Ghost-Spider: Seanan McGuire parla di Gwen Stacy

Fumetti
Avatar

Tempo di lettura: 4 minuti

Seanan McGuire non ha quasi bisogno di presentazioni. Una romanziera vincitrice di premi Nebula, Hugo e Locus, ha scritto alcune delle storie più popolari e acclamate di fantasy urbano, horror e apocalisse giovanile, tra cui un romanzo di Alien YA, Alien: Echo sotto il suo pseudonimo, Mira Grant, e Middlegame sotto il suo nome. Una voce forte e strana, e un grande fan Marvel e X-Men e sarebbe difficile pensare a una scrittrice migliore per Spider-Gwen. Ma Gwen Stacy di Terra-65 non è più Spider-Gwen, poiché la Marvel ha cambiato ufficialmente il nome del personaggio in Ghost-Spider come accennato in Spider-Geddon e Marvel Rising. Come si controlla il cambiamento dell’identità di un personaggio? Come si lancia un nuovo albo nel mezzo di un evento?

McGuire ha risposto a queste e ad altre domande in un’intervista. Qui di seguito sono riportate alcune delle sue dichiarazioni:

“Di tutti gli eroi ragneschi, Gwen è quella più intermedia. Non è adulta, ma non è una ragazzina e sta ancora cercando di capire chi sia. Cosa con cui posso facilmente identificarmi. Credo che sia il perfetto mix di spavalderia e cazzutaggine, una persona un po’ persa, e che tutto questo la renda incredibilmente interessante.”

“Ho adorato il film Spider-Man: Un nuovo universo e il ruolo che ha conferito a Gwen. Sono una grande fan della storia sulla morte di Gwen Stacy, che ha trasformato il personaggio originale in una vera leggenda, nonché la più famosa vittima di crudeltà narrativa. Ma il mio ritorno alle storie di Spider-Man è avvenuto con la versione Ultimate del personaggio, dopo diversi anni di distanza da Peter, come lettrice.”

Leggi anche:  Gail Simone dichiara di aver lavorato su un Team Up ma...

“Gwen era già stata ribattezzata Ghost-Spider da Marvel Media, per la serie Marvel Rising, prima che fossi assunta. Quindi mi è stata data la conclusione e ho dovuto iniziare a costruire le basi per sostenerlo. Per me, la cosa più importante è sempre stata che, per lei, cambiare doveva essere realistico. Il realismo conta anche in un mondo con tute di pandex.”

“Unirmi alla squadra di scrittori ragneschi durante Spider-Geddon è stato sia grandioso che terribile. Da un lato mi consegnava una storia già stabile sulla cui base potevo scrivere, anche un po’ per contrarietà; dall’altro ha rappresentato un limite, a suo modo. E una liberazione per altri versi, sia chiaro. Credo che non abbia fatto bene alle vendite di Ghost-Spider, però, perché un sacco di persone mi hanno detto che credevano fosse una miniserie e hanno smesso quando è finito Spider-Geddon. Un po’ frustrante. Se le vendite vanno male, voglio che sia perché alla gente non piace la mia storia, non perché sono male informate.

Non ho visto Spider-Man: Un nuovo universo se non dopo aver ottenuto l’incarico di scrivere le storie di Gwen e ho deciso di non vederlo immediatamente, perché non volevo essere influenzata da una diversa versione del personaggio. Non volevo che la mia si abbeverasse da altre fonti. Ma, cavolo, ammetto che è grandioso vedere in giro tutte le cosplayer di Gwen che ci sono ultimamente. Quando le incontro commento dicendo che sono vestite come la mia bambina e devo sempre trattenermi dall’essere troppo inquietante.”

Leggi anche:  Luna Snow il primo supereroe K-Pop di Marvel

“Cosa differenzia Ghost-Spider da Peter Parker o da Miles Morales? La morte adora Gwen Stacy, per cominciare. E poi lei non ha alle spalle il famoso motto secondo cui da un grande potere derivano grandi responsabilità. Lei ha più nella testa il fatto che il potere deve stare solo nelle giuste mani. Ha una vocazione, ma non è la stessa dei due Spider-Man. Inoltre, è una batterista molto migliore di entrambi.

Il fatto che abbia meno storia di loro alle spalle è per me un elemento abbastanza spaventoso. Il concetto di base è che Terra-65 è una versione simile ma anche diversa in maniera importante di Terra-616, quindi diversi avversari esistono in parallelo, e capisco le lamentele dei lettori che ci scrivono che manca a Gwen un parco di nemici tutto suo. Ma so anche che, se dovessi incominciare a ignorare quei cattivi per crearne solo di nuovi scontenterei altrettante persone. Quindi scrivere le sue storie è come camminare su un filo, a volte.”

Leggi anche:  Spider-Gwen: Ghost Spider #2, ecco le prime pagine del fumetto Marvel

“Ghost-Spider non è Jean Grey, spesso identificata solo dal fatto di essere la ragazza del gruppo. Gwen ha sviluppato pian piano una personalità tutta sua, anche se ha le proprie radici nel fatto di essere la “Spider-Man al femminile”. Tuttavia, sin da subito, le è stato dato lo spazio per trovare un’identità originale. Credo che ora sia molto sotto i riflettori in quanto più nota eroina con poteri ragneschi, ma non nel senso che toglierà spazio alle sue concorrenti.

Il perfetto nemico per lei? Non credo che sarebbe in grado di affrontare un Peter Parker malvagio. Se esistesse, la bloccherebbe completamente. Ma dato che non c’è, lo Sciacallo ha un passato importante e legami con Gwen Stacy che lo rendono sempre una scelta interessante.

Anche se molti lo pensano, Gwen non sta per traslocare su Terra-616. Semplicemente, va a scuola in quell’universo, grazie  un programma di studio all’estero pandimensionale, non particolarmente pubblicizzato, che le permetterà di prendere una laurea al sicuro dalla sua assenza di identità segreta. Cosa di cui sono davvero entusiasta!”

Fonte: Adventures in Poor Taste

NerdPlanet consiglia...
Non hai ancora letto Spider-Gwen? Clicca qui e acquista su Amazon

 

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami

Altri articoli in Fumetti

Marvel Comics: una nuova miniserie introdurrà un nuovo, spietato Ronin

Gioele Paglia16 Ottobre 2019

Marvel Comics: Marcelo Ferreira ha firmato un contratto in esclusiva

Gioele Paglia15 Ottobre 2019

Lucca Comics & Games FOCUS – Don Rosa

Andrea Prosperi15 Ottobre 2019

Panini Comics – Online il nuovo Anteprima

Andrea Prosperi15 Ottobre 2019

Lucca Comics & Games – Modalità signing e sketch SaldaPress

Andrea Prosperi14 Ottobre 2019

Lucca Comics & Games – Ospiti Altan, Gipi, Filippo Scozzari e ZUZU

Andrea Prosperi14 Ottobre 2019