La Lucasfilm rimanda Star Wars: The High Republic al 2021

Gioele Paglia28 Maggio 2020

Marvel Comics ha rilasciato un’anteprima di Maestro #1

Gioele Paglia26 Maggio 2020

Marvel Comics annuncia l’uscita di Fantastic Four: Antithesis

Gioele Paglia20 Maggio 2020