La categoria fumetti di Kickstarter ha stabilito un nuovo record nel 2018

Fumetti
Avatar
Classe 1995, scrittore e aspirante sceneggiatore. La sua passione nasce grazie alle storie che lo hanno accompagnato per tutta la vita tramite film, serie tv, fumetti, libri e videogiochi. Eterno sognatore e con lo sguardo sempre verso il futuro
@https://twitter.com/GiulioPioDima

Classe 1995, scrittore e aspirante sceneggiatore. La sua passione nasce grazie alle storie che lo hanno accompagnato per tutta la vita tramite film, serie tv, fumetti, libri e videogiochi. Eterno sognatore e con lo sguardo sempre verso il futuro

Tempo di lettura: 2 minuti

Il sito di Crowdfunding Kickstarter ha dichiarato che il 2018 è stato il miglior anno per la categoria fumetti guadagnando 16 milioni di dollari, il 26% in più rispetto il 2017 con 1.457 fumetti pubblicati. Ecco ciò che ha dichiarato Camilla Zhang, capo della divisione sui fumetti:

“Mainstream publishers and media tend to treat diversity like a trend. But at Kickstarter, we know it’s not a buzzword; it’s a set of actions,”
“To break the cycle of oppression and inequity, marginalized creators must reap the rewards, both financially and creatively.”
“What’s amazing about these projects is that they don’t need mass appeal to be successful or make an impact in the creator’s community,”
“With comic projects like (Be)Loved and Burn Man, independent creators can make something unconventional and niche with 100 backers or less. That kind of intimate and direct connection between creator and backer is way more meaningful than followers or likes.”

“I publisher classici e i media tendono a trattare la diversità come un trend. Ma con Kickstarter, sappiamo che non è una parola d’ordine; è una serie di azioni,”
“Per rompere il ciclo di oppressione e di iniquità, i creatori emarginati devono raccogliere i premi, sia finanziariamente che creativamente.”
“Ciò che è fantastico riguardo questi progetti è che non hanno bisogno di una grande attrazione per essere di successo o per dare un impatto alla community di creatori,”
“Con fumetti tipo (Be)Loved e Burn Man, i creatori indipendenti possono fare qualcosa di non convenzionale e di nicchia con più o meno 100 sostenitori. Ciò permette una connessione intima e diretta tra creatore e sostenitore in maniera più importante del following e del like.”

FONTE: CBR

Altri articoli in Fumetti

In The Amazing Spider-Man #850 ritornerà Green Goblin

Gioele Paglia16 Giugno 2020

Marvel Comics annuncia l’arrivo di una nuova serie di Iron Man

Gioele Paglia16 Giugno 2020

DC Comics estende temporaneamente l’accordo con Diamond Comic Distributors

Gioele Paglia15 Giugno 2020

Alexandra Monir scriverà un romanzo su Black Canary

Gioele Paglia9 Giugno 2020

IDW Publishing annuncia ufficialmente le sue nuove strategie di distribuzione

Gioele Paglia8 Giugno 2020

Diamond Comic Distributors commenta ufficialmente l’abbandono della DC Comics

Gioele Paglia8 Giugno 2020