Jason Aaron conduce l’Universo Marvel a War of the Realms

Fumetti
Gianfranco Autilia

Tempo di lettura: 6 minuti

Questo aprile comincerà oltreoceano il nuovo evento fumettistico della Marvel Comics, War of the Realms, scritto da Jason Aaron, disegnato da Russell Dauterman e colorato da Matthew Wilson con cover del leggendario Arthur Adams. Questa colossale saga – che minaccia di lasciare vaste conseguenze tanto grandi quanto quelle delle Secret Wars di Jonathan Hickman – prenderà luogo in una miniserie di sei uscite. Inoltre, si diramerà in diversi tie-in coinvolgenti svariati eroi del Marvel Universe e mostrerà Malekith scatenare un’epica battaglia al fine di entrare in possesso dell’ultimo dei Dieci Regni a non essere caduto ai suoi piedi: Midgard, vale a dire la Terra.

War of the Realms #1, cover di Arthur Adams.

Intervistato dal portale Comic Book Resources, Aaron ha avuto modo di spiegare tutto ciò che concerne War of the Realms. Trovate le sue parole di seguito.

“È bello arrivare finalmente a questo punto. Ma è un po’ una sensazione agrodolce poiché significa che sono quasi giunto alla fine della mia run di Thor. Per tutto questo tempo, ho gettato le basi per questa trama veramente specifica. Tutto è iniziato soltanto come una grande storia di Thor. Poi ho cominciato a scrivere gli Avengers. Quindi ho immaginato che fosse una storia sia di Thor che degli Avengers. Poi, a uno dei nostri incontri editoriali, Tom Brevoort ha chiesto, ‘Perché non lo rendiamo il nostro prossimo evento?’ Il proposito era proprio quello di lanciare un evento e le basi erano già state gettate. Quindi era soltanto questione di capire come stavano le cose.

La storia è sempre dovuta essere una grande epopea coinvolgente tutti i personaggi, ma renderla un evento mi ha dato l’opportunità di ampliare i ruoli a personaggi come Daredevil e il Punitore. Quindi è stato veramente eccitante. Thor è ancora al centro di tutto, ad ogni modo. La trama si è soltanto ingrandita in termini di presentazione. Quest’opera è nata dalle pagine di Thor e coinvolge più personaggi del solo Dio del Tuono. Coinvolge Jane Foster, Freyja, Loki, Odino e tanti altri personaggi che sono stati introdotti nei fumetti nel corso degli anni.

Tuttavia non avete bisogno di leggere i sei anni precedenti di quelle storie per comprendere il ruolo di Thor nella vicenda. Sto preparando la strada per quest’invasione da sei anni, ma l’incidente vero e proprio accade solo nel primo numero di War of the Realms. Questa parte di storia comincia davvero quando tutti quei terribili mostri ultraterreni si presentano a New York City. Quindi, anche se non avete visto la guerra diffondersi regno dopo regno negli ultimi anni, potete leggere il momento dell’invasione che colpisce le nostre sponde e partire da lì.

Come già anticipato in apertura, War of the Realms vedrà scendere in campo numerosi eroi della Casa delle Idee, come per esempio Venom, gli X-Men e il Punitore. Riguardo a quest’ultimo, Aaron ha spiegato:

“Ci sono dei momenti del Punitore davvero divertenti in questa storia. Per me, è esilarante da scrivere in questo tipo di trama perché è un po’ come un pesce fuor d’acqua. Mi piace molto la sua prospettiva sulle cose e come interagisce con gli altri personaggi. Quindi scrivere lui e Wolverine insieme per la prima volta da diverso tempo è stato uno sballo. Ed è stato molto divertente riprendere la dinamica tra il Punitore e il Dottor Strange che ho definito durante Original Sin. Inoltre, non vediamo Wolverine nel bel mezzo di questa specie di storie da parecchio tempo, quindi è stato grandioso riaverlo a disposizione.

La promessa di una storia come questa è che possiamo sorpassare il limite tra le cose. Quindi si tratta davvero di una battaglia in stile Signore degli Anelli che esplode nel Midtown Manhattan. Avremo cose come Capitan America che cavalca un cavallo alato oppure tutti questi grandi eroi urbani della Marvel in una specie di avventura che normalmente ha più a che fare con Thor. Inseriremo anche elementi dell’Universo Marvel in cose che tipicamente si orientano verso il fantasy.”

Per di più, gli accadimenti di War of the Realms non escluderanno neppure Daredevil: come vi abbiamo già riportato alcune settimane fa, la miniserie antologica War of the Realms: War Scrolls punterà i riflettori anche su Matt Murdock, il quale sarà il protagonista di una storia imbastita da Jason Aaron per i disegni del nostro Andrea Sorrentino che lo vedrà acquisire i poteri onnivedenti del Bifrost, proprio come Heimdall. In merito a tutto ciò e al ruolo del protettore di Hell’s Kitchen, Aaron ha aggiunto:

“Lo sto utilizzando sulle pagine di War of the Realms, e sulla miniserie antologica War of the Realms: War Scrolls ci sarà anche una storia focalizzata su Daredevil. Sto giocando con tutte queste cose sulla mia serie di Thor da sei anni ormai, quindi è divertente vederle estendersi lungo il Marvel Universe. Quindi non parliamo solo di Daredevil che corre tra i tetti lanciando i suoi manganelli. Si tratta di cambiare il personaggio su un livello fondamentale. Abbiamo a che fare con una differente versione di Daredevil.”

Lo sceneggiatore statunitense ha poi fornito altre spiegazioni riguardanti i Fantastici Quattro, da poco riportati sulla scena grazie al rilancio del Fresh Start, Wolverine, tornato in vita sul one-shot Marvel Legacy #1, e gli X-Men.

“I Fantastici Quattro avranno certamente un ruolo nell’opera; volevo mettere tutti in gioco, e i Fantastici Quattro sono stati fuori dalle scene per tanto tempo. C’è un momento davvero figo che li vede protagonisti. Detto ciò, non voglio dire altro riguardo a quel che c’è in programma per loro.

Vedremo molto Wolverine nella miniserie portante ma, vista tutta la roba pazzesca che sta accadendo nelle testate mutanti, è stato leggermente più difficile inserire nel contesto tutti gli X-Men. C’è una grande quantità di mutanti, e potrete saperne di più dando un’occhiata al tie-in degli X-Men su cui Matt Rosenberg sta lavorando. Penso che sarà molto divertente.”

Comic Book Resources ha successivamente chiesto a Aaron quali antagonisti incontreremo nella Guerra dei Regni, citando come esempi il Dottor Destino e Dario Agger. Ecco quanto ha detto l’autore:

“Alcuni di loro li vedremo nei vari capitoli. Dario Agger in particolare ha svolto un gran ruolo in tutto quel che ho realizzato su Thor negli anni. Ha venduto Midgard a Malekith e al suo esercito invasore, quindi sarà certamente parte di questi avvenimenti.

Vedremo anche Fisk come sindaco, ma non credo che ci sarà nella storia principale. Quello che Fisk e gli altri antagonisti Marvel pensano circa un’invasione come questa è sicuramente una buona domanda. E troverà una risposta, ma non nella storia principale. Sfortunatamente, non c’è molto spazio per questo. Ora che mi sto avvicinando al finale del fumetto, mi sto ritrovando a desiderare di avere quaranta pagine per ciascuna uscita.

Parliamo di una colossale battaglia che infuria in tutto il globo. Esploriamo quanto più possibile nella miniserie portante. Ci sono storie riguardanti personaggi e missioni specifici e tutto ciò trova spazio in alcuni interessanti tie-in dove possiamo entrare nel dettaglio su cose come goblin infuocati a Shanghai, Troll in Australia o gli Elfi Oscuri di Malekith che scatenano la loro ira per tutta l’Europa.”

Per concludere, Jason Aaron ha parlato del coinvolgimento dell’artista Russell Dauterman e del colorista Matthew Wilson, entrambi dei quali hanno collaborato con lui sulle pagine delle acclamate serie Thor e La Potente Thor.

“Sapevamo fin da subito che avremmo voluto Russell come disegnatore. Affinché ciò fosse fattibile con la programmazione di pubblicazione, volevano che iniziasse a lavorare subito. Allora ha cominciato a disegnare War of the Realms proprio dopo aver finito The Mighty Thor, vale a dire un anno prima del debutto della prima uscita. Quindi ho dovuto portarmi avanti di un anno per sceneggiare War of the Realms, il che normalmente sarebbe una cosa terrificante da fare. Penso che stiamo procedendo davvero bene in questo momento e che lui sarà in grado di disegnare l’intera saga e consegnare tutto rispettando le scadenze.

Questa è un’immensa storia di guerra. Parliamo di un esercito composto da Giganti di Ghiaccio, Giganti di Fuoco ed Elfi Oscuri che affronta tutti gli eroi dell’universo Marvel. Russell ce la sta mettendo tutta su ogni tavola ma, durante il suo ciclo su Thor, ha creato molti mondi in termini di regni diversi e di tipi cattivi che li abitano. Dunque ha lavorato davvero sodo per War of the Realms negli ultimi anni. Non era come se stesse partendo da zero. Sta svolgendo uno splendido lavoro, affrontando tutta la follia che deriva da una storia come questa.

Inoltre non guasta il fatto che stia collaborando con Matt Wilson, il quale è stato il suo colorista nella sua run di Thor. È stato fantastico farli passare entrambi da Thor a War of the Realms.”

War of the Realms #1 esordirà sugli scaffali delle fumetterie statunitensi precisamente il 3 aprile.

Fonte: CBR

Altri articoli in Fumetti

Marvel Comics annuncia i nuovi progetti in arrivo all’inizio del 2020

Gioele Paglia13 Novembre 2019

Il sequel a fumetti di Big Hero 6 della Disney è finalmente in arrivo

Gioele Paglia11 Novembre 2019

DC Comics: Tim Drake debutta ufficialmente come “Drake”

Gioele Paglia7 Novembre 2019

Ant-Man e sua figlia si uniranno in una nuova serie Marvel

Gioele Paglia5 Novembre 2019

Star Wars: la serie di Doctor Aphra verrà rilanciata nel 2020

Gioele Paglia4 Novembre 2019

Marvel Comics: il futuro arriva nelle variant covers 2020

Gioele Paglia31 Ottobre 2019