Friendly Neighborhood Spider-Man, Tom Taylor parla della serie

Fumetti
Gianfranco Autilia

Tempo di lettura: 3 minuti

Nel gennaio del 2019, la Marvel Comics lancerà una nuova pubblicazione dedicata all’Uomo Ragno, ossia Friendly Neighborhood Spider-Man. La testata punterà a concentrarsi sui lati privati della vita di Peter Parker e vedrà all’opera il team creativo composto dallo sceneggiatore Tom Taylor, dal disegnatore Juann Cabal e dal colorista Nolan Woodard. In questi giorni, Taylor ha parlato del suo succitato nuovo progetto Marvel al portale CBR, rivelando qualche dettaglio in più al riguardo.

Cover del numero uno firmata da Nolan Woodard.

Ecco le sue parole: “Friendly Neighborhood Spider-Man riguarda soprattutto il mondo e le persone intorno a Peter. Non sto dicendo che non visiteremo altri mondi, ma per la maggior parte si tratta del quartiere, e le persone che sono più vicine a Peter. Le persone nel suo isolato, i suoi coinquilini, i suoi amici, zia May. Il mondo non sarà minacciato in ogni uscita, ma quello di Pete può certamente esserlo.”

L’autore ha poi parlato di come ci si sente a scrivere l’Uomo Ragno: “È assurdo, onestamente. Sono esterrefatto all’opportunità di sceneggiare Spider-Man. Effettivamente stavo considerando un mucchio di progetti quando Nick Lowe [l’editor delle collane ragnesche] mi ha contattato per Spider-Man, e tutti quegli altri progetti sono semplicemente svaniti dalla mia mente. C’era soltanto Spidey. In verità all’inizio è stato difficile cogliere esattamente quello che volevo fare con il personaggio. Ed è stato solo quando ho iniziato a scriverlo che l’ho davvero capito. Il nostro primo arco narrativo si concentra tutto su Pete come protettore; il ragazzo che si preoccupa di chiunque e che continua a scherzare a prescindere da ciò che gli capita. Tutto riguarda l’espandere il cast di comprimari in modo tale da non toglierne ad Amazing Spider-Man. Abbiamo qualche nuovo personaggio in arrivo, e uno in particolare per cui Juann Cabal e io siamo davvero eccitati. E ci sara davvero una grande bomba per Peter. Una di quelle che lo metterà alla prova in modi che non ha mai provato prima.

Mi sto già divertendo molto con Fred [Meyers, alias Boomerang]. È buffo. Io ho vissuto in case condivise. Ricordo bene com’era. E sicuramente incontreremo più vicini di Peter in futuro. Il nostro primo arco narrativo originariamente era stato intitolato “Neighbors”… ma adesso ha un titolo diverso.

Scrivere Pete e MJ per la prima volta è stata gioia pura. Amo questi due insieme. Sono una delle mie due coppie preferite nei fumetti e stanno davvero bene assieme. C’è tanto amore e ottimismo e umorismo tra loro. Sotto ogni punto di vista MJ è l’equivalente di Spider-Man. Non ancora sono arrivato a mettere Jameson nella storia, ma sicuramente accadrà. Chip Zdarsky ha svolto un ottimo lavoro con questo personaggio cambiando la sua relazione con Peter su Spectacular. Johnny Storm bazzicherà ogni tanto nel corso della serie, perché amo la sua amicizia con Peter. C’è una grande evoluzione riguardante zia May, e non possiamo dire troppo per ora, ma incontrerete un nuovo eroe che svolgerà un ruolo veramente incisivo nella vita di Peter.”

In merito agli antagonisti che sfrutterà per le sue trame di Friendly Neighborhood Spider-Man, Taylor ha chiosato: “Amo la rogue gallery di Spidey, e non vedo l’ora di giocare con alcuni dei suoi grandi avversari. Fisk, in qualità di sindaco di New York avrà un ruolo in tutto ciò, ma i nostri antagonisti nel primo story-arc sono effettivamente nuovissimi… ma molto datati allo stesso tempo. Capovolgeremo la New York che conosciamo nella nostra prima storia.”

Lo scrittore si troverà a collaborare ancora una volta con Juann Cabal e Nolan Woodard, rispettivamente il disegnatore e il colorista che lo hanno affiancato nella sua run della Nuovissima Wolverine. In tal proposito, ha spiegato com’è lavorare con i due su questa nuova testata ragnesca: “Juann e Nolan sono stati i primi nomi che ho proposto per questo fumetto. La storia “Our Orphans of X” era per me un vero e proprio punto alto nella gestione di All-New Wolverine, ed entrambi ne sono stati una parte rilevante. Tutti e due sono collaboratori genuini. Andiamo avanti e indietro. Mi mettono alla prova, e poi mi supportano sul lavoro. Penso che Nolan sia uno dei migliori coloristi nel settore — si adatta alle necessità del progetto e lo migliora, e lo storytelling di Juann è veramente unico. Aggiunge così tanti piccoli momenti e Easter egg, e io mi ritrovo a scrivere per stargli al passo.”

Ciò che traspare dalle parole di Tom Taylor è che tra lui è Juann Cabal c’è una profonda alchimia che li lega a livello professionale e quindi creativo. Tutto ciò non fa che aumentare la curiosità nei confronti di questa nuovissima serie Marvel, che – ricordiamo – debutterà oltreoceano con la prima uscita precisamente il 2 gennaio.

Fonte: CBR

Aggiungi un commento all'articolo! Clicca qui.

Lascia un commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami

Altri articoli in Fumetti

La Marvel ritorna al futuro con i one-shot dell’universo 2099

Gioele Paglia19 Settembre 2019

Frank Miller annuncia Dark Knight Returns: The Golden Child

Gioele Paglia19 Settembre 2019

Panini Comics ristampa le Migliori Storie Mai Raccontate di Spider-Man

Gianfranco Autilia19 Settembre 2019

Marvel rilascia il trailer di Dawn of X, il rilancio che seguirà House of X e Powers of X

Gianfranco Autilia19 Settembre 2019

Iron Man: le prime tavole di “Ultron Agenda” e le dichiarazioni di Dan Slott

Gianfranco Autilia18 Settembre 2019

Dc Comics: Superman rivelerà la sua identità segreta?

Gioele Paglia17 Settembre 2019